Ace Combat: Squadron Leader (Ace Combat 5: The Unsung War)La soluzione completa di Ace Combat 5: The Unsung War 

Missione 2: Guerra Aperta
Obiettivi:
*Seguire il velivolo principale da distanza ravvicinata
*Distruggere tutti i velivoli senza equipaggio (UAV)
*Distruggere tutti gli obiettivi indicati

Bartlett vi lascia liberi di colpire tutti gli UAV, iniziate ad inseguire il primo paio. Cercate di non andare troppo veloci nell’avvicinamento: perderete tempo se andate oltre e dovete girarvi e tornare indietro di nuovo. Abbatteteli tutti e quattro con i missili, poi proseguite al prossimo paio, ripetendo il procedimento altre quattro volte. Non colpite né bombardate la nave per il momento. Dopo aver abbattuto l’ultimo paio, si avvicinerà una squadriglia di caccia. Riunitevi al gruppo ed aspettate l’ordine di Bartlett prima di aprire il fuoco. Fate un breve lavoro di squadra ed osservate il filmato, la nave lancia un missile terra-aria a Nagase, Bartlett attraversa la rotta per farsi seguire dal missile, che sfiora l’ala del suo velivolo ed egli si lancia dall’aereo. Thunderhead vi comunica di tornare alla base e lasciare che di Bartlett se ne occupi il team di salvataggio.

Missione 3: Stretto Margine
Obiettivi:
*Proteggere la portaerei Kestrel dall’attacco nemico mentre si allontana dal porto
*Proteggere la portaerei Kestrel dall’attacco nemico mentre si dirige in acque aperte

Pare che Yuktobania abbia dichiarato guerra ad Osea, effettuando un attacco preventivo alla sua flotta navale. Thunderhead nomina Edge leader, ma lei non accetta, dandovi la possibilità di provare a stare al comando. Il Capitano Snow vi seguirà a bordo del suo F-14. Nonostante non faccia parte della formazione, potrà esservi d’aiuto. Come prima cosa, ordinate ai vostri uomini di sparpagliarsi. Un paio di A-6E saranno facile preda per i vostri missili, seguiteli ed abbatteteli. Ne arriveranno degli altri da ovest, nord e sud, affrontateli e distruggeteli. Fondamentalmente vi basterà evitare che questi caccia si avvicinino alla Kestrel, e tutto andrà bene. Una volta finito con questi vi sposterete in mare aperto. Fate attenzione ai bombardieri Nimrod in arrivo, che dovrebbero essere la vostra priorità; lasciate quindi gli altri caccia ai vostri compagni e concentratevi su di essi. Cercate di abbattere l’F-16 Zipano se lo trovate. Una volta che tutti i velivoli sono stati abbattuti, la missione è completata.

Missione 4: Primo Volo
Obiettivi:
*Distruggere tutti gli obiettivi indicati
*Proteggere Grimm dall’attacco nemico mentre decolla

Gli Yuke stanno bombardando la pista: una volta in volo affrontate uno dei due F-4 di fronte a voi. Combattete fino a quando non vedrete i B1-B, ed affrontateli. Questi velivoli non sono molto maneggevoli ma sono difficili da battere: seguiteli e sparate per abbatterli velocemente. Grimm cercherà di decollare, fornite supporto aereo eliminando i caccia nemici. Abbattete i bombardieri rimanenti. Un velivolo amico cercherà di atterrare, ma verrà colpito dagli Yuke. Affrontate l’ultima ondata di bombardieri, ed avrete finito. Grimm prenderà il posto del Capitano Bartlett.

Missione 5: Rendezvous
Obiettivi:
*Proteggere le tre portaerei, inclusa la Kestrel, dall’attacco nemico

Tre caccia si avvicineranno a circa 10.000 piedi, incrociateli e distruggeteli; altri ne arriveranno dall’oceano ad un’altitudine inferiore in grande quantità, distruggeteli. Ad un certo punto l’AWACS vi avvertirà dell’arrivo di altri tre caccia, degli F-35 provenienti da est, da abbattere il prima possibile. Fatto questo partirà un filmato, in cui un missile balistico esploderà, annientando una delle vostre portaerei. Una volta ripreso controllo, salite a più di 5000 piedi per evitare di diventare carne da macello. Il secondo missile esploderà sotto di voi, affondando il Vulture. Kestrel rimarrà l’unica portaerei rimanente.

