Wild West Guns - Recensione  4

Chi ha la pistola più veloce del Wii? Scopritelo con questo nuovo titolo ambientato nelle praterie del West!

Wild Wild West!

La libreria dei titoli Wii-Ware si arricchisce di un gioco molto simile a Link's Crossbow Training, uno di quei titoli che sfruttano il telecomando proprio come se fosse un arma da tiro, basando il loro gameplay attorno ad un concetto molto simile a quello del tiro a segno dei Luna Park. Parliamo di Wild West Guns, che come il titolo suggerisce si svolge nella cornice delle praterie americane ricche di indiani, saloon ed avvoltoi. L'ambientazione è da sempre una delle più affascinanti, e tutti i suoi clichè sono ben riprodotti, lungo sei livelli, dallo sviluppatore Gameloft. Wild West Guns funziona perfettamente con la Wii-Zapper, per chi già l'avesse acquistata, altrimenti è perfetto anche senza. Ogni livello di gioco è suddiviso da tre sottosezioni, nelle quali è necessario ottenere un certo punteggio per sbloccare quello successivo, sommando i dollari guadagnati in ogni sub-capitolo. Wild West Guns somiglia molto al titolo Nintendo, ricalcandone i pregi maggiori. Innanzitutto i controlli: precisi, senza mai errori ed esitazioni, anche nelle sessioni più frenetiche e concitate. La precisione è fondamentale, perchè colpendo i nemici alla testa si ottengono più punti, e durante le sparatorie bisogna cercare di centrare anche altri obiettivi, spesso e volentieri molto piccoli e nascosti. Un controllo approssimativo avrebbe inficiato la natura stessa del suo gameplay, ovvero fare il maggior numero di punti, ma per fortuna non è così.

durante le sparatorie bisogna cercare di colpire anche altri obiettivi, spesso e volentieri molto piccoli e nascosti

Wild Wild West!

Per poter proseguire tra i livelli di Wild West Guns bisogna ottenere delle soglie minime di punteggio, superando così una sorta di sbarramento tra i livelli in cui è possibile avanzare solo con tanta pratica e la memorizzazione di ogni dettaglio che ci può far ottenere punti. Già dal secondo livello iniziano le prime difficoltà che ci costringono ad ottimizzare i colpi sparati, razionandoli per ottenere più punti. Solo dopo aver provato molte volte gli stessi schemi si può sperare di passare allo schema successivo, ma si tratta di una difficoltà calibrata e non frustrante. Il gameplay è molto vario, con prove diversissime tra loro che traggono spunto da tutte le ambientazioni e personaggi simbolo del mondo del West: c'è la gara delle lattine, i saloon, gli indiani, le sfide con i banditi, ma anche prove originali come quella che ci vede impegnati a salvare i conigli da affamati Condor. Nel titolo Gameloft c'è veramente tutto il West, e si può vivere a fianco di un nostro amico. C'è una modalità a due giocatori, per cooperativo o sfida: fattore che estende molto la longevità di Wild West Guns, altrimenti schiacciata dai suoi soli sei schemi. C'è anche un sistema di obiettivi che ricordano un pò quelli dei titoli Xbox 360: per completare il gioco al 100% ci sarà da sudare!

Fauna, flora e personaggi del vecchio Far West

Tutte le ambientazioni del classico Far West sono state ben riprodotte con dovizia di particolari ed una grafica decisamente apprezzabile e pulita. Sono proprio questi particolari a fare la differenza: in Wild West Guns ogni oggetto o animale è interagibile e regala punti se colpito. Ecco quindi che in un saloon ci sono bottiglie ovunque, vetri, finestre, sedie e tavoli, orologi da muro, quadri e molto altro, quasi tutto dotato di una propria fisica. Fauna e flora sono riprodotti con altrettanta cura: possiamo incrociare cani della prateria, cavalli, balle di fieno, cactus, cespugli, avvoltoi, falchi, ranocchie, topolini, galline, mucche. I nemici appartengono a quattro o cinque categorie al massimo, invece. Indiani, banditi, donne cowboy, kamikaze e poco altro. Forse ci sarebbe stato da lavorare maggiormente per differenziare questo aspetto, ma visto il genere di gioco non ci si può comunque lamentare.

le ambientazioni del classico Far West sono state ben riprodotte con dovizia di particolari ed una grafica decisamente apprezzabile e pulita

Fauna, flora e personaggi del vecchio Far West

I livelli sono costruiti con un buon numero di poligoni, effetti particellari per le esplosioni, una illuminazione convincente ed anche condizioni atmosferiche variabili. Per un titolo che basa le sue premesse sul genere Luna Park non è poco, ed i suoi 1000 punti (necessari a scaricarlo dal servizio Wii-Shop) li fa valere tutti. Lo stile usato per i personaggi è il famoso cel-shading che dona un effetto cartone animato, ma in generale anche tutto il resto è decisamente colorato. In alcune occasioni si può notare un leggero calo del frame-rate, sopratutto negli schemi in movimento come quello dell'assalto al treno, ma per il resto il conteggio dei frame si mantiene costante e solido. Il comparto audio è costituito da qualche musica di sottofondo tipicamente western, ma tutte abbastanza ripetitive e scialbe, così come gli effetti sonori, che oltretutto non sono nemmeno tantissimi e tendono a ripetersi con frequenza. Lo speaker integrato del Wii-Remote è ben utilizzato, però, e riproduce ottimamente i rumori degli spari della nostra Colt.

Commento

Wild West Guns è un titolo ben confezionato, e sopratutto divertente, in virtù delle tantissime situazioni in cui mette alla prova il giocatore, attraverso ambientazioni riprodotte in modo eccellente e sempre ben caratterizzate e diverse. A dispetto dei suoi soli sei schemi, il titolo di Gameloft riesce ad avere una degna longevità, grazie al suo sistema di sbarramento dei livelli, opzione per due giocatori ed obiettivi da sbloccare. Il comparto audio-video è altalenante, proponendo una buona grafica, ricca di dettagli e colorata, ma un audio che poteva essere più curato e vario. Wild West Guns è fortamente consigliato, sopratutto a chi non avesse già acquistato Link's Crossbow Training di Nintendo, titolo a cui ovviamente si ispira e al quale molto somiglia.

Pro

  • Ambientazioni del West ben riprodotte
  • Due giocatori ed obiettivi
  • Situazioni di gioco varie
Contro
  • Comparto audio anonimo
  • Qualche rallentamento sporadico
  • Molto simile a Link's Crossbow Training