Monster 4X4 World Circuit - Recensione  0

Monster 4X4 inaugura la "new generation" dei giochi di guida su Wii, e con un volante in regalo nella confezione!

Un sistema di controllo nuovo

Bastano pochi "click" per trovarsi subito catapultati nel vivo dell'azione; si seleziona il nostro mezzo preferito, si sceglie "World Circuit" e si inizia a gareggiare in sfide sparse un pò in tutto il mondo. Non ci sono tanti merletti: il menù non lascia presagire poi così molte modalità di gioco e le possibilità di settare il nostro bolide sono abbastanza limitate. Partiamo con il descrivere le sensazioni che procura la periferica in dotazione: il volante è ben costruito ed è semplice far trovare alloggio al Wiimote al suo interno, si incastra perfettamente senza far troppa fatica nemmeno per estrarlo a partita ultimata.

il volante è ben costruito ed è semplice far trovare alloggio al Wiimote al suo interno, si incastra perfettamente senza far troppa fatica

Un sistema di controllo nuovo

Di fatto si tratta del primo volante "indipendente" della storia dei videogames, ovvero non attaccato ad un supporto: non si può ovviamente fissarlo ad un tavolo o poggiarlo sulle gambe come i volanti tradizionali, ma si tiene semplicemente in mano a mezz'aria. E' molto leggero quindi non sentiremo fatica ad usarlo, e la vibrazione del telecomando dona piacevoli emozioni in gara. Certo il feedback non è potente e non essendo integrato direttamente nel volante perde un po' di forza, ma si lascia comunque sentire abbastanza. I 4X4 reagiscono bene alle curve, alle sbandate e quant'altro, e dopo l'iniziale spaesamento dovuto al nuovo controllo saremo in grado di domare completamente la nostra belva dalle ruote giganti.

Mario Kart 4X4

Moster 4X4 è sostanzialmente un figlio di Mario Kart: si corre, si recuperano items sul terreno di gioco e si usano a nostro favore, altre volte contro gli avversari. Sono presenti tutte le varianti di sorta, dal turbo-funghetto ai barili esplosivi-guscio, passando per i barili che donano l'invicibilità in stile stellina. Per azionare il turbo sarà necessario un movimento in avanti del volante: inclinando le mani il nostro mezzo avrà uno scatto imperterrito dovuto all'attivazione della Nitro. Quest'azione è eseguibile solamente dopo aver preso una iniziale confidenza con i controlli, altrimenti ci farà perdere il contatto con il mezzo: il volante lo teniamo a mezz'aria quindi non ha punti di riferimento fissi e si rischia di smanacciarlo quà e là con un'eccessiva foga. Moster 4X4 era un vecchio titolo per Xbox, oggi riproposto in questo "adattamento" su Nintendo Wii. Subito evidente il downgrade grafico rispetto alla console Microsoft, il polygon count si è notevolmente abbassato e la qualità generale delle texture è crollata. Qualche effetto carino rimane ancora, ma si tratta di veramente poca cosa, come ad esempio i fuochi d'artificio che partono a fine gara.

Il comparto grafico

Il design generale del gioco è veramente molto semplicistico, il menù spartano e poco generoso, le opzioni poche e fiacche. C'è anche la possibilità di customizzare la vettura, peccato non sia stato sfruttato maggiormente il wiimote in questo caso, e ci ritroviamo così alle solite 4 opzioni: cambiare i cerchioni, variare il colore della carena, mettere qualche adesivo e poco altro ancora. Le competizioni trovano luogo un po' a giro per il mondo: si passa dalla neve di mosca alle montagne americane, Sydney e Barcellona. Il comparto grafico è davvero ben poca cosa e Moster 4X4 si rivela un titolo tecnicamente scarso anche per un GameCube. Non c'è molto da dire in realtà, il prodotto non mostra gravi difetti ma appare proprio come un gioco di qualche generazione fa: non che ci aspettassimo chissà cosa, ma ovviamente l'hardware di Nintendo Wii è sicuramente capace di ben altro. Da segnalare la presenza di alcuni buoni mini games da fare anche in multiplayer: sfruttano bene il controller anche se soffrono dei medesimi problemi del gioco principale, ovvero una scarsa longevità ed un comparto tecnico molto scarno.

Il bilanciamento delle vetture

Alla fine di ogni gara si guadagna un certo punteggio che sarà utile ad upgradare le caratteristiche del nostro mezzo: scudo, nitro, velocità di punta. Aumentare le caratteristiche non influenza poi così tanto il nostro bolide e la velocità massima sarà il fattore da tenere in maggior considerazione per vincere più gare possibile. Il bilanciamento delle macchine non è studiato molto bene, le loro caratteristiche principali non sembrano differenziare veramente il comportamento in pista.

Il bilanciamento delle macchine non è studiato molto bene, le loro caratteristiche principali non sembrano differenziare veramente il comportamento in pista

Il bilanciamento delle vetture

Il comparto audio risulta veramente anonimo e composto con molta fretta: le musiche sono per la maggior parte brutte, così come gli effetti sonori, a tratti anche fastidiosi. Monster 4X4 risulta un titolo godibile e divertente per il primo quarto d'ora, dopodichè non va ad "aumentare", non si impara più nulla ed il suo gameplay rimane ancorato a quelle due o tre mosse perdendo il suo appeal iniziale. Non è nemmeno piacevole andare avanti per ammirare le splendide locazioni di gioco, semplicemente perchè non sono "splendidamente" realizzate. Il titolo Ubisoft lascia intravedere quindi un ottimo uso del volante ed una speranza per un titolo futuro che abbia magari un maggior budget e risorse.

Commento finale

Moster 4X4 è essenzialmente un titolo nato per dimostrare in che modo il Wiimote possa essere utilizzato anche come volante: funziona molto bene e la risposta ai comandi è precisa e naturale. Nonostante questo il titolo fallisce il suo compito principale, quello di divertire per più di una mezzoretta. Il gameplay è veramente limitato e si basa solo sulle accelerazioni della nitro e la velocità di punta, e senza un buon track design la giocabilità risulta molto appiattita. A complicare le cose ci si mette anche un comparto audio assolutamente anonimo ed una povertà generale di opzioni e modalità di gioco. Il sistema di controllo lascia però presagire qualcosa di buono per il futuro di questo genere. Pro

  • Buon controllo con il volante
  • Divertente all'inizio
Contro
  • Gameplay molto semplice
  • Comparto audio anonimo
  • Tecnicamente mediocre

Moster 4X4 World Circuit era stato presentato da UbiSoft allo scorso E3 di Los Angeles sottovoce, in sordina, come un titolo di seconda scelta atto a rinfoltire il massiccio supporto che la casa francese stava per avere sul lancio di Nintendo Wii. Poi sul progetto calò misteriosamente un'ombra, non se ne seppe più nulla finchè eccolo risbucar fuori a pochi giorni dal Day one: Monster 4X4 non era stato abbandonato ma anzi è arrivato puntuale all'appuntamento con gli scaffali italiani insieme alla nuova macchina Nintendo. Oltretutto corredato anche di un ottimo volante proprio come successo con GT Pro Series, sempre di Ubisoft: il package del gioco è relativamente ristretto ma dentro la scatola trova spazio una buona periferica dove poter incastrare il telecomando di Wii per orizzontale ed usarlo proprio come controllo dei nostri mostri 4X4.