Missione 6: White Bird (Parte 1)
Obiettivi:
*Distruggere tutti i bersagli indicati
*Impedire al nemico di raggiungere il mass driver
*Proteggere il mass driver dal fuoco nemico fino al completamento del lancio del SSTO

In questa missione proteggerete Arkbird, un’astronave ad orbita variabile il cui compito è quello di andare a prendere un’arma laser per aiutare Osea. Come prevedibile, gli Yuke non vogliono il lancio di tale laser, quindi attaccheranno il mass driver. Distruggete subito il C-130, altrimenti inizierà a lasciar cadere dei cannoncini che sono molto più facili da affrontare in volo che a terra. Occupatevi prima di quelli a terra, senza preoccuparvi di nient‘altro. Una volta che tutti i cannoncini sono stati distrutti dovrete abbattere i missili cruise: mantenetevi vicini al mass driver e colpite tutti i missili in arrivo, nel radar sono rappresentati con dei cerchi. Sarà impegnativo sbarazzarsene completamente, cercate di abbatterne il maggior numero possibile. Quando il countdown sarà finito, avverrà il lancio del SSTO, e la missione sarà completata.

Missione 7: Linea di Confine
Obiettivi:
*Impedire al nemico di avanzare ad est
*Impedire alla flotta nemica il fuoco su Sand Island

Questa missione è decisamente semplice, nonostante il numero di bersagli e gli occasionali missili. Muovetevi verso ovest, eliminando gli hovercraft e gli elicotteri durante il percorso. A circa metà dell’attacco sarete avvertiti dell’avvicinamento di un missile, non abbiate paura ad abbassare la quota: Arkbird utilizzerà l’arma laser che avete protetto nella missione precedente per farlo saltare in aria. Continuate ad occuparvi della flotta, ma lasciate indietro alcuni LASM per occuparvene più tardi. Arkbird eliminerà anche il secondo missile, ma a questo punto il nemico avrà capito cosa sta accadendo e lancerà tre missili contemporaneamente. Quando sentirete il countdown, iniziate da Thunderhead, puntate in alto e colpitelo. Godetevi lo spettacolo e la sfortunata fine dei novellini, prima di tornare indietro e finire ciò che resta della flotta Yuke. Cercate di eliminarli tutti, dato che una volta che Arkbird avrà colpito la prima volta lo Scinfaxi scompariranno tutti. Quando lo Scinfaxi emerge, usate i LASM rimanenti per distruggere i SAM e il lanciamissili. Il sottomarino continuerà a lanciare questi missili, quindi in qualsiasi momento riceviate il segnale, non tardate a oltrepassare l’altitudine massima di attacco. Per quanto invitante, non cedete alla tentazione di andare sotto i 5000 piedi a causa dei caccia nemici. Rimanete distanti finché la costa non sarà libera e solo allora riprendete l’attacco. Dopo essere stato colpito da quasi metà del vostro arsenale, lo Scinfaxi finalmente esploderà.

Missione 8: Piccola Speranza
Obiettivi:
*Scortare l’aereo da trasporto verso il nord della mappa
*Evitare i sistemi AA indicati con dei circoli sul radar
*Proteggere l’aereo da trasporto dall’attacco nemico

Un aereo da trasporto il cui nome in codice è Mother Goose 1 ha bisogno del vostro aiuto nel passare attraverso una zona AA: il loro sistema radar è fuori uso e la sua non riconoscibilità non gli permette di oltrepassare l’area senza essere considerato aereo nemico dal sistema AntiAereo. Volare attraverso questa zona è decisamente facile: basta evitare i circoli sul radar; ricordatevi solo che l’altro aereo è molto più lento rispetto al vostro caccia. Volate lentamente e roteate intorno al vostro asse per non lasciavi indietro il vostro scortato. Quando entrate nel campo, scegliete il percorso a destra, che vi farà effettuare un’inversione a U per poi uscire a nord del campo. C’è solo una piccola sezione vicino alla fine che può risultare impegnativa, ma basta solo infilarsi a destra per superarla. Una volta usciti dalla zona, Chopper e Grimm si uniranno a voi per aiutarvi ad occuparvi dei caccia. Affrontateli e proteggete Mother Goose, che sembra avere tutte le caratteristiche peggiori si possano trovare in un aereo. Infatti dovrà effettuare un atterraggio d’emergenza, e il vostro compito sarà quello di distruggere ogni ostacolo che impedisca il suo atterraggio. Volate a velocità moderata e distruggete i mulini a vento con i missili: essi appaiono gradualmente sull’IFF, non pensate di aver già finito dopo aver distrutto i primi. Fate diversi passaggi fino a quando l’aereo non sarà atterrato. La squadriglia Ocean Air Force 8492 arriverà ad occuparsi del cargo.

