Trauma Center: Under the KnifeLa soluzione completa di Trauma Center: Under the Knife 

Curiamo le ferite col nostro magico tocco!

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze per la versione italiana.

Introduzione

Piccolo corpo estraneo: rimuovere con il forcipe, applicare gel alla ferita.
Grosso corpo estraneo: rimuovere con il forcipe, suturare la ferita.
Piccola ferita: applicare il gel.
Grossa ferita: suturare.
Piccola ferita circolare: applicare gel.
Grossa ferita circolare: applicare la membrana con il forcipe, applicare il gel alla membrana, massaggiare la membrana.
Taglio: drenare il sangue, tenere chiuso con il forcipe, suturare.
Polipi: laser, applicare il gel.
Tumore: localizzare con gli ultrasuoni, aprire con il bisturi, aspirare il materiale verde, incidere con il bisturi, rimuovere con il forcipe, posizionare la membrana usando il gel su di essa e massaggiandola.
Tumore giallo o nero: laser.
Diverticolo: iniettare il siero appropriato, incidere con il bisturi, rimuovere con il forcipe e gettare nella bacinella, poi posizionare la membrana con il forcipe, applicare il gel e massaggiare.
Coagulo: drenare il sangue, applicare il gel alla ferita.
Cominciare un'incisione: applicare il gel alla linea gialla, tagliare lungo la linea con il bisturi.
Ferita suturata: applicare il gel, usate il bendaggio.

1. Procedura standard

È una missione introduttiva, utile ad imparare le basi del gioco. Suturate le due ferite, cucitele da un lato all'altro, nella loro interezza, non solo nella parte centrale. Selezionate poi il bisturi, estraete il pezzo di vetro, usate il gel antibiotico per disinfettare. Mettete il gel sulla linea gialla ed incidete con il bisturi. Estraete i tre pezzi di vetro uno alla volta e gettateli nella bacinella. Usate il gel sulle tre ferite. Suturate le incisioni, usate il gel sulle ferite ed applicate il bendaggio.

2. Procedura standard n. 2

Effettuate l'incisione. I parametri vitali del paziente crolleranno, quindi dovrete usare lo stabilizzatore, per ben due volte. Selezionate gli ultrasuoni. Andate in basso a destra, nell'area più stretta, e vedrete la sagoma di un tumore. Incidete al centro di essa. Usate il drenaggio per rimuovere il materiale verde. Selezionate di nuovo il bisturi e disegnate una traccia lungo i puntini gialli. Con il forcipe estraete il tumore e gettatelo nella bacinella. Applicate la membrana con il forcipe, mettete il gel. Selezionate l'icona della mano e frizionate la membrana fino a quando non sarà sparita. Suturate la ferita, applicate il gel e il bendaggio.

3. Un addio

Mettete il gel sulla linea e procedete con l'incisione. Dovete selezionare poi la siringa ed usare il fluido blu per lenire le aree infiammate: fatelo velocemente prima che i tessuti brucino. Ci sono tre tumori, usate gli ultrasuoni per trovarli. Uno è in basso al centro, leggermente a destra: incidetelo, drenate il materiale verde, asportatelo ed estraetelo con il forcipe, posizionate la membrana, applicate il gel e massaggiate la membrana. Il tumore successivo si trova più in alto e spostato verso sinistra rispetto al primo, ripetete lo stesso procedimento. L'ultimo è in alto a destra del secondo, stesso procedimento anche in questo caso. Suturate la ferita, applicate il gel e procedete con il bendaggio.

4. La prima volta

Questa è la prima missione al di fuori del tutorial, ma è ancora abbastanza semplice. Mettete il gel sulla linea, fate l'incisione. Vi sarà consigliato di ingrandire l'area: selezionate gli ultrasuoni e disegnate una C attorno all'area. Usate il drenaggio per rimuovere il sangue e selezionate il laser. Non usate mai il laser troppo a lungo, altrimenti il paziente ricomincerà a sanguinare. Bruciate con il laser alcuni polipi, la parte ricomincerà a sanguinare. Aspirate. Applicate il gel dopo aver usato il laser. Disegnate un'altra C per uscire dall'ingrandimento ed andate ad ingrandire un'altra parte sanguinante. Ripetete l'intero procedimento. Non usate mai il laser su troppi polipi contemporaneamente per non far uscire troppo sangue. Aspiratelo velocemente. Iniettate dello stabilizzatore se necessario. Passate all'area successiva, e a quella dopo ancora. Quando Angie vi dice che avete finito, suturate la ferita, applicate il gel ed il bendaggio.

