No Man's SkyShuhei Yoshida è d'accordo con gli utenti sul marketing sbagliato di No Man's Sky 

Sean Murray, secondo Yoshida, ha sbagliato a promettere caratteristiche non presenti nella versione finale di No Man's Sky

Nonostante il grande successo riscontrato, il capo di Sony Worldwide Studios, Shuhei Yoshida, si è detto d'accordo con alcuni aspetti delle numerose critiche sollevate dagli utenti su No Man's Sky, in particolare per quanto riguarda varie caratteristiche del gioco prima annunciate e poi assenti nel prodotto finale.

"Capisco alcune delle critiche che si sta prendendo specialmente Sean Murray, perché sembrava che stesse promettendo alcune caratteristiche nel gioco dal day one", ha affermato Yoshida a Eurogamer.net al riguardo durante il Tokyo Game Show. "Non è stata una grande strategia comunicativa, anche perché non aveva un responsabile PR ad aiutarlo e si tratta di uno sviluppatore indipendente".

Yoshida ha comunque detto di apprezzare molto No Man's Sky, e ha ricordato che il piano degli sviluppatori è comunque di continuare ad arricchire il gioco con nuove caratteristiche e lui stesso non vede l'ora di continuare a giocarci.

Insomma, Yoshida non ha critiche da muovere sul gioco stesso, ma si rende conto che ci sia stato qualcosa di sbagliato nella promozione del gioco prima del lancio. Cosa che risulta anche piuttosto bizzarra, considerando che proprio nella comunicazione e nel marketing è stata Sony stessa a dare una grossa mano a Hello Games su No Man's Sky negli ultimi due anni abbondanti.
Shuhei Yoshida è d'accordo con gli utenti sul marketing sbagliato di No Man's Sky

TI POTREBBE INTERESSARE