Missione 9: Miccia Accesa
Obiettivi:
*Proteggere le forze di terra e neutralizzare le postazioni di difesa nemica

Cominciate distruggendo le postazioni sulla spiaggia, poi seguite le forze di terra ed eliminate ogni bunker dell’area. Tenete presente che questi bunker non possono essere completamente distrutti, li potete solo rendere inoffensivi con i vostri attacchi. Una volta fatto questo, saranno le forze di terra ad occuparsene e ad annientarli. Continuate ad occuparvi dei bunker, degli elicotteri, degli obici e degli A-10 fino a quando tutti i bunker non saranno completamente distrutti.

Missione 10: Punto Cieco
Obiettivi:
*Distruggere il bersaglio prima che fugga al di fuori della mappa

La principale difficoltà di questa missione è la velocità a cui dovrete volare per distruggere tutti i velivoli prima che essi escano dalla mappa. Vedrete davanti a voi un piccolo aereo bianco: avvicinatevi e seguitelo. Grimm noterà che si tratta di un jammer. Abbattete l’E-767 e passate al secondo gruppo sulla mappa. Distruggete entrambi gli AWACS a nord, vi rimangono ancora diversi velivoli da abbattere. Ordinate alla squadriglia di garantire copertura e assicuratevi che nessun aereo esca dalla mappa. Continuate abbattendo i velivoli a sud. Nel corso della missione riceverete la notizia che c’è stato un attacco ad un bersaglio civile: quando Thunderhead vi chiederà se avete aperto il fuoco su un edificio civile, rispondete di no e proseguite nella missione.

Missione 11a: Reazione a Catena
Obiettivi:
*Distruggere tutti i bersagli indicati

L’aeroporto è sotto attacco nemico. Alla vostra destra ci sono due jet, che potrete affrontare. Abbattuti i velivoli nemici, iniziate a dirigervi verso ovest. Apparirà una squadriglia nemica, distruggeteli rapidamente, poi ordinate agli alleati di raggrupparsi all’aeroporto. E qui arriva il bello: dovrete bombardare ogni obiettivo nemico al suolo, cercando di distruggerne il più possibile. Se il supporto aereo nemico si infittisce, usate i missili. L’intera missione è fondamentalmente una grande combattimento aereo: una volta eliminati tutti i nemici, avrete finito.

Missione 11b: Rappresaglia
Obiettivi :
*Neutralizzare il gas
*Inseguire i terroristi

Questa missione è un buon modo per far pratica nel bombardamento. Disperdetevi e volate alla ricerca degli edifici che producono gas e lanciate dei neutralizzatori di gas su di essi. È semplice, basta evitare di volare vicino agli edifici stessi, e se doveste avere dei problemi nel localizzarli, ascoltate la radio, vi darà delle indicazioni. Ce ne sono 30 in tutto. Fatto questo, seguite il camion dei terroristi, ma per quanto possiate esserne tentati, non colpitelo (non rientra nei vostri compiti). Seguitelo invece fino a quando non cercherà di incontrarsi con un elicottero a Marvin Bridge. Il camion nella sua corsa lascerà cadere delle armi. Avrete 800 proiettili con cui affrontare gli 8 elicotteri nemici in arrivo, ma ne serviranno molti meno se le colpirete evitando i missili e gli edifici.

Missione 12a: Polvere da Sparo
Obiettivi:
*Distruggere tutti i bersagli indicati
*Regolare l’angolo di attacco nel fare fuoco all’interno delle gallerie

Questa missione può essere pericolosa per i missili che sono continuamente lanciati dalla foresta. Non possono essere fatti esplodere, quindi cercate semplicemente di evitarli, occupandovi solo degli obiettivi a terra e per colpire all’interno delle gallerie dovrete allinearvi in modo da vedere all’interno di esse. È abbastanza facile, gli obiettivi di terra non sono raggruppati, quindi usare le bombe avrà poco effetto. Dopo molti obiettivi distrutti, avrete completato la missione.