5. Un vero dottore

Gel, incisione. Angie vi chiederà allarmata di cosa si tratta, ma è solo un'infiammazione. Selezionate la siringa ed usate il liquido blu, su un punto per volta, cominciando dalle aree più estese. Dopo esservi occupati delle infezioni, passate ai tumori. Il primo è in alto a destra, usate il solito metodo (ultrasuoni, bisturi, drenaggio, bisturi, forcipe, membrana, gel e massaggio). Il secondo è in basso a destra, il terzo è leggermente più in alto, verso sinistra. L'ultimo si trova al centro del corpo. Angie tuttavia è ancora preoccupata e vi chiede di usare ancora gli ultrasuoni. Accontentatela, usateli ancora circa dieci volte, non trovando niente. Terminate quindi l'operazione con la sutura, il gel e il bendaggio.

6. Vita o morte

Quando cominciate l'operazione, il paziente ha già parametri vitali equivalenti a 1, ha lacerazioni multiple e dei frammenti di vetro nel torace. Dovrete praticamente far ripartire il cuore di questa persona. Applicate il gel al rettangolo blu. Selezionate la mano e seguite la barra nera che si muove su e giù. Dopo un paio di secondi gli avrete salvato la vita, riportando i parametri vitali a 30. Adesso procedete con l'operazione. Come prima cosa suturate i tre grossi tagli, poi usate lo stabilizzatore per recuperare i parametri vitali, che nel frattempo sono crollati a 10. Usate il gel sulle ferite più piccole, estraete i pezzi di vetro con il forcipe, usando il gel dopo aver tolto i primi due frammenti, poi di nuovo dopo gli ultimi due, per disinfettare le ferite meno estese. Angie vi avverte che i parametri vitali stanno di nuovo scendendo rapidamente. Non è del tutto vero, ma fate attenzione lo stesso. Usate il gel sulla linea gialla ed effettuate l'incisione. Angie vi dice che questa operazione è al di fuori dei vostri compiti, e che dovete aspettare il Dottor Kasal. La dovete ascoltare? Certo che no! Estraete i frammenti di vetro con estrema cautela, usando il gel dopo due o tre schegge e lo stabilizzatore quando necessario. Quando applicherete il gel all'ultima ferita, i parametri vitali raggiungeranno di nuovo un punto critico. Usate il gel sul rettangolo e seguite la barra nera proprio come avete fatto ad inizio operazione. Si formerà un taglio, con un pezzo di vetro che sporge fuori. Siate molto attenti durante questa estrazione, è pericolosa. Estraete con calma e mano ferma. Il paziente inizierà a sanguinare ed apparirà un grosso taglio. Apparirà una stella gialla e il tempo rallenterà: si tratta del Tocco Curativo. Suturate il grosso taglio. L'impresa non è facile, a causa della grossa scritta che riempie lo schermo, e se non riuscite, cominciate a partire dall'altro lato. Applicate il gel antibiotico e il bendaggio. La soluzione completa di Trauma Center: Under the Knife

7. Abilità latente

Mettete il gel sulla linea ed effettuate l'incisione. Ingrandite l'area in cui convergono tutte le linee: dovreste vedere un sfarfallio di piccole sfere, che dovete eliminare, scegliendone una alla volta con gli ultrasuoni, fermandola con il forcipe, tagliandola con il bisturi, aspirandola ed usando poi il gel. Alcune di esse sono in grado di ridurre i parametri vitali, usate lo stabilizzatore quando necessario. Quando tutto sembra essersi risolto, ne appariranno delle altre. Il tocco curativo si attiverà automaticamente; cominciate da quelle esterne e lavorate verso l'interno. Quando ve ne sarete liberati del tutto, suturate, usate il gel e bendate.

