No Man's SkyNo Man's Sky, Sean Murray condivide le proprie impressioni sul rapporto con Sony 

E conferma che, dopo No Man's Sky, è già in cantiere un nuovo progetto

In queste ore le notizie e gli aggiornamenti riguardanti No Man's Sky si susseguono senza sosta. A sole ventiquattrore dall'uscita del gioco nei negozi, Sean Murray di Hello Games ha chiarito alcuni dettagli sui rapporti del suo studio con Sony.

"E' stato bello poter lavorare con Sony, principalmente perché non sono stati coinvolti nello sviluppo. Per ovvie ragioni siamo ancora considerati degli underdog con Sony e in generale nel panorama tripla A. Se No Man's Sky sarà un successo, credo che probabilmente avrà un certo impatto su come verranno interpretati i giochi indie nei publisher più grandi. La gente generalmente pensa che No Man's Sky sia un titolo Sony, ma siamo ancora uno studio indipendente, è una situazione un po' particolare".

Murray ha anche volute chiarire il motivo per cui gli sviluppatori non si sono sbilanciati più del dovuto sui contenuti presenti nel gioco, spiegando che a volte dipende dagli accordi contrattuali che sono stati siglati.

"Quando gli sviluppatori tengono la bocca chiusa è perché, dal punto di vista legale, non possono dire nulla. Sareste sorpresi di sapere quanto siano vincolati la maggior parte degli sviluppatori dal punto di vista contrattuale".

Il leader di Hello Games ha anche ammesso di avvertire una grande pressione, che si è fatta sempre più pressante con l'approssimarsi della data di lancio, sebbene il gioco sia stato rinviato più di una volta.

"Ovviamente l'hype è terrificante. Voglio dire, ci ho avuto a che fare per tre anni, da quando abbiamo effettuato l'annuncio. Se non l'avessimo annunciato con quelle tempistiche probabilmente avremmo abbandonato il progetto, senza la community a supportarci. Ogni volta che mostravamo il gioco davamo per scontato che la gente improvvisamente non l'avrebbe più apprezzato... invece l'hype è cresciuto sempre di più. Immaginate se in una realtà parallela avessimo potuto mostrarlo per la prima volta questa notte e pubblicarlo domani, provate a pensare quanto sarebbe stato divertente".

Per concludere Murray ha specificato che il team sta già pensando a un nuovo progetto, che sarà messo in cantiere nelle prossime settimane, sebbene sia anche stato chiarito che il supporto a No Man's Sky proseguirà nei prossimi mesi.

"Inizialmente credo che tutti saremo impegnati a supportare No Man's Sky. Ma ci sono anche altre idee in cantiere. Penso che i videogiochi siano un campo ancora largamente inesplorato. Abbiamo un altro progetto su cui stiamo già lavorando, che non è ancora stato annunciato. Si tratta di un piccolo esperimento, ma sono fiducioso che possa piacervi".

Il lancio di No Man's Sky è previsto per la giornata di domani su PlayStation 4 e per il 12 agosto su PC.

No Man's Sky, Sean Murray condivide le proprie impressioni sul rapporto con Sony