Missione 12b: Quattro Cavalieri
Obiettivi:
*Sincronizzare l’attacco con i gregari per distruggere tutte le postazioni radar nemiche

Adesso le cose si fanno leggermente più complicate. Dovrete distruggere una parte del sistema radar nemico nello stesso momento in cui lo faranno i vostri compagni di squadriglia. E questo andrà fatto 4 volte. Sincronizzarsi può creare delle difficoltà. All’inizio del livello muovetevi velocemente verso il primo obiettivo bianco sul cerchio esterno: quella è la vostra sezione radar da distruggere, non rimandate o sparerete troppo tardi. Quando inizia il countdown dovrete essere a 15.000 piedi dall’obiettivo, a 10 secondi a 8.000 piedi, per poi accelerare negli ultimi 5 secondi. Sganciate subito dopo l’1 del countdown. Il tempismo non dev’essere perfetto, ma lo sgancio deve avvenire entro un secondo dallo scadere del tempo. Il trucco è semplicemente di avvicinarsi in modo da essere il più precisi possibile con i tempi. Volate verso l’obiettivo successivo a ritmo sostenuto, a 20 secondi dovreste essere a circa 15.000 piedi di distanza, a 10 secondi a 8.000 piedi, sganciate a circa 2.000 piedi. Ripetete la stessa tattica per i successivi due obiettivi: lo spazio tra le stazioni radar si riduce, ma diminuisce anche il tempo a disposizione, quindi le proporzioni rimangono identiche. Assicuratevi di non ritardare: se vi accorgete di essere troppo in anticipo, effettuate di proposito delle curve a S mentre vi avvicinate per rallentare; non volate nel cerchio verde del radar: vi può rilevare. I vostri compagni di squadriglia potrebbero persino decidere di cancellare l’attacco, cercate di non rimanere intrappolati sopra il radar. Una volta capita la meccanica delle cose e superato il network, sapete cosa fare. Colpite per primi quegli aerei che tentano di decollare in fondo alla base, e bombardate il resto. Dopo aver fatto saltare gli edifici, distruggete i SAM e gli AA gun al loro interno. Non preoccupatevi, non sono in funzione.

Missione 13: Demoni di Razgriz
Obiettivi:
*Distruggere lo Hrimfaxi

Questa missione non è eccessivamente difficile. Avete solo un boss di cui occuparvi. Procedete lungo il corso d’acqua verso il primo sottomarino e distruggetelo con un LASM. Continuate verso lo Hrimfaxi e lanciate un missile: si immergerà. Rimanete nei paraggi e il sottomarino di rifornimento emergerà risultando un obiettivo facile. Dirigetevi verso il sommergibile più vicino e distruggetelo. Una volta che lo Hrimfaxi emergerà di nuovo, sarete riposizionati in alto. Concentratevi nel distruggere i missili terra-aria, gli AA gun, e poi, in tranquillità, gli UAV. Un sottomarino vedetta potrebbe emergere di tanto in tanto, distruggetelo in fretta, poiché è solito rimanere sommerso. Fondamentalmente dovete fare sessioni di bombardamento allo Hrimfaxi e alzarvi a più di 5.000 piedi quando lancia un missile. Colpitelo fino a farlo rimanere emerso, il che renderà più facile finirlo.

Missione 14: Gabbia di Ghiaccio
Obiettivi:
*Trovare e distruggere tutti i bersagli localizzati all’interno della mappa
*Proteggere la squadriglia di elicotteri SEA GOBLIN

Procedete dritti finché non incrocerete due nemici, Dopo averli abbattuti muovetevi verso il centro della mappa, dovrebbero apparirne altre due paia, che non vi daranno problemi fino a quando non noteranno la vostra presenza. Fondamentalmente il vostro compito è di volare attraverso la nebbia, esplorare la mappa ed eliminare i nemici che trovate. Ad un certo punto Chopper vi comunicherà quanti aerei sono rimasti. Tutti tranne 5 sono all’incirca al centro della mappa, cercate i rimanenti a sud e a sud-est. Una volta reso sicuro il percorso, dirigetevi verso il punto in cui la squadriglia di elicotteri sta per imbattersi in un muro di installazioni nemiche al suolo. Volate in linea e distruggetele. Tenetevi nelle prossimità del team di elicotteri ed abbattete ogni nuovo obiettivo, volta per volta. I CH-48 atterreranno e raccoglieranno i POW. Nagase viene abbattuta da un missile terra-aria e deve lanciarsi con il paracadute. La scorta di elicotteri in protezione dei CH-47 tenterà di salvarla, ma il cattivo tempo la costringerà ad atterrare al suolo. Non potete fare niente, solo aspettare fino alla prossima missione.