8. Il tocco curativo

Questa è una missione di addestramento su come usare il tocco curativo. Dopo questa operazione potrete usare il tocco curativo ogni volta che ne sentirete il bisogno, semplicemente dando due colpetti all'icona della mano (apparirà al suo posto un'icona a forma di stella). Tracciate le stelle, iniziando dal basso, cercando di impiegarci meno di 1,5 secondi.

9. Risveglio

È la missione più difficile fino a questo punto, e avere dei riflessi pronti può davvero fare la differenza. Usate il gel ed effettuate l'incisione. Ingrandite l'aneurisma disegnando una C, iniettate il siero marrone, tagliatelo via ed estraetelo con il forcipe. Aspirate in sangue. Selezionate il forcipe e connettete le due parti dei vaso, suturandole. Non è necessario suturare lungo tutta la lunghezza, ma solo nel punto in cui devono combaciare. Ripetete il procedimento. Tutto sembra scorrere liscio quando... appaiono nuovi aneurismi. Uscite dall'ingrandimento ed ingrandite vicino al centro di tutte queste parti rosse per potervi occupare di tutte contemporaneamente. Iniettate il siero marrone se una di queste sembra diventare troppo grossa. Occupatevi prima di quelle più ingrossate: se una di loro dovesse esplodere, abbasserebbe i parametri vitali di circa 20. Una volta finito un gruppo, ne apparirà un altro in un'altra area. Ingrandite nel mezzo per avere tutti gli aneurismi sott'occhio. Usate il tocco curativo se sentite di non farcela, e nel caso dovessero esplodere, aspirate il sangue e suturate. Assicuratevi di usare lo stabilizzatore se i parametri vitali stanno per scendere sotto il 20. Alla fine di tutto suturate, usate il gel e bendate.

10. Lasciatemi morire

In questa operazione avete solo 3 minuti invece dei canonici 5. Usate il gel sulla linea ed incidete. Drenate tutti e tre i grossi tagli, poi cercate di chiuderli aiutandovi con il forcipe. Suturateli ed avrete eliminato il primo problema. Usate lo stabilizzatore se necessario, poi suturate i tagli più piccoli. Suturate anche la vostra incisione, applicate gel e bendaggio.

11. Non fatemi morire

Si tratta dello stesso paziente di prima, con gli stessi problemi o quasi. Usate il gel, fate l'incisione. Vi troverete con le stesse ferite dell'operazione precedente, ma i parametri vitali sono più alti, quindi meno preoccupanti. Seguite la stessa procedura dell'intervento precedente, ma lasciate aperto uno dei tagli più piccoli fino a quando non avrete finito tutto il resto. Usate lo stabilizzatore per portare i parametri vitali al massimo, poi suturate l'ultimo taglio. Siete pronti a terminare l'operazione, quando appare un taglio all'improvviso e dovete usare gli ultrasuoni. Trovate il Guilt (si tratta di un Kyriaki): il questo caso non si tratta di una vera e propria minaccia se siete veloci. Usate il bisturi per tracciarne la sagoma, come per i tumori, poi colpitelo una volta con i laser. Tenterà di scappare, colpitelo di nuovo e morirà. Ne appariranno altri due. Tagliateli via prima di iniziare a colpirli con il laser. Adesso avete tutto il tempo di medicare le ferite, usate anche lo stabilizzatore per portare i parametri vitali al massimo. Appariranno altri tre grossi tagli. Usate gli ultrasuoni per trovare questo infiltrato, questa volta più grosso. Tagliatelo e colpitelo con il laser, fuggirà nascondendosi sotto la pelle. Usate gli ultrasuoni per trovarlo di nuovo, ignorate gli altri tagli ma usate lo stabilizzatore se necessario. Colpitelo tre volte e l'avrete debellato. Medicate tutte le ferite e portate a termine l'operazione.

12. Per il bene di tutti

Effettuate l'incisione, ingrandite sul cuore e prima che possiate fare la seconda incisione, la paziente avrà le convulsioni. Angie la salverà usando il defibrillatore. Dovrete farle un massaggio cardiaco, usando il gel e seguendo i movimenti della barra. Fate quindi la seconda incisione. Ingrandite l'area, aspirate il sangue. Tagliate sul lato sinistro, poi su quello destro, aspirando il sangue. Usate il forcipe per rimuovere la valvola e posizionate la valvola artificiale nello stesso punto. Suturate l'area per assicurarvi che rimanga al suo posto, aspirando il sangue se necessario. Terminate l'operazione.

