Periferiche PS4Alcuni titoli hanno una fluidità peggiore su PlayStation 4 Pro rispetto a PlayStation 4 standard 

Digital Foundry ha rilevato alcuni cali di framerate su giochi per PlayStation 4 Pro che non si rilevano nelle versioni standard

Con il lancio di PlayStation 4 Pro finalmente effettuato ufficialmente, sono partiti tutti i test possibili sulla nuova piattaforma Sony, e a quanto pare Digital Foundry ha rilevato alcuni risultati interessanti, oltre alle perdite di frame di troppo nella versione PlayStation 4 Pro di Skyrim Special Edition.

Sebbene nella stragrande maggioranza dei casi i giochi che hanno subito l'aggiornamento dedicato alla nuova console funzionino ovviamente meglio su questa rispetto alla versione standard, con gli aumenti di risoluzione e di frame rate del caso, ci sono alcuni titoli che sembrano avere problemi di fluidità, anche rispetto alla versione vecchia di PlayStation 4. Questo rappresenta un caso strano, anche perché la politica di Sony, inviata agli sviluppatori, è di garantire performance uguali o superiori alla controparte su PlayStation 4 standard per ogni gioco modificato per Pro, per quanto riguarda il frame rate.

Nonostante questo, i test condotti hanno rivelato che alcuni giochi, nella fattispecie Skyrim Special Edition, The Last of Us, Mantis Burn Racing e sotto certi aspetti anche Deus Ex: Mankind Divided e Rise of the Tomb Raider dimostrano un framerate più incerto rispetto alle versioni standard. Nella maggior parte dei casi si tratta di cali poco marcati, che vanno dai 2 ai 5 frame al secondo rispetto alla versione originale, tuttavia sono visibili e soprattutto stonano alquanto con la supremazia tecnologica della Pro.

La questione acquista più peso nel caso si possieda uno schermo 1080p: se le versioni evolute a 4K possono vedere un calo di 2-5 frame come una perdita ragionevole in virtù dei guadagni ottenuti con la risoluzione 4K e l'HDR attivato, chi ha un pannello 1080p senza HDR vedrà un miglioramento molto più limitato, legato al solo downsampling, senza HDR e per di più con qualche incertezza aggiuntiva in termini di frame rate. Il problema, nel caso del 1080p, è che non c'è di regola un'opzione per puntare tutto sull'aumento della fluidità a scapito della risoluzione su PlayStation 4 Pro, è un'opzione non consentita tranne che in alcuni casi, dunque se non si possiede un pannello 4K con HDR anche i minimi difetti aggiuntivi rispetto alle versioni standard hanno un peso maggiore.

In ogni caso, c'è ancora tempo per vedere soluzioni e miglioramenti per questi primi inconvenienti: interpellata direttamente da Digital Foundry, Sony ha affermato: "Siamo al corrente del problema e stiamo investigando", di fatto ammettendo che qualche problema tecnico con alcuni titoli è stato effettivamente rilevato.