Missione 15: Rumore Bianco
Obiettivi:
*Cercare Nagase seguendo il segnale luminoso di soccorso
*Proteggere la squadriglia di elicotteri SEA GOBLIN

Il segnale acustico che sentite è un localizzatore, che indica la posizione di Nagase. Più il segnale è frequente e più vi trovate vicini all’obiettivo. La posizione di Nagase cambia di volta in volta, non c’è una specifica direzione da prendere. Non occupatevi di ingaggiare battaglia con i velivoli nemici, seguite semplicemente questo segnale. Quando sarete molto vicini, un E-767 disturberà il segnale radar con delle interferenze. Aumentate l’altitudine ed abbattetelo. Poi riposizionatevi e continuate a seguire il segnale acustico, fino a che non sarà molto veloce. Una volta trovata, gli obiettivi della missione si aggiorneranno. Dirigetevi verso l’elicottero per distruggere le installazioni al suolo. Volate vicino ai Sea Goblin, possono essere abbattuti con facilità, il vostro compito è proteggerli. Fornite copertura fino alla fine della missione.

Missione 16a: Freccia del Deserto
Obiettivi:
*Fare almeno 10.000 punti entro il tempo limite
*Continuare a distruggere le forze nemiche fino allo scadere del tempo

Questa missione vi vedrà fare la spola tra due locazioni. Per il primo giro è meglio iniziare da sinistra. Abbattete il velivolo, poi dirigetevi verso nord, appariranno degli AC-130, abbatteteli rapidamente, poi continuate verso nord e distruggete ogni caccia incontrate. Continuate ad attaccare e dovreste arrivare a fare 10.000 punti ed avere ancora a disposizione molto tempo. Il campo aereo e l’altitudine vi faranno rimpiangere di non avere portato con voi le bombe… limitatevi ad osservare le forze antiaeree e risparmiate i missili. Usateli solo quando sono davvero necessari. Una volta scaduto il tempo, apparirà una squadriglia di AWACS. Abbattete ogni scorta, l’aereo di rifornimento, i due E-767, ad avrete finito.

Missione 16b: Lampo nel Deserto
Obiettivi:
*Fare almeno 10.000 punti entro il tempo limite
*Continuare a distruggere le forze nemiche fino allo scadere del tempo

Risparmiate le bombe ad ampio raggio per le installazioni al suolo e sui carri armati usate solo proiettili e missili. Il comando di attacco di squadriglia vi sarà estremamente utile in questo. Una volta scaduto il tempo, dovrete distruggere una corazzata, il che non è molto più difficile rispetto ai sottomarini che avete affrontato qualche missione fa: evitate i missili, cambiate spesso rotta e distruggete il più possibile senza farvi colpire.

Missione 17: Viaggio verso Casa
Obiettivi:
*Seguire i gregari da vicino

La formazione di volo non è difficile quanto può sembrare all’inizio. Di base dovete semplicemente volare dritti, accordando la velocità con quella dei vostri compagni di squadriglia, procedendo su e giù, facendo virate di 90, 180 e 270 gradi, oltrepassando lo stadio, facendo un mezzo loop, eccetera. Ma certo questo gioco non si chiamerebbe Ace COMBAT se si trattasse solo di acrobazie in aria. Dopo il filmato, si avvicineranno dei nemici e sarà tempo di combattere. Non c’è alcun limite di nemici, solo un limite di tempo, divertitevi a fare punti, con un unico accorgimento: quando appariranno gli F-117, abbatteteli prima di occuparvi dei velivoli rimanenti.

Missione 18: Fortezza
Obiettivi:
*Proteggere le forze di terra alleate mentre prendono d’assalto la fortezza nemica

