Half-Life 2Half-Life 2, giustizia è stata fatta 

Half-Life 2, giustizia è stata fatta

L'ormai celeberrimo furto ai danni di Valve Software del codice sorgente di Half-Life 2 è passato alla storia come uno dei danni più ingenti subito da una software house, ma mai la comunità mondiale dei videogiocatori ha recitato un ruolo fondamentale come in questo caso. Infatti è di ieri la notizia dell'arresto "avvenuto in diversi Stati", come annunciato dalla stessa Valve, dei responsabili di tale crimine. Il merito viene attribuito ad alcuni online gamer che, senza perdere un attimo di tempo, hanno "inseguito" per la rete tutti i possibili indizi lasciati dai colpevoli, contribuendo in maniera determinante alla riuscita dell'operazione.
Il CEO di Valve, Gabe Newell, ha voluto pubblicamente ringraziare tutti coloro che si sono messi spontanemente sulle tracce dei cyber-ladri, arrivando dove le autorità nazionali non sono riuscite e denunciandone di fatto l'impreparazione di fronte a questo tipo di crimine.
Il tutto è stato svelato in una press release che potete leggere cliccando qui.

TI POTREBBE INTERESSARE