The Sims 3: Ambitions"L'ambizione non è un vizio da gentucola" 

Una nuova espansione ci porta ad esplorare l'ambizione al successo dei nostri Sims

Dopo una prima espansione che aveva portato i nostri simmini ad intraprendere avventurosi viaggi oltre i confini del proprio mondo, i Sims tornano ad allargare l'orizzonte delle proprie vedute, questa volta andando a sfruttare un'altra caratteristica dell'animo umano.The Sims 3: Ambitions ci permetterà infatti di sfruttare una delle molle che spingono l'uomo a navigare nella propria vita verso il raggiungimento di difficili traguardi nello sviluppo delle carriere lavorative che larga parte hanno nel quotidiano di ognuno. "L'ambizione non è un vizio da gentucola" I nostri simmini non sono da meno e coltivano l'ambizione di migliorare se stessi nella scalata verso il successo professionale, ognuno a seconda delle proprie attitudini e talenti. Ma fino a che punto questa nuova espansione arricchisce il gameplay simulativo del terzo capitolo della serie? Quali sono le novità e qual è l'impatto sul gioco dell'approfondimento dell'esistenza di cui noi siamo artefici ed il cui successo molto dipende dalle nostre scelte, come divinità assolute di un universo tutt'altro che limitato?

"L'ambizione è vizio o virtù?"

Così si chiedeva Quintiliano, celebre autore latino che la sapeva lunga sull'animo umano. Se nella vita reale le nostre scelte sono infatti a volte difficili ed il rapporto fra bianco e nero si mescola in infinite scale di grigio rendendo spesso complicato gestire l'equilibrio fra il vizio e la virtù, in The Sims 3: Ambitions abbiamo la possibilità di decidere il cammino da intraprendere senza rischiare pericolose deviazioni e rendendo l'ambizione una molla non più pericolosa ma ricca di vantaggi per i nostri alter ego e l'intera comunità. Quest'espansione ci permette infatti di avere per la prima volta nella serie un controllo pressochè totale sulle professioni intraprese dai nostri Sims, dandoci la possibilità di accompagnarli passo per passo nelle loro carriere. Nei giochi originali, come anche in questo terzo capitolo del simulatore di vita più noto del panorama videoludico, il comparto lavorativo è sempre stato una parte indispensabile del quotidiano di ogni Sims. "L'ambizione non è un vizio da gentucola" Il proprio contributo alla società e soprattutto una fonte di guadagno più o meno responsabile sono infatti sempre stati elementi da cui non si poteva prescindere, ma con un difetto: pur con qualche migliorìa (come ad esempio la possibilità di decidere come occupare il proprio tempo lavorativo) il tempo che il nostro Simmino passava al lavoro era per noi giocatori tempo morto. Lo vedevamo partire per raggiungere il proprio posto di lavoro ed a quel punto non sapevamo più molto di lui, era l'unico momento in cui il creatore perdeva il suo occhio sulla propria creatura. I simmini non ce ne vorranno (forse), ma Ambitions ha cambiato le cose: le nuove professioni ci permettono infatti di seguire letteralmente il nostro personaggio sul posto di lavoro che lo occuperà con diverse mansioni o con lo svolgimento di una serie di missioni volte a migliorarne le prestazioni, la notorietà e di conseguenza la posizione nell'albero della carriera professionale scelta. Possiamo scegliere infatti se far percorrere al nostro Simmino una "normale" carriera lavorativa o se optare per le nuove "professioni", da trovare con i consueti sistemi. Le nuove professioni fra cui scegliere sono quella di Acchiappafantasmi, Investigatore Privato, Stilista, Pompiere, Architetto e Dottore. Ognuna di esse può essere percorsa in due modi che influenzeranno i rapporti con le persone della nostra comunità: possiamo infatti scegliere se svolgere i vari compiti caratteristici delle nostre professioni in maniera "buona" oppure "cattiva". Pensate ad esempio all'investigatore: può decidere se chiedere gentilmente informazioni alle persone coinvolte o estorcerle con la forza con ovviamente conseguenze ben diverse. Anche un sistema di rating accompagna le nostre azioni ed ogni missione riceverà un diverso punteggio a seconda dell'efficacia, della precisione e della velocità con cui l'abbiamo svolta, ad esempio limitando i danni di un incendio o eseguendo tatuaggi precisi e colorati.

Da grande voglio fare il pompiere!