La fortezza in questione si trova tra le forze di OSEA e la città di Yuktobania. Già tre tentativi sono falliti, non ce ne dovrà essere un quinto. In questa missione sarebbe meglio evitare di attaccare le forze di terra: dovete già far fronte a numerosi obiettivi aerei, le forze di terra non sono abbastanza raccolte da giustificare un bombardamento. Tenete presente che ogni volta che le truppe di terra vi chiederanno se è possibile procedere, dovrete aver finito di neutralizzare ogni possibile ostacolo. Distruggete i primi due nemici, poi annientate i fortini allineati lungo la trincea che le vostre truppe stanno per attraversare. Distruggete qualsiasi cosa all’ingresso, comprese le due torrette di controllo che sovrastano il cancello. Ad un certo punto vi verrà richiesto se è possibile entrare, rispondete di sì, abbassatevi di quota e colpite i carri armati, mitragliandoli. I missili terra-aria sulla sommità dei bunker possono darvi dei problemi, distruggeteli. Assicuratevi anche di non volare sopra gli AA gun o vi faranno a pezzi. La vostra principale preoccupazione dovrebbe essere proteggere le truppe di terra, ma cercate anche di distruggere i velivoli che decollano dalla pista. A questo punto le truppe si appresteranno ad uscire. Date il vostro consenso, poi eliminate i carri armati che aspettano fuori dal complesso accanto all’ingresso posteriore, a nord. Anche le torri di controllo spareranno verso i carri armati alleati, distruggetele. Se doveste terminare i proiettili ed i missili, potete sempre utilizzare le armi secondarie contro gli obiettivi fermi. Quando avete finito, la missione è completata.

Missione 18+: 8492
Obiettivi:
*Seguire la 8492esima Squadriglia
*Fuggire ad est

È una missione semplice: seguire i vostri compagni fino all’aereo di rifornimento… fino a quando non verrete attaccati da una squadriglia nemica. Schivate immediatamente i missili quando lo schermo diventa rosso. Non preoccupatevi di respingere i nemici in arrivo, cercate semplicemente di raggiungere l’altro lato, continuando a virare, in modo da risultare obiettivo difficile da colpire. Tenete d’occhio ad ore sei: quando il nemico inizia a volare entro il raggio d’azione dei missili, azionate i freni e colpitelo. Prendetevi ogni rischio pur di raggiungere il lato ad est, ma ricordatevi che la velocità è il vostro migliore alleato, mentre i missili i vostri peggiori nemici. Non volate a bassa quota tra le montagne, vi può solo rallentare e rappresenta un ostacolo contro cui potreste andare a sbattere quando siete più attenti al missile che vi segue che alla vostra direzione.

Missione 19: Opzione Finale
Obiettivi:
*Seguire POPS da vicino.

Questa missione consiste in una formazione di volo, o forse più nel seguire il leader, il che è veramente facile se già possedete delle buone capacità di manovra dell’aereo. Pops cambia spesso direzione e velocità, quindi rimanergli in coda non è sufficiente, potreste andare in collisione. Finché rimarrete in scia a Pops, i caccia nemici non vi inseguiranno. Non effettuate cambi improvvisi di rotta e tutto andrà per il meglio. State attenti alla gru. Un vecchio amico si farà vivo alla fine del tunnel.

Missione 20: Mura Antiche
Obiettivi:
*Proteggere la squadriglia di elicotteri SEA GOBLIN e la squadra di soccorso mentre salvano il presidente

Date le circostanze, vi trovate ora sulla Kestrel. Dovete scortare i Sea Goblin ed aiutarli a prelevare il presidente dal territorio nemico. Il Capitano Snow farà parte del team. Gli obiettivi a terra sono molto distribuiti, quindi usate solo proiettili e missili per colpirli. Osservate i carri armati che escono dalla parte frontale del castello, dato che sono in posizione favorevole per abbattere gli elicotteri. Una volta che le truppe hanno raggiunto il presidente, avranno bisogno di demolire parte del muro. Distruggetelo, poi fornite supporto aereo contro i velivoli nemici.

Missione 21: Solitaire
Obiettivi :
*Evitare i radar nemici (indicati con dei cerchi nel radar)
*Fotografare gli obiettivi
*Sfuggire al nemico ed uscire dall’area dal lato occidentale della mappa

Prima di tutto, volate a bassa quota: i cerchi del radar diminuiscono di grandezza e vi permettono di passarvi attraverso. Seguite il fiume per la maggior parte del tragitto, è la zona con meno radar. Per scattare la prima foto, dovrete fare dei loop mentre seguite la spiegazione. La foto in questione dovrà includere entrambi gli aerei da trasporto e l’ingresso della miniera. Volate verso nord e virate a sinistra disegnando un arco a 180 gradi. Un breve filmato introdurrà l’arrivo dei due caccia, fotografateli prima che decollino, assicurandovi di includere entrambi gli aerei e l’ingresso della miniera, di essere ad un’altitudine di circa 300 piedi e che gli oggetti della foto siano nitidi e ben visibili. La seconda foto è più semplice: dovete semplicemente catturare l’immagine del caccia che sta per decollare dalla pista, allineandovi con la pista stessa.

