NintendoNintendo sperava di vendere 100 milioni di Wii U 

Qualcosa non è andato come previsto

Il presidente Nintendo Tatsumi Kimishima ha dichiarato, nel corso di una sessione con gli azionisti, che la società sperava di piazzare 100 milioni di unità di Wii U al momento del lancio. Una proiezione forse troppo ottimistica e dichiaratamente influenzata dal grande successo di vendite del predecessore, Nintendo Wii. Ma le cose sono andate diversamente, e a quasi quattro anni dal debutto sugli scaffali, la console Nintendo è ancora lontanissima dal traguardo.

Kimishima ha aggiunto che la società doveva spiegare meglio le differenze di Wii U rispetto a Wii, e che lui stesso aveva spiegato dettagliatamente l'importanza della conoscenza delle sue caratteristiche ai responsabili delle vendite, in modo di stuzzicare il desiderio dei consumatori. Evidentemente Wii U è rimasta vittima anche di una serie di intoppi a livello di comunicazione. Siamo curiosi di vedere come Nintendo NX saprà confrontarsi rispetto a questo scenario. Nintendo sperava di vendere 100 milioni di Wii U

TI POTREBBE INTERESSARE