13. Guilt

Proprio come prima, aspirate il sangue, chiudete gli squarci con il forcipe e suturateli. Suturate tutti i tagli tranne uno, usate lo stabilizzatore per portare i parametri vitali al massimo, poi suturate l'ultima ferita. Appariranno due Kyriaki: ignorate i tagli, cercateli invece con gli ultrasuoni e tagliateli prima di attaccarli con il laser. Attaccheranno poi altri tre Kyriaki, usate lo stabilizzatore, incideteli per non permettere loro di causare danni maggiori. Uccideteli e suturate tutte le ferite eccetto una. Prima di cucire anche quest'ultima alzate i parametri vitali. Apparirà un ultimo grosso Kyriaki, che causerà tre ferite. Ripetete l'intero procedimento, poi terminate l'operazione. La soluzione completa di Trauma Center: Under the Knife

14. Qualcosa di prezioso

Ora incontrerete un secondo ceppo di Guilt, i Deftera. Usate il gel antibiotico, incidete. Come prima cosa, distruggete con il laser i tumori neri e gialli, cominciando da quelli più estesi. Ci sono poi due colori di Deftera, rosso e blu, e solo quando queste due varietà si fondono possono essere distrutte. In generale tutte le missioni che riguardano i Deftera sono basate in larga parte sulla fortuna. Le cellule rimbalzano l'una indipendentemente dall'altra, e dovete solo sperare che prima o poi si scontrino. Potete ad esempio usare il gel per cercare di direzionarle, ma non è un procedimento molto efficace. Quando si scontrano, siate veloci ad aspirarle. Ripetete l'operazione tre volte e avrete finito. Nel frattempo però si possono formare dei tumori: ignorateli per il momento e pensate prima a portare a termine la faccenda Deftera. Asportateli e gettateli nella bacinella. Usate quindi il laser sui tumori presenti, posizionate la membrana con il forcipe e massaggiatela. Quando state per terminare l'operazione però ci sono altri problemi, a quanto pare è tornata la Deftera. Adesso una cellula blu può accoppiarsi solo con una specifica cellula rossa e non con l'altra, formando tumori nel frattempo. Dovete essenzialmente aspettare che le due parti si combinino, aspirarle e tenere d'occhio i parametri vitali. Ignorate i tumori a meno che non rappresentino una minaccia immediata. Ripetete il procedimento di prima, applicate la membrana, laser sui tumori, suturate, applicate il gel e bendate.

15. Un paziente esplosivo

Questa è una missione un po' atipica. Dovrete operare una bomba, e ciò significa che non potete assolutamente procedere a caso. La bomba è costituita da quattro parti. Ingrandite il serbatoio dell'acqua: aspirate l'acqua dalla coppa a destra per rilasciarla in quella a sinistra. Ingrandite la dinamite ed asportate le piccole sporgenze gialle indicate dalle frecce, lentamente e con attenzione. A circa metà operazione si attiverà il detonatore e dovrete tenere d'occhio i misuratori ed usare il gel per abbassare i valori. Ingrandite l'area dei microchip, dovrete usare il laser su alcuni di essi, seguendo i fili connessi in fondo (nella linea superiore da sinistra a destra, laser sul terzo e il quarto; nella linea sotto, laser sul primo, sul terzo e sul quarto). A questo punto parte un conto alla rovescia di 15 secondi. Dovete tagliare tutti i fili rossi. Se ne tagliate uno bianco per sbaglio, o non terminate in tempo, avete perso.

16. Miracolo ad alta quota

Adesso invece vi trovate su un aeroplano, e dovete operare in condizioni di turbolenza. Quando l'aereo inizierà a muoversi troppo, fermatevi per non fare del male al paziente. Usate gli ultrasuoni per localizzare una piccola macchia scura. Incidetela e drenate il fluido blu. Usate il gel per medicare. Dovete ripetere questo procedimento circa sette volte, avendo cura di evitare i momenti di maggiore turbolenza.