Missione 22: Chiusura
Obiettivi:
*Fare attenzione alle forze nemiche e raggiungere la miniera

Ritornate nei pressi della miniera, ma stavolta il vostro compito è di farla saltare in aria. Volate a nord lungo il fiume, una volta arrivati nell’area delle operazioni distruggete gli obiettivi al suolo, compresi i caccia in decollo dalla pista. Tuttavia il vostro principale obiettivo è l’ingresso della miniera, che è un bersaglio facile. Chiuso l’ingresso della miniera, la missione è completata.

Missione 23: Fantasmi di Razgriz
Obiettivi:
*Distruggere tutti i bersagli indicati

Questa missione si svolge all’interno di un canyon ed è relativamente complicata. Il consiglio è di non volare al di sotto delle pareti del canyon, non c’è spazio di manovra e si può diventare dei bersagli molto facili per il nemico. Altri suggerimenti sono di fare delle virate di 180 gradi non appena sentite l’allarme per i missili in arrivo, o di mantenere sempre un’altissima velocità. Quest’ultima tattica, unita a delle adeguate manovre, può far sì che il nemico o finisca il carburante o vada a schiantarsi contro le pareti del canyon. La missione in sé consiste nel distruggere gli obiettivi indicati, che possono essere facilmente colpiti con un missile ognuno. Finita questa prima parte, apparirà una squadriglia nemica, veloce e difficilmente abbattibile. In questo caso usate i SAM: se il nemico curva, così farà il vostro missile, seguendolo. Distruggeteli tutti ed avrete completato la missione.

Missione 24: White Bird (Parte 2)
Obiettivi:
*Distruggere l’ARKBIRD prima che fugga al di fuori della mappa

Un missile può fermare l’ascesa dell’Arkbird. Evitate i cannoni laser rimanendo al di sopra dell’Arkbird mentre spara, abbassandovi in seguito per colpirlo, cercando di non entrare nei campi di fuoco laser. Ricordatevi però che non vi potete permettere che l’Arkbird lasci la zona di combattimento, quindi dovete essere il più veloci possibili nell’abbatterlo. Il suo laser sembra sparare in più di una direzione, quindi concentratevi su di esso: spara seguendo uno schema preciso, evitate i colpi e cercate di colpirlo a vostra volta, fino a metterlo fuori uso. Gli UAV possono causarvi dei problemi, teneteli d’occhio sul radar: se uno di essi vi punta un missile, rallentate improvvisamente fino a trovarvelo davanti, miratelo e fatelo esplodere. Quando l’Arkbird punta verso sud, si apriranno due nuovi motori a reazione. Distruggeteli con 6 missili ognuno. Fate poi attenzione all’AA gun, al lanciamissili e soprattutto al nuovo laser sulla parte posteriore. Può essere davvero pericoloso. Procedete zig-zagando tra gli attacchi e dovreste riuscire ad evitare i colpi. Ci vogliono altri 8 missili per mettere questo laser fuori uso. A questo punto estrarrà ulteriori motori di riserva, colpite anche questi con altri 6 missili e lo annienterete del tutto.

Missione 25: Heartbreak 1
Obiettivi:
*Proteggere il velivolo di Bartlett
*Distruggere tutte le squadriglie di caccia nemici

È giunto il momento di aiutare Bartlett a salvare Nikanor e mettere fine a questa insensata guerra. Scorterete Bartlett all’aeroporto. Vi verrà chiesto se volete volare lungo il percorso più breve, ma più pesantemente difeso, il che non è eccessivamente difficile. Il vostro primo compito è quello di distruggere i checkpoint per permettere a Bartlett di procedere. La prima parte della missione è tutta incentrata sul combattimento aria-terra: dovete distruggere tutto ciò che vedete al suolo. Portato Bartlett in aeroporto, da qui in poi non c’è una vera e propria strategia da seguire. Gli F-15/mtd sono terribilmente pericolosi, fate attenzione alle loro virate strette e agli improvvisi cambi di direzione. Abbattete l’8492esima squadriglia ed avrete completato la missione.

Missione 26: Mare del Caos
Obiettivi:
*Distruggere i velivoli e la flotta nemica

Questa è una missione lunga, ma non difficile. Come prima cosa affondate le cinque navi nemiche nei paraggi, ricordatevi di attaccare le imbarcazioni, non i SAM e il resto, a meno che la cosa non vi faccia guadagnare ulteriori punti. Il punteggio aumenterà ulteriormente se non permetterete che venga affondata nessuna delle navi alleate. Mentre colpite la flotta, fate attenzione ai SAM. Quando avete finito con le navi, occupatevi dei caccia nemici.