C'è poco da fare, quella dell'investigatore resta una delle professioni più affascinanti, probabilmente anche in larga parte a causa della figura di Sherlock Holmes, icona di genialità, deduzione logica, eleganza e fair play. Una delle sue caratteristiche principali è quella di essere slegata da un orario di lavoro predefinito, grazie alla sua estrema indipendenza. Niente auto che ci viene a prendere, niente sveglia da puntare: l'avanzamento della nostra carriera professionale non dipenderà dalla soddisfazione del nostro datore di lavoro ma dal modo e dal successo in cui svolgeremo le nostre investigazioni. "L'ambizione non è un vizio da gentucola" La centrale di polizia ci farà da punto di appoggio per svolgere lavori sporchi, solitamente sgradevoli e inclini al "lato oscuro", mentre invece il nostro lavoro principale sarà quello di investigare su varie problematiche che affliggono la comunità locale. Avremo da fare appostamenti, da frugare nella posta e nell'immondizia, da spiare nelle case e, ovviamente, da interrogare le persone coinvolte nel caso. Non mancherà la necessità di effettuare azioni di hacking sui PC dei sospettati ed un'altra possibilità di guadagnare dei soldi è quella di scrivere rapporti sui casi seguiti o perfino ricattare per mail altra gente. E' chiaro che sarà necessario curare le abilità di logica e magari di carisma del nostro personaggio.
Un'altra professione che abbiamo testato è quella dell'eroico pompiere, altro grande classico dell'immaginario di molti bambini, a cominciare da chi ricorda quel draghetto Grisù tanto caro a chi è cresciuto a cavallo fra i '70 e gli '80. Le qualità di un buon pompiere sono ovviamente un'eccellente forma atletica e capacità manuali. Ogni mattina verrà a prenderci una macchina di servizio che ci porterà alla centrale, completa di tutto quello che ci serve per migliorare le nostre capacità. Compreso un palo da cui scivolare se suona l'allarme che ci farà scattare verso l'incendio del momento. Lo scopo sarà quello di spengerlo nel minor tempo possibile, per generare pochi danni all'ambiente in cui è divampato. Ma possiamo anche scegliere di devastare tutto a colpi d'ascia, se ci sentiamo un po' Jack Nicholson in Shining. Solo incendi? Se pensate che la vita di un pompiere sia noiosa non avete considerato l'emergenza derivante da un'invasione di gnomi furiosi!
Chi si sentisse squagliare l'elastico delle mutande in un tripudio di sensi all'idea di fare un tour da Ikea, non potrà invece che essere entusiasta della professione di arredatore di interni. Come nel caso dell'investigatore si tratta di una professione che potrà essere svolta in totale indipendenza e che ci vedrà rispondere ad incarichi di riarredo dei locali delle abitazioni comunitarie. Solitamente ci vedremo chiedere di sostituire o aggiungere specifici pezzi di arredamento agli ambienti restando all'interno di un budget specifico. I mobili che sceglieremo e lo stile che daremo alle stanze genererà un giudizio più o meno negativo da parte del committente, spesso in base ai suoi tratti e preferenze che dovremo quindi studiare. "L'ambizione non è un vizio da gentucola"

Venimmo, vedemmo e lo in***ammo!

