BioShock Infinite - La creazione di Elizabeth come la nuova Alyx  15

Intelligenza artificiale complessa

Ken Levine ha rivelato ad Eurogamer alcune caratteristiche del complesso personaggio di Elizabeth e il suo ruolo all'interno di BioShock Infinite.

Secondo Levine, una delle più grandi compagne all'interno di un videogioco resta, ancora a distanza di anni, la mitica Alyx Vance di Half-Life 2, e il game designer di Irrational spera che Elizabeth possa porsi sullo stesso livello della ribelle aiutante di Gordon Freeman. Questo ha posto delle sfide di alto livello per gli sviluppatori, in particolare per quanto ha riguardato la costruzione di un'intelligenza artificiale in grado di caratterizzare il personaggio il più possibile: "una cosa che non viene gestita bene dalle intelligenze artificiali, spesso, è la relazione con quello che accade intorno", ha spiegato Levine, "non reagiscono, non osservano quello che hanno intorno, come se non fossero interessate".

Allora il team ha dovuto impiegare una buona quantità di tempo per fare in modo che Elizabeth reagisse agli avvenimenti nel gioco e a quello che accade nello scenario intorno, cosa che ovviamente ha implicato un maggiore spessore nell'intelligenza artificiale e un'attenzione a tutti i particolari incastri possibili tra gli eventi e la situazione del personaggio, con tanto di espressioni e animazioni verosimili a seconda del contesto.

Fonte: Eurogamer.net via VG247