Missione 27: Assi
Obiettivi:
*Distruggere tutte le postazioni nemiche
*Proteggere le forze alleate fino a quando non conquistano l’ingresso ai controlli della base missilistica

I vostri attacchi iniziali devono essere concentrati sulle torrette, in grado di lanciare pericolosi missili terra-aria: ci vorranno 3 missili per ognuna di esse. Quando le torrette sono state neutralizzate potete occuparvi degli altri obiettivi, del fortino ad esempio, azione che può aiutare in maniera notevole le forze di terra, di modo che possano agevolmente aprirsi il tunnel. A questo punto dovete distruggere l’unità di controllo, entrando nel tunnel, cercando di procedere il più dritti possibile e di non andare a sbattere contro le porte che inizieranno a chiudersi (a questo punto scatta un limite di tempo). Mirate l’obiettivo e distruggetelo, poi uscite dal tunnel.

Missione 27+: The Unsung War
Obiettivi:
*Raggiungere il SOLG il prima possibile
*Distruggere il SOLG prima che colpisca la capitale

Il SOLG ha cominciato la sua discesa sulla capitale. Non potete permettere che ciò accada, il SOLG deve essere distrutto prima che possa colpire. Questa è una missione difficile, fate attenzione. Puntate dritti verso il punto di caduta, ad un certo punto incontrerete due caccia, che richiedono una certa abilità per essere sconfitti. Fatto questo, il vostro obiettivo è il SOLG, e il trucco in questo caso è il tempismo. Mettetevi al di sopra di esso e sparate due missili in rapida successione (a mezzo secondo l’uno dall’altro): se la vostra posizione e la velocità sono corrette, entrambi i missili dovrebbero andare a segno. Occorrono dai 4 ai 6 missili per distruggere un’unità di controllo. Completate le prime due, dovrete volare sotto il SOLG per le rimanenti due e colpirle con la stessa tecnica, facendo attenzione ai detriti. Fatto questo, anche l’ultima missione è completata.

Sommario della soluzione

Missione 1: Shorebirds
Missione 2: Guerra Aperta
Missione 3: Stretto Margine
Missione 4: Primo Volo
Missione 5: Rendezvous
Missione 6: White Bird (Parte 1)
Missione 7: Linea di Confine
Missione 8: Piccola Speranza
Missione 9: Miccia Accesa
Missione 10: Punto Cieco
Missione 11a: Reazione a Catena
Missione 11b: Rappresaglia
Missione 12a: Polvere da Sparo
Missione 12b: Quattro Cavalieri
Missione 13: Demoni di Razgriz
Missione 14: Gabbia di Ghiaccio
Missione 15: Rumore Bianco
Missione 16a: Freccia del Deserto
Missione 16b: Lampo nel Deserto
Missione 17: Viaggio verso Casa
Missione 18: Fortezza
Missione 18+: 8492
Missione 19: Opzione Finale
Missione 20: Mura Antiche
Missione 21: Solitaire
Missione 22: Chiusura
Missione 23: Fantasmi di Razgriz
Missione 24: White Bird (Parte 2)
Missione 25: Heartbreak 1
Missione 26: Mare del Caos
Missione 27: Assi
Missione 27+: The Unsung War



Missione 1: Shorebirds
Obiettivi:
*Seguire il velivolo conduttore a distanza ravvicinata
*Tenere il fuoco fino ad ulteriori ordini
*Distruggere tutti gli obiettivi indicati

Inizierete la missione volando in coda alla vostra squadriglia, Heartbreak 1. Verrete soprannominati Kid, e questo sarà il vostro nome in tutta la missione. Mantenete una velocità elevata per restare uniti al gruppo, ma fate attenzione: quando Bartlett avvisterà il nemico, la squadriglia rallenterà e virerà a destra, seguitela fino a quando Thunderhead non vi avvertirà che dei caccia sono in avvicinamento. Non sparate ed evitate la prima ondata di fuoco del nemico. Bartlett a questo punto revoca l’ordine di non sparare, e i vostri obiettivi cambiano, permettendovi di affrontare il vostro primo duello aereo. Si avvicineranno un paio di altri MIG non identificati, ma niente di eccessivamente impegnativo. Abbatteteli e finirete la missione.

TI POTREBBE INTERESSARE