17. Conoscenza proibita

Incidete ed effettuate un tocco curativo. Selezionate il forcipe ed estraete con attenzione tutti gli aghi (rappresentati dai punti bianchi), posandoli sul vassoio. Con il bisturi scarabocchiate su ogni Guilt per tagliare tutte le linee gialle ed estraete i Triti, uno alla volta. Dovreste riuscirci senza problemi, prima dello scadere del tempo e prima che i Triti si possano moltiplicare. Terminate l'operazione.

18. Trovare la cura

Selezionate una delle cinque destinazioni. Il vostro obiettivo è trovare tre diversi tipi di Guilt appena nati per riuscire a sviluppare una cura per quando saranno adulti. Ci sono tre tipi di Guilt (viola, verde e giallo), ed avrete bisogno di un campione di ognuno di essi. Avete tre minuti per ogni operazione. Quando incidete, vedrete il Tetarti muoversi diffondendo veleno. Usate il siero rossastro ed iniettatelo. Cercherà di nascondersi, trovatelo con gli ultrasuoni e poi usate il bisturi come fate di solito con i Kyriaki. Iniettate il siero circa quattro volte per farlo morire, estraetelo e mettetelo nella bacinella. Selezionate lo scalpello, incidetelo al centro ed aspirate il suo contenuto. Medicate tutte le ferite e terminate l'operazione. Ripetete l'intero procedimento fino a quando non avrete ottenuto tutti e tre i campioni.

19. Guilt adulti

Un Tetarti adulto non è altro che un gruppo di tre Tetarti neonati. Ma prima di occuparvi di questo dovete risolvere la questione riguardante i diverticoli, aspettando che crescano per vedere di che colore sono e poter iniettare il siero. Asportatene poi uno per volta, estraetelo con il forcipe e mettetelo nella bacinella, poi applicate le tre membrane. Portate i parametri vitali al massimo. Adesso dovrete stordire i tre Tetarti con il siero giusto. Dovete poi colpirli altre tre volte per annientarli. Aspettate che appaiano, tenendo pronta una siringa con il liquido viola, e iniettatelo al Tetarti viola e giallo. Quando perdono il loro colore ed iniziano a muoversi, iniettate il siero viola in quello che era viola, e il siero giallo nel giallo, poi il siero verde nel terzo che non è ancora stato colpito. Ad ogni round i Tetarti diventeranno sempre più veloci. Se sbagliate siero, si formeranno nuovi diverticoli, complicando le cose. Il consiglio in questi casi è ricominciare l'operazione da capo. La soluzione completa di Trauma Center: Under the Knife

20. Il primo passo

Questa è una missione informativa: fate tesoro di tutto ciò che vi viene detto da Victor. Incidete e vedrete il Pempti. Provate ad incidere la sua sagoma, ma non funziona. Provate con il laser, applicandolo al centro del corpo di Pempti, ma nemmeno questo sembra funzionare. Usate anche il gel, massaggiandolo su tutta la parte, ma anche qui, niente. Selezionate la siringa. Avete quattro sieri tra cui scegliere (oltre al solito stabilizzatore), usate quello blu per primo. Vedete quell'ombra scura che si muove? Cercate di prenderla: Pempti reagirà in qualche modo, ma non succederà niente di significativo. Riprovate con il siero rosa, sempre sull'ombra scura, con lo stesso risultato. Iniettate quello arancio e Pempti questa volta reagirà violentemente. Usate il siero bianco per stabilizzarlo. Victor vi consiglia di usare più sieri per volta: il blu più quello arancio, poi rosa e bianco. Estraete un campione, incidete lungo la linea gialla ed estraete la parte con il forcipe. Terminate l'operazione.

