Valve: conoscere il free2play è stato essenziale per sopravvivere  27

Un'altra dichiarazione di resa del modello tradizionale?

Parlando con Gamasutra, Robin Walker di Valve ha dichiarato che Team Fortress 2 è stato vitale per la compagnia, perché ha permesso di compiere degli esperimenti importanti per il futuro. Ovvero la trasformazione del gioco in free2play ha permesso di esplorare nuove possibilità nel business e nel game design.

Quando il gioco è arrivato sul mercato, il genere dominante (su PC) era quello degli MMO e Valve era preoccupata di non averne uno in catalogo. Così ha deciso di prenderne alcuni elementi ed incorporarli in Team Fortress 2 (oggetti persistenti e immagazzinamento). Con il passaggio al free2play si è ripetuto lo stesso, con Valve che ha sfruttato lo sparatutto online per studiare le micro transazioni.

Valve era preoccupata soprattutto dalla mancanza di conoscenze specifiche nel campo, conoscenze acquisite con TF 2 e usate per lo sviluppo di DoTA 2.

Insomma, Team Fortress 2, oltre a essere un gioco di successo, è stato (e continua a essere) anche uno strumento di studio per ridurre i rischi della compagnia.

Fonte: Games Industry