7.0

Redazione

7.4

Lettori (17)


  • 10
  • 1
  • 13
  • 1

Faery: Legends of AvalonGrossi guai nel mondo della fantasia 20

Scopriamo questo interessante gioco di ruolo che mette nei panni di una fata dai poteri eccezionali

Versione testata: PC

Una fata viene risvegliata dal re Oberon dopo secoli di stasi passati in un cristallo. Il regno della fantasia è nei guai e rischia di finire in pezzi. Oberon incarica la rediviva di scoprire le cause dei guai, partendo dal presupposto che sicuramente c'entrano qualcosa quei rammolliti, malvagi e un po' imbecilli degli esseri umani (come dubitarne?). La prima missione della dolce fatina, capace di usare la magia come neanche quello sfigato di Harry Potter, sarà trovare due compagni di viaggio e convincerli a seguirla, anche perché andare in giro tutta sola in un mondo pieno di troll, animali feroci, fantasmi e demoni terrificanti non è consigliato da nessuna guida di viaggio.
Grossi guai nel mondo della fantasia Faery - Legends of Avalon è uno strano gioco di ruolo alla giapponese che sfrutta in modo creativo le caratteristiche della protagonista. L'avventura è divisa in mondi di piccole dimensioni che sono percorribili volando a grande velocità. Ogni mondo ha diverse zone d'interesse dov'è possibile trovare i personaggi o gli accessi ai dungeon. Ad esempio nel primo mondo, l'isola del re Oberon, è possibile svolazzare su un villaggio, raggiungere degli scogli e visitare una grotta occupata da goblin ostili, dove un tempo vivevano dei draghi. In un mondo successivo, ambientato su una nave fantasma, sarà invece possibile visitare il ponte della nave, la stiva oppure recarsi verso degli scogli dove si trovano un paio di personaggi amichevoli e delle sirene inacidite. Insomma, più che livelli, si tratta di ambienti strutturati in modo da permettere delle micro avventure.

Vento d’oriente

Come già detto, Faery - Legends of Avalon è un gioco di ruolo alla giapponese, almeno per quel che riguarda i combattimenti, la gestione dell'inventario e la crescita del personaggio. Gli scontri si svolgono a turni, con i personaggi del party e i nemici che dispongono di uno o più punti azione ogni round da spendere per attaccare, per difendere o per curare. Grossi guai nel mondo della fantasia Gli attacchi a disposizione della protagonista sono di due tipi: i colpi sparati della bacchetta o le magie. L'unica variante offerta dagli altri personaggi (in realtà soltanto da uno), a parte la varietà degli strumenti offensivi, è la possibilità di evocare degli animali.
Vincendo i combattimenti e risolvendo le quest si ottengono nuovi pezzi d'equipaggiamento, divisi in cinque categorie. Ogni oggetto ottenuto, pozioni a parte, è legato a un segno (fuoco, acqua, ferro e così via) che dà diversi effetti. Ovviamente conviene indossare parti di armatura che legano con le scelte fatte in fase di crescita del personaggio; per inciso, se si sono scelte le magie di fuoco, non ha molto senso rivestirsi di una corazza legata all'acqua.
Parlando proprio di crescita del personaggio, diciamo subito che Faery offre un tipo di progressione piuttosto classica: combattendo e svolgendo le missioni si ottiene esperienza e accumulando abbastanza esperienza si sale di livello, ottenendo nuove caratteristiche (automatiche) e un punto abilità spendibile per acquistare o migliorare i poteri.

Annotazioni
Dedichiamo questo box a un paio di dettagli importanti che vanno sottolineati. In primo luogo Faery - Legends of Avalon è solo la prima parte del gioco. Anche così la durata è buona (una decina di ore), ma il finale tronco non lascia dubbi. In secondo luogo, pur avendo parlato per tutto l'articolo di "una protagonista", specifichiamo che è possibile selezionare anche un personaggio maschile.

Togli il tuo beep dalla mia faccia

Comunque, il combattimento non è il fulcro del gioco ed esplorando un po' e parlando con i personaggi, spesso si riescono a superare le quest senza far male a nessuno. La fase esplorativa è forse la parte migliore del gioco, con la possibilità di schizzare da una parte all'altra delle mappe alla ricerca d'indizi, di personaggi o di oggetti utili per risolvere le missioni. Peccato soltanto che negli ambienti chiusi, fortunatamente non moltissimi e non molto ampi, le cose cambino notevolmente. Grossi guai nel mondo della fantasia Non che esplorare una grotta sia un'esperienza disastrosa, soltanto la telecamera, evidentemente studiata per spazi più ampi, non aiuta e rende penoso guardarsi intorno. Inoltre, i compagni di squadra non aiutano. Per tutto il gioco saranno posti alle spalle della protagonista e non esiteranno a coprire l'inquadratura con la loro ingombrante presenza. Poco male quando si svolazza in ampi spazi, poiché non danno alcun fastidio, ma negli ambienti chiusi dover continuamente muovere l'inquadratura per toglierli di mezzo è abbastanza noioso.
Dal punto di vista tecnico Faery - Legends of Avalon non eccelle. In generale, nonostante la bellezza dei mondi nel loro insieme, manca qualche dettaglio a livello di texture e di modelli tridimensionali. Niente di catastrofico, ma si poteva fare di più.

Faery - Legends of Avalon è un buon gioco di ruolo economico. Sicuramente si fa apprezzare dal lato creativo, con l'inventiva delle ambientazioni che riesce a compensare in parte le carenze tecniche. D'altra parte, l'aver scelto una strutturazione così rigida dei mondi ha tolto parecchio respiro alla narrazione e alle possibilità che avrebbe aperto farli comunicare maggiormente. Bene invece com'è stata sfruttata la natura della protagonista per farla spostare, anche se i già sottolineati problemi di sovrapposizione dei compagni tolgono qualcosa anche a questo aspetto.

Simone Tagliaferri

Pro

  • È bello svolazzare per le mappe con la fata
  • Scenari particolarmente affascinanti e creativi
  • Possibilità di scegliere come risolvere alcune missioni

Contro

  • Struttura di gioco rigida
  • A livello di tecnica pura non è eccelso
  • Cari compagni di viaggio, perché state sempre in mezzo ai piedi?

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Processore: Intel Core 2 Quad Q6600
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: GeForce 250 GTS
  • Sistema operativo: Windows Vista
  • Requisiti Minimi
  • Sistema operativo: Windows Xp Sp3/Windows Vista Sp1/Windows 7
  • Processore: Amd/Intel Dual-Core 2 Ghz
  • RAM: 2GB Vista
  • Scheda video: 256 Mb 100% Directx 9 E Shaders 3.0 Compatibile, Ati Radeon Hd 3850/Nvidia Geforce 8800 O Superiore
  • Spazio su disco: 1 GB
  • DirectX: 9.0c