Electronic ArtsEA ha in mente una strategia con grosse demo a pagamento 

O quasi

Così, in soldoni, si presenta la particolare strategia di marketing confidata da Nick Earl di Visceral a Michael Pachter di Wedbush Morgan.

In sostanza, EA ha intenzione di far precedere l'uscita dei giochi completi in versione retail dal rilascio, a pagamento, di una versione ridotta di tali giochi in versione scaricabile. Secondo quanto riferito, si tratterebbe di demo estese, o riduzioni di giochi, in sostanza di contenuti meno vasti di quelli presenti nei titoli completi ma abbastanza sostanziosi da giustificare l'esborso di 10 o 15 dollari per il loro download. In base all'andamento di questi "Premium DLC", EA deciderebbe se lavorare ulteriormente sul prodotto completo e quante copie stamparne per il mercato.

Come esempio di questi giochi ridotti viene preso Battlefield 1943, che ne rappresenterebbe una sorta di prototipo. La questione a dire il vero non è molto chiara: i contenuti dei PDLC saranno presenti anche nel gioco completo? Chi ha comprato il DLC in questione avrà diritto ad uno sconto sul titolo retail? Altrimenti, chi può avere intenzione di pagare una demo se queste servono apposta a provare i giochi e valutarne la validità nel caso di incertezza sull'acquisto? Attendiamo eventuali delucidazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE