Secondo gli analisti Red Dead Redemption 2 potrebbe vendere quindici milioni di copie  62

Potrebbe trattarsi di una stima per difetto

La notizia del giorno è sicuramente l'annuncio di Red Dead Redemption 2, previsto per l'autunno del 2017 su Xbox One e PlayStation 4. Ma quali sono le previsioni di vendita del nuovo titolo di Rockstar?

Stando alla società di analisi Cowen & Company il nuovo Red Dead piazzerà almeno quindici milioni di copie. Si tratta di una cifra elevata? Non proprio, dato che è stato specificato che potrebbe trattarsi di una stima per difetto. Red Dead Redemption, oltre ad aver venduto bene (circa tredici milioni di copie), si è anche conquistato una certa fama con il passare gli anni. Inoltre uscirà in condizioni molto diverse rispetto a quelle del suo predecessore, visto che le vendite dei titoli dell'attuale generazione sono concentrate su pochi best seller.

Insomma, non sappiamo se riuscirà a vendere sessantacinque milioni di copie come Grand Theft Auto V, ma è probabile che vada oltre quanto fatto dal primo capitolo. Cowen & Company è anche convinta che, come GTA V, Red Dead Redemption 2 avrà una modalità online che porterà introiti continuativi nelle casse di Rockstar e di Take-Two.

Insomma, le prospettive sono ottime. A margine delle stime, si è parlato anche dei ritardi del lancio. Quali, visto che è stato appena annunciato? Secondo gli analisti Rockstar avrebbe preferito lanciare il western tra aprile e giugno del 2017, ma lo ha rimandato all'autunno dello stesso anno. A quanto pare si tratta di un'informazione rimasta interna a Rockstar, probabilmente ottenuta da qualche dipendente. Non sarebbe strano, visti i numerosi ritardi sofferti dal primo Red Dead Redemption al lancio.