Pokémon GO farà visitare dei luoghi sponsorizzati  88

Finisce che MewTwo lo si trova nell'Happy Meal

Vi abbiamo appena notificato che in netto contrasto con il retroterra del gioco, chi vive in campagna ha meno possibilità di trovare Pokémon di chi vive in città, che può trovarli praticamente in ogni dove.

Bene, sappiate che non si tratta di una scelta casuale, perché Niantic Labs, lo sviluppatore del gioco, ha giusto raccontato al Financial Times che nell'imminente futuro saranno introdotte nel gameplay le sponsorizzazioni dei luoghi, che serviranno a far monetizzare maggiormente l'applicazione. Il sistema è già stato sperimentato con Ingress, quindi non ci sono molti dubbi su come sarà implementato. Cerchiamo di capirlo.

Attualmente i giocatori si possono recare alle PokeStop per raccogliere oggetti e potenziamenti, oppure nelle Palestre per combattere con i Pokémon degli altri giocatori. Attualmente le PokeStop si trovano associate a luoghi di interesse, come parchi e monumenti, ma presto potrebbero essere infilate dentro dei luoghi sponsorizzati. Che ne dite di andare a raccogliere oggetti in un McDonalds? Magari con vantaggi legati alla sponsorizzazione? Ecco, questo è il futuro che ci aspetta.

Non abbiamo usato a caso il nome della nota catena di fast food visto che, nonostante John Hanke, il CEO di Niantic, non abbia fatto ancora nomi di marchi che si legheranno al gioco, scavando nel codice è stato trovato il nome di McDonalds. Insomma, il successo di Pokémon GO, già scaricato più di quindici milioni di volte, sta facendo gola a molti. In ogni senso.