21. Ricerca medica

Si tratta di un puzzle, osservate lo schermo in alto ed usate i pezzi in basso per ricopiare l'esempio. Lo schema da seguire è il seguente:
vuoto - vuoto
rosso - rosso - arancio
rosso - arancio
verde - blu - arancio
rosso - blu
verde - vuoto - blu
verde - blu

22. Il passo successivo

Un'altro tentativo di debellare Pempti. C'è un nuovo siero, arancio, da iniettare nel piccolo corpo in movimento, Pempti reagirà e diminuirà leggermente di taglia. Eliminate con il laser i tumori ed applicate il gel alle ferite. Iniettate poi il nuovo siero. Pempti diventerà molto piccolo, e Victor vi chiederà di estrarlo, ma non ne sarete in grado. Si mostrerà il nucleo: colpitelo velocemente con il laser, e mentre sembrerà morto, usate il laser e il gel sui tumori che sono apparsi nel frattempo. Pempti crescerà di nuovo, iniettate ancora il liquido arancio ancora per due volte, usate laser e gel, poi ancora il siero arancio per far affiorare in superficie il nucleo. Colpitelo con il laser e finalmente riuscirete ad estrarlo. Tracciate con il bisturi un taglio che segua la linea gialla ed usate il forcipe per estrarre il nucleo. Nonostante tutto questo, si formerà un altro nucleo, e Victor vi dirà di riprovarci, ma siete costretti ad interrompere l'operazione. Medicate e bendate.

23. La nuova tecnologia laser

Un altro puzzle. La sua soluzione:
rosso - rosso - blu
bianco - rosso - viola - blu
bianco - rosso - vuoto
bianco - rosso - viola - blu
vuoto - viola - viola
bianco - verde - arancio - arancio verde - verde - arancio
Segue ancora un altro puzzle:
giallo - giallo - blu
verde - giallo - blu - arancio
verde - giallo - blu
verde - giallo - rosso - arancio
viola - vuoto - arancio
viola - viola - rosso - arancio
viola - rosso - rosso

24. La battaglia definitiva

Usate il siero arancio come avete fatto poco fa, iniettandolo nell'oggetto scuro per far affiorare il nucleo. Prendete il laser e bruciatelo. Vi sembrerà sconfitto... ma non cantate vittoria troppo in fretta, sta per tornare, e portare degli amici! Non permettete a nessuno di questi mini-nuclei di causare delle ferite, bruciateli con il laser non appena appaiono. Cercate di non permettere che facciano danni ulteriori al paziente, sebbene la formazione di alcuni tumori sarà inevitabile. Uccidete i piccoli nuclei ed occupatevi dei tumori subito dopo. Quando il nucleo principale risulta essere attivo, bruciatelo con il laser. Un trucco con i tumori può essere quello di applicare il gel prima di bruciarli, in questo modo risparmierete secondi preziosi. Ignorate tutti i tumori, a meno che non stiano sanguinando, concentratevi invece su Pempti: dopo circa 7-8 bruciature del nucleo, sarà definitivamente debellato. Rimuovete ogni tumore e suturate ogni taglio. Terminate l'operazione.

25. Sotto i ferri

Dovete operare cinque pazienti in 10 minuti. Ma se allo scadere del tempo a disposizione sarete arrivati almeno al terzo paziente, la missione è compiuta ugualmente, anche se non con un buon punteggio. Con il primo paziente suturate tutte le ferite tranne una, portate i parametri vitali al massimo, poi occupatevi dei Kyriaki neonati. Per quanto riguarda il Kyriaki adulto, cercate di ucciderlo velocemente (dovrebbero bastare quattro colpi), suturate le ferite e medicate. Dovete seguire quasi lo stesso procedimento anche con il secondo paziente: suturate tutte le ferite tranne una, elevate i parametri vitali, suturate l'ultima ferita ed occupatevi delle due ondate di Kyriaki neonati, prima due, poi tre. Il Kyriaki adulto che segue è più grosso del precedente e provoca ferite più rapidamente: continuate a colpirlo per non dargli modo di fare troppi danni. Con il terzo paziente accadono più o meno le stesse cose: appariranno due più due Kyriaki neonati, e l'arrivo del Kyriaki adulto, questa volta accompagnato da un altro Kyriaki neonato, sarà preceduto da cinque tagli. Stessa cosa anche per il quarto paziente, a meno che non vogliate cercare di guadagnare tempo con le ferite preliminari per arrivare allo scadere dei 10 minuti senza occuparvi di altri Kyriaki. La soluzione completa di Trauma Center: Under the Knife

26. Altri Guilt

Dopo aver inciso con il bisturi, usate il tocco curativo. Rimuovete tutti gli aghi, aspirando il vapore se necessario. Dopo averli rimossi tutti da entrambi i gruppi di Triti, usate lo scalpello e scarabocchiate su entrambi i gruppi, assicurandovi di coprire tutti i pallini gialli. Usate il forcipe per estrarre tutto il gruppo inferiore, con attenzione, poi estraete il gruppo in alto. Suturate, usate il gel antibiotico e bendate.