Una delle professioni in assoluto più divertenti di quelle inserite nei Sims 3 attraverso quest'espansione è senza ombra di dubbio quella dei cacciatori di fantasmi. Sarà perchè i celebri Ghostbusters hanno messo radici nel nostro immaginifico, sarà perchè EA non ha certo lesinato in citazioni, andare in giro ad accettare incarichi in cui ci viene chiesto di disinfestare abitazioni da spettri e poltergeist è davvero divertente. Finchè abbiamo a che fare con ectoplasmi poco senzienti la cosa resta abbastanza meccanica, ma quando saltano fuori gli spiriti dei trapassati che hanno deciso di trovare comodissima l'abitazione infestata la cosa diventa divertente, potendo decidere di dialogarci piuttosto che scacciarli brutalmente, di convincerli con le buone o con le cattive, perfino di sedurli e di diventarvi amici. E con un po' di abilità e qualche trucco perfino di farci dei figli. Un po' palliducci, leggermente diafani e con il problema di sparire quando si tratta di andare a scuola, ma pur sempre figli.
Anche la professione medica è stata aggiornata e seppur non sia proprio diventata una carriera a parte, al di là del lavoro tradizionale i nostri dottori potranno visitare privatamente i propri pazienti ed a volte anche ricevere delle chiamate di emergenza. Una menzione speciale la meritano le carriere i inventori e scultori, che dovranno esprimere il loro talento andando a ravanare nelle discariche cittadine alla ricerca di pezzi di ricambio per assemblare le proprie creature o cimentarsi nei vari materiali che possono essere usati per creare effigi di Sims o insolite nature morte per scultori che non cedano alla tentazione di prendere a martellate le ginocchia delle proprie artistiche creature.
Alla resa dei conti questa espansione certamente è in grado di aggiungere elementi di notevole interesse nella gestione delle vite dei nostri Sims, elementi che hanno la tendenza addirittura a diventare focali e, paradossalmente, questo può essere considerato uno dei difetti principali di Ambitions. La concentrazione e l'immedesimazione richieste per permettere ai propri simmini di svolgere le professioni scelte con successo è tale da eclissare in gran parte gli altri aspetti del gioco che possono addirittura diventare secondari. Si tratta naturalmente di scelte personali e di stile di gioco, ma un problema resta comune: la gestione di nuclei familiari. In passato, infatti, si bilanciava la gestione di un nucleo familiare con più elementi curando un Sim o l'altro durante i periodi di autogestione ed assenza del partner o dei suoi familiari, che fosse per la scuola o per il lavoro. Ora riuscire a gestire due sim con due professioni diverse diventa davvero esaustivo e richiede notevoli acrobazie nell'equilibrio della propria gestione del gioco, obbligando inevitabilmente a delle scelte ed all'uso dell'opzione di anti-invecchiamento che il gioco offre in maniera sempre più importante.
C'è anche da dire che le nuove carriere sono tanto più coinvolgenti e divertenti delle vecchie che tornare indietro ad esse diventa poco appetibile, cosa che appare indubbiamente come positiva. La varietà delle nuove professioni però è scarsina, con sei diverse possibilità di scelta che tendono ad esaurirsi non in pochissimo tempo ma nemmeno in mesi di gioco. Resta la speranza però che nuove professioni vengano implementate nello store del gioco, cosa che sarebbe davvero immensamente gradita.
Per il momento ci "accontentiamo" di intraprendere le nostre professioni che a dirla tutta aggiungono in ogni caso un grado di profondità nella delineazione dei tratti dei nostri simmini da essere davvero impegnative, senza considerare le aggiunte di oggetti di ogni tipo ed in particolare di quelli creati facendo gli inventori o gli scultori. La varietà e la vastità di opzioni possono sconcertare un utente poco avvezzo al gioco, ma i più abituati a gestire diversi modelli familiari non potranno che gioire nella ricchezza che le diverse professioni danno all'intero mondo di gioco scelto, che sia appartenente alle zone già note o a quella nuova introdotta dall'espansione, Twinbrook, che ricorda in parte il New England, in parte la Louisiana.

Clicca per votare!
8.5

Redazione

8.8

Lettori (40)

The Sims 3: Ambitions porta con sè una vera e propria rivoluzione per la serie, dal punto di vista delle professioni dei nostri Sims. Infatti il nodo centrale dell'espansione è quella di sbloccare i classici tempi morti durante i quali i simmini lavoravano e sfuggivano al nostro controllo, permettendoci invece di seguirli e partecipare attivamente alle loro attività lavorative. Le professioni introdotte sono tutte piuttosto divertenti, anche se in qualche caso peccano di ripetitività nelle missioni e più in generale accusano scarsità nel loro numero che non supera le sei nuove carriere. L'orizzonte della gestione della vita dei Sims si apre tuttavia a mille nuove possibilità, rendendo quest'espansione un passo importante per la serie e per il modo di giocarvi. Il livello di approfondimento possibile è tale da essere destinato a non deludere i suoi fan.

Ludovica Lagomarsino
 

Pro

  • Niente tempi morti quando i Sims sono al lavoro
  • Professioni con grande margine di profondità
  • Nuovi panorami di sviluppo sociale
  • Rivalutazione delle aree sociali

Contro

  • Rischio di ripetitività nelle missioni professionali
  • Possibile perdita di attrattiva delle "vecchie" professioni
  • Difficoltà a gestire nuclei familiari numerosi

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Sistema Operativo: Windows XP SP3/Vista SP2
  • CPU: Intel Core 2 Duo E6850 @ 3.00GHz
  • RAM: 4 GB
  • Scheda Video: GeForce 8800 GTS 512
  • Requisiti Minimi
  • Sistema Operativo: Windows XP SP2/Vista SP1
  • CPU: AMD Athlon XP 2400+/Pentium 4 @ 2.4 GHz
  • RAM: 1.5 GB
  • Scheda Video: 128 MB (GeForce 6800/Radeon X1600)
  • Disco rigido: 6 GB di spazio libero più almeno 1GB per materiale personalizzato e salvataggi
  • Requisiti Consigliati
  • Sistema Operativo: Windows XP SP3
  • CPU: Intel Core 2 Duo @ 1.8GHz o equivalente
  • RAM: 2 GB
  • Scheda Video: 512 MB