Ombre nella notte  0

Blue Phoenix Games debutta su App Store con un running game "gotico", senza dubbio ispirato alle atmosfere di Castlevania e mosso dal potente Unreal Engine

Versione testata: iPhone

Con il nuovo episodio filmico di "Underworld" appena uscito al cinema, l'eterna lotta fra vampiri e licantropi torna di grande attualità (e sì, "Twilight" non l'abbiamo neanche preso in considerazione). Arriva dunque nel momento giusto Darkness Rush: Saving Princess, il titolo di esordio per Blue Phoenix Games su App Store, che si presenta come un running game in cui il nostro obiettivo a ogni partita è quello di arrivare il più lontano possibile, nella speranza di raggiungere il malefico Dark Dragon e liberare l'amata principessa Freya.

Due i personaggi inizialmente a nostra disposizione, entrambi invaghiti di Freya pur appartenendo a fazioni in lotta fra di loro: Will Brook, licantropo mezzosangue, figlio del boss della casata e di madre umana; Joseph Carter, un vampiro che viene salvato da Will e di conseguenza cambia opinione sui lupi mannari. A questi si aggiunge Helena Albom (da sbloccare), sorella di Freya, dotata di poteri magici derivanti dalla luce. A ogni tentativo si raccolgono lungo la strada delle monete d'oro, che possono poi essere spese in uno store virtuale per l'acquisto di potenziamenti di vario genere, in grado di migliorare le caratteristiche di velocità, agilità e resistenza dei nostri guerrieri. In verità Darkness Rush si lascia andare anche a tentazioni tipiche dei freemium, consentendoci di spendere denaro reale per comprare pacchetti di monete e, quindi, accelerare sensibilmente i nostri progressi nel gioco; progressi che vengono scanditi attraverso il raggiungimento di determinati achievement, che a loro volta ci fruttano monete.

Still a better love story than Twilight

Il gameplay è molto semplice, trattandosi di un running game: selezionato un personaggio, possiamo scegliere fra alcuni potenziamenti (che costano denaro, però) e quindi lanciarci nella nostra corsa interminabile, evitando trappole e baratri effettuando salti singoli e doppi, o finanche ricorrendo alla capacità di volare, che però consuma mana. L'energia mistica si trova in una barra nella parte alta dello schermo, che si svuota appunto volando e può essere ripristinata raccogliendo gli appositi cristalli celesti per la strada. Ci sono però anche altri cristalli importanti, quelli rossi: una volta che ne avremo trovati tre, potremo assumere le sembianze "bestiali" caratteristiche di ogni personaggio e approfittare di velocità e agilità superiori; almeno finché non subiremo un danno, cosa che ci riporterà allo stato normale. Durante la trasformazione il gioco si farà anche più difficile, nella fattispecie aumenteranno le sfere infuocate lanciateci a distanza dal Dark Dragon.

Molto semplici anche i controlli, con il pulsante per il salto nella parte sinistra del touch screen e quello per la carica nella parte destra. La manovra si rivela indispensabile per distruggere le rune magiche che ci sbarrano il percorso, ma può anche essere utilizzata per non ricorrere al volo al termine di un salto particolarmente lungo. La sua unica pecca sta nel "cooldown" necessario fra un dash e l'altro, che ci impone di fare grande attenzione e di utilizzarla solo quando necessario. La scelta dell'Unreal Engine per un running game sulle prime può lasciare perplessi, ma bastano pochi secondi per verificare la qualità garantita dal motore creato da Epic Games: i modelli poligonali sono ben dettagliati e si muovono fluidamente, mentre gli scenari si distinguono per la definizione delle texture (non tutte, ma la maggior parte) e la bontà degli effetti speciali. Apprezzabile anche il commento sonoro, che accompagna l'azione in modo efficace pur senza risaltare più di tanto.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

La versione testata è la 1.0.1
Prezzo: 0,79€
Link App Store

Multiplayer.it

8.3

Lettori (4)

6.6

Il tuo voto

Darkness Rush: Saving Princess è senz'altro un titolo che i fan di Castlevania e delle ambientazioni gotiche dovrebbero tenere in grande considerazione, a maggior ragione per via del prezzo estremamente popolare. Il gameplay tipico dei running game, semplice e immediato, viene arricchito nel titolo di Blue Phoenix Games da alcuni elementi in grado di aumentare lo spessore dell'esperienza: la carica che va utilizzata rispettandone i tempi di "raffreddamento", la barra del mana che regola la capacità di volare, i cristalli che consentono la trasformazione e i tanti oggetti da raccogliere lungo la strada, capaci di accelerare la corsa o di farci guadagnare monete da spendere, poi, per il potenziamento dei personaggi. La ciliegina sulla torta è rappresentata dalla modalità multiplayer online per un massimo di quattro giocatori, davvero divertente. Un gran bel gioco, in definitiva.

PRO

  • Immediato e divertente
  • Alcune interessanti variazioni sul tema
  • Ottima grafica

CONTRO

  • È "solo" un running game
  • Il sonoro poteva essere più incisivo
  • Upgrade spesso costosi

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None