Tetris ManiaTetris Mania 

Tetris è senza ombra di dubbio la quintessenza del concetto di "videogame immortale": un gioco ovvero talmente semplice e allo stesso tempo appassionante da poter tranquillamente avere un successo continuo nel corso degli anni senza bisogno di remake o lifting vari. E proprio per questo motivo, Tetris è stato da sempre una specie di maledizione per sviluppatori e publisher che si sono spinti in simili operazioni di revival, visto e considerato come nemmeno una delle nuove versioni sia mai riuscita a toccare anche lontanamente le vette qualitative dell'originale. Nonostante la sfortunata tradizione, EA Mobile ci riprova oggi con questo Tetris Mania su telefoni cellulari: vediamo com'è andata...

Manie di grandezza

L'aspetto caratteristico di Tetris Mania è, paradossalmente, l'assenza della versione originale dello storico puzzle game. EA Mobile, con una decisione tutt'altro che saggia, ha infatti preferito puntare tutto su tre diverse variazioni della formula che -sinceramente- non reggono assolutamente il confronto con la modalità classica. Non che siano pessime, beninteso: ma la loro presenza sarebbe stata più gradita come contorno al "vecchio" Tetris piuttosto che come uniche componenti di un prodotto nuovo. Primo per classificazione e per qualità e il Cascade Mode, che spinge l'utente a costruire formazioni allo scopo di concatenare quante più chain possibile: in sostanza, quando si fa una linea, i pezzi rimanenti cadono negli spazi sottostanti, e bisogna fare in modo che questo movimento generi altre linee. Invece di preoccuparsi a mantenere lo schermo sgombro, il giocatore deve quindi realizzare veri e propri "castelli" di blocchi, cercando di ottenere il maggiore effetto domino. A seguire c'è la modalità Sticky, nella quale i vari pezzi sono spesso composti da unità di diverso colore: queste subiscono maggiormente l'effetto della gravità, e quindi tendono a cadere verso il fondo. Il leit motiv in questo caso sta nel cercare di unire almeno 10 quadrati della stessa tonalità (che si appiccicano letteralmente tra loro, da cui il nome della modalità), di modo da farle sparire congiuntamente alla formazione delle classiche linee.

Infine abbiamo il Fusion Mode, decisamente il più debole dei tre. In questo scenario, ai semplici pezzi di Tetris si alternano dei cosiddetti atom blocks, che non possono essere eliminati tramite le linee e che devono essere disposti l'uno accanto all'altro e poi fatti esplodere grazie a quadratini chiamati fusion blocks. Addirittura difficile da descrivere a parole, la modalità Fusion è anche quella più ardua da assimilare, creando un evidente paradosso essendo associata al nome di uno dei videogiochi più immediati in assoluto. Tutte e tre le varianti possono essere fruite tramite due modalità: Mania, il più classico dei free play, o Challenge, che pone alcuni obiettivi e limiti di tempo. Decisamente azzeccata la scelta da parte di EA Mobile di salvare automaticamente lo status di gioco ogni qual volta si interrompe una partita tornando al menu del telefono, cosa che permette di riprendere dal punto esatto in cui si aveva lasciato. Dal punto di vista tecnico, com'è facile immaginare, Tetris Mania non può certo offrire elementi sensazionali: tuttavia il prodotto EA Mobile si rivela piacevole grazie all'utilizzo di colori brillanti e qualche gustoso effetto visivo, mentre sul piano sonoro la situazione è veramente ridotta all'osso, con brevissimi jingle ed effetti relativi solo alla composizione delle linee. Inspiegabilmente lunghi invece i caricamenti, che per la prima partita arrivano a toccare quasi i 30 secondi.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Tetris Mania, come abbiamo detto in apertura, non offre la versione originale del gioco, e questo è senz'altro il più grosso limite del prodotto EA Mobile. Le tre versioni disponibili (Cascade, Sticky e Fusion) infatti, per quanto apprezzabili, finiscono per appesantire inutilmente una struttura ludica resa famosa proprio per la sua immediatezza e semplicità. Per molti versi eccessivamente complesse e cervellotiche, le tre modalità si lasciano giocare, ma sarebbe stato decisamente meglio affiancarle al buon vecchio Tetris.

Fabio Palmisano

Pro

Contro

Pro

  • * Grafica colorata e funzionale
  • * Tre nuove sfide per gli appassionati

Contro

  • * Manca l'originale Tetris
  • * Modalità un po' troppo complesse
  • * Caricamento iniziale molto lungo

TI POTREBBE INTERESSARE