FIFA 17Per fortuna che ci sei 

Dopo aver analizzato le versioni console di FIFA 17, diamo uno sguardo anche a quella PC

Salvo qualche rara eccezione, la storia delle simulazioni calcistiche su PC non è stata particolarmente gloriosa. Anche da parte dei massimi esponenti di questo genere, FIFA e PES, nel corso del tempo sono state numerose le volte in cui questa piattaforma è stata snobbata a vantaggio delle console. Scelte dettate evidentemente dai numeri del mercato, che hanno costretto i giocatori PC a ritrovarsi spesso di fronte a edizioni castrate, ridotte nei contenuti e nella giocabilità o con un livello tecnico inferiore a quello auspicabile su un hardware così. Nonostante questo, per i PCisti malati di pallone ogni anno resta sempre viva la speranza di poter contare almeno su di una simulazione sulla propria piattaforma preferita. Dopo esserci ampiamente dedicati alle versioni di FIFA 17 per tutte le console in circolazione, ci è sembrato quindi giusto volgere la nostra attenzione anche alla sua edizione per computer.

Promossa a pieni voti anche la versione PC di FIFA 17, pienamente in linea con le aspettative!

Su PC come su console

Per fortuna che ci sei Lo diciamo subito affinché chi sta leggendo questo articolo possa tirare un sospiro di sollievo: la versione PC di FIFA 17 è al 99,9 percento uguale a quelle PlayStation 4 e Xbox One. A renderla differente sono solo alcuni piccoli elementi, ai quali baderanno probabilmente in pochi, perché stiamo davvero parlando di un prodotto pressoché identico a quello che abbiamo descritto nella nostra recensione di FIFA 17 per console. In una situazione del genere eviteremo quindi di stare a dilungarci nel ripetere quanto già detto, invitandovi a leggere l'articolo appena linkato per tutti gli approfondimenti del caso. In questa sede vi basti sapere che in FIFA 17 per PC è compresa la nuova modalità Il Viaggio, dedicata alla promessa Alex Hunter, assente invece nelle versioni PlayStation 3 e Xbox 360 del gioco. Sono presenti anche tutte le novità che riguardano l'Ultimate Team, ma nel caso in cui vogliate saperne di più su quest'ultimo vi rimandiamo al nostro speciale di qualche giorno fa. Quanto detto per le modalità vale anche per le novità nel gameplay, tutte presenti a partire dalla nuova gestione dei calci piazzati. Non manca neanche l'ormai famosa Pushback Technology, che permette di difendere la palla a 360° con tanto di spinte e movimenti di gomiti. Pad alla mano, l'esperienza di gioco davanti al monitor del PC si presenta dunque esattamente identica rispetto a quella che si può ottenere davanti al televisore a cui è collegata una console.

Questione di dettagli

La principale differenza tra la versione PC di FIFA 17 e quella Xbox One da noi già provata sta nell'assenza assoluta di cali nel numero di frame al secondo. In realtà, anche su console la cosa si verifica abbastanza raramente: solo in alcuni stadi e solo dopo determinate condizioni che si verificano in occasione di un'azione d'attacco. Per fortuna che ci sei Per fortuna che ci sei Su PC però il problema non sussiste affatto: una volta impostato il numero di frame al secondo a 60 tramite il menu di configurazione del gioco, cosa che vi consigliamo di fare per migliorarne la stabilità, esso resta sempre lo stesso durante tutto l'arco della partita. Solo quando la palla è in movimento, però, perché nelle scene d'intermezzo il numero d'immagini al secondo scende automaticamente a 30. Diamo a questo punto un'occhiata alle impostazioni grafiche, anche se come al solito non è che vi si trovino chissà quali parametri da modificare. Uno lo abbiamo già citato, e permette di bloccare i frame al secondo a un valore di 30 o 60, o dar loro campo libero, mentre quello principale dà invece la facoltà di scegliere un livello di dettaglio tra quattro disponibili, più uno automatico. Stessa cosa anche per l'antialiasing, impostabile a proprio piacimento o a scelta della CPU. In termini di definizione l'ago della bilancia pende inevitabilmente verso la versione PC di FIFA 17, anche se come l'anno scorso questa differenza è riscontrabile soprattutto guardando i dettagli che fanno da contorno alla partita. Gli occhi più attenti noteranno infatti un pizzico di qualità in più per il pubblico e gli altri elementi di sfondo, oltre a un'immagine generalmente più pulita. Per quanto riguarda i controlli, è naturalmente supportato (oltre che caldamente consigliato) l'uso di un controller compatibile con il PC. Piccola curiosità: continua comunque a resistere la modalità di movimento composta da mouse e tastiera, o da tastiera soltanto. Un'accoppiata ereditata dagli albori della serie FIFA su PC, ma diventata ormai impraticabile visto l'elevato numero di bottoni di cui ha bisogno il giocatore per impartire in modo efficace tutti i comandi possibili agli undici in campo. In un certo qual modo, giocare una partita con mouse e tastiera può essere visto come una sorta di diversivo, anche abbastanza divertente, per provare a combinare qualcosa in questa modalità prima di tornare a gambe levate al joypad.

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • SO: Windows 10 - 64-Bit
  • CPU: Intel Core i7 920 @ 4,2 GHz
  • RAM: 16 GB
  • Scheda video: NVIDIA GTX 970
  • Requisiti Minimi
  • SO: Windows 7/8.1/10 - 64-Bit
  • CPU: Intel Core i3-2100 @ 3,1 GHz o AMD Phenom II X4 965 @ 3,4 GHz
  • RAM: 8 GB
  • Spazio libero su disco rigido: 30,0 GB
  • Schede video minime supportate: NVIDIA GTX 460 o AMD Radeon R7 260
  • DirectX: 11.0
  • Requisiti Consigliati
  • SO: Windows 7/8.1/10 - 64-Bit
  • CPU: Intel i5-3550K @ 3,40 GHz o AMD FX 8150 @ 3,6 GHz
  • RAM: 8 GB
  • Spazio libero su disco rigido: 30,0 GB
  • Schede video minime supportate: NVIDIA GTX 660 o AMD Radeon R9 270
  • DirectX: 11.0
Clicca per votare!
9.3

Redazione

7.5

Lettori (34)

A un PES 2017 per PC non all'altezza della sua qualità su console, per fortuna FIFA 17 risponde in modo egregio. Il gioco targato EA Sports può essere acquistato e giocato su questa piattaforma senza alcuna remora, in quanto uguale sia nei contenuti che nella giocabilità alle sue edizioni per PlayStation 4 e Xbox One. È invece migliore dal punto di vista grafico, soprattutto grazie alla stabilità in termini di frame al secondo.

Rosario Salatiello

Pro

  • Numero di frame al secondo più stabile
  • Immagine più definita
  • Tutti i pregi della recensione console

Contro

  • Tutti i difetti della recensione console

TI POTREBBE INTERESSARE