27. I Guilt evolvono

Effettuate l'incisione. Prima di affrontare I Guilt dovrete occuparvi dei diverticoli. Aspettate fino a quando non riuscirete a capire di che colore sono, poi iniettate il liquido corrispondente, asportateli tutti, rimuoveteli con il forcipe, posizionate le membrane ed applicate il gel. Come al solito lasciate una ferita aperta e portate i parametri vitali al massimo, prima dell'apparizione dei Tetarti. Usate la stessa strategia dell'ultima volta in cui avete avuto a che fare con questo tipo di Guilt: iniettate con il siero viola i Tetarti giallo e viola, poi iniettate il siero viola in quello viola, giallo nel giallo, verde nel verde. Se siete in difficoltà, usate il tocco curativo. Se dovessero apparire dei nuovi diverticoli a causa di vostri errori di procedura, meglio ricominciare da capo. Medicate e terminate l'operazione.

28. Infezione

Siete di nuovo in compagnia di Victor... e di un nuovo ceppo di Guilt: i Paraskevi. Non c'è un vero e proprio trucco per affrontarlo. Continuate a bersagliarlo con il laser e cercate di estrarre almeno quattro delle parti più piccole nella prima area. Prima di procedere all'area successiva, suturate tutte le ferite tranne una e portate al massimo i valori vitali. Quando avrete rimosso tutte le parti del Paraskevi, portate a termine l'operazione.

29. Il diavolo

Fate l'incisione e cominciate a suturare i tagli. Quando vi saranno rimaste una o due ferite, apparirà la forma neonata di Savato, in cinque esemplari. Bruciateli con il laser, lasciandone uno, finite di suturare le ferite. Uccidete l'ultimo e si formerà un altro grosso taglio, facendone apparire altri cinque. Bruciateli tutti tranne uno, poi uccidete l'ultimo e ne appariranno altri dieci. Quando cinque di essi si scontrano, formano un Savato Blu, in grado di far crollare i parametri vitali. Mentre cercate di occuparvi di questa novità si formano due tagli e ben altri venti Savato. Continuate a bruciarli con il laser, uccidendo quelli più piccoli ed impedendo ai più grossi di formarne altri. Quando avete finito, medicate e portate a termine l'operazione nel solito modo.

30. La morte arriva per tutti

Prendete lo scalpello e parlate con Angie, che vi dice di attaccare la rete. Usate il bisturi nel mezzo di un filo della rete, ma il bisturi si scioglierà ed Angie ve ne procurerà uno nuovo. Usate lo stabilizzatore mentre aspettate. Tagliate un altro filo. A volte Savato crea nuovi fili e rilascia cinque sue forme neonate: se questo avviene mentre avete parametri vitali alti e state aspettando un nuovo bisturi, usate il laser per bruciarli. Altrimenti ignorateli, non rappresentano una minaccia immediata. Dopo aver tagliato due o tre reti, selezionate il laser e mirate Savato, fino a distruggere il suo guscio. Tagliatelo con il bisturi un paio di volte, usando lo stabilizzatore se necessario. Dopo il secondo taglio arriverà Victor con un nuovo siero: con esso potete danneggiare seriamente Savato. Usate il laser come prima per distruggere il guscio, poi tagliatelo per farlo stare fermo ed iniettate il siero. Dopo un momento di apparente tranquillità, Savato creerà nove grossi tagli e comincerà a muoversi molto più velocemente. Il tocco curativo si attiverà automaticamente, ma Savato è ancora troppo veloce. Disegnate una stella sullo schermo per attivare un secondo tocco curativo per fermare il tempo: ciò significa che Savato è a questo punto perfettamente immobile. Iniettate il siero e uccidetelo definitivamente. Usate lo stabilizzatore prima di suturare, applicate gel e bendaggi.

Video della soluzione - Capitolo 1-4

TI POTREBBE INTERESSARE