Anche SEGA in perdita nel primo trimestre fiscale del 2011  16

Sono dunque questi gli effetti del terremoto che ha colpito il Giappone?

Dopo Nintendo e Capcom, anche SEGA denuncia una perdita di 2,224 miliardi di yen (pari a circa 20 milioni di euro) nei mesi di aprile, maggio e giugno 2011. Nello stesso periodo del 2010, la casa nipponica aveva registrato ricavi per 7,036 miliardi di yen (circa 63 milioni di euro).

I motivi di questo disagio diffuso fra le società giapponesi vanno ricercati nel disastroso terremoto dello scorso marzo, che nel caso specifico di SEGA ha causato seri danni alla rete distributiva, influendo negativamente anche sul business del pachinko e delle sale giochi.

Nel primo trimestre fiscale dell'anno, SEGA ha pubblicato Virtua Tennis 4 e il tie-in di Thor: Il Dio del Tuono in Europa e USA, mentre in Giappone ha pubblicato il solo Yakuza: Of the End. Le vendite del software per il periodo ammontano a 2,33 milioni di dollari, divisi fra Europa (1,02 milioni), USA (700mila) e Giappone (600mila). Risultati, purtroppo, sotto le aspettative per la casa di Sonic.

Fonte: Eurogamer