La Soluzione di Lost: Via Domus  1

EPISODIO 1: FORCE MAJEURE

Dopo esservi risvegliati in seguito all'incidente aereo che ha visto il volo Oceanic Airlines 815, partito da Sydney in direzione Los Angeles, precipitare sull'isola misteriosa, alzatevi e datevi un'occhiata attorno, poi esaminate bene il sedile del velivolo davanti a voi, quindi procedete sul sentiero. Andate avanti finché la visuale non si stringerà su un cadavere incastrato in mezzo a rovi e piante, poi avvicinatevi alla salma ed ispezionatela, alzando poi lo sguardo per notare una persona nelle vostre vicinanze. Provate a parlare con lei, che però scapperà poco dopo, senza darvi nemmeno la possibilità di capire di chi si tratta. Avanzate ancora sul sentiero, esaminate la scarpa che trovate per terra, poi andate a parlare con Kate Austen. Avrete a disposizione due tipi di dialogo, uno relativo all'obiettivo che state perseguendo e l'altro a questioni di carattere generale. Cominciate con queste ultime domande, poi passate a chiederle informazioni sull'aereo, sull'incidente e su tutto quello che è accaduto nei momenti precedenti all'inizio della vostra avventura. Dopo aver ricevuto una bottiglia d'acqua, partirà un flashback interattivo nel quale dovrete fotografare proprio Kate mentre riceve un drink dalla hostess. Quando tornerete al presente, parlate con la ragazza delle sue manette per far comparire Vincent, il cane del piccolo Walt, che vi dovrebbe aiutare ad attraversare la giungla. Cominciate così a seguirlo lungo i sentieri, chiamandolo nel caso doveste perderlo, oppure ascoltando da dove provengono i suoi latrati nel caso non riusciate a fare la prima cosa. Una volta raggiunta la spiaggia, cominciate ad esplorarla ed a parlare con gli altri sopravvissuti che si trovano attorno ai rottami dell'aereo.

Fate quindi due chiacchiere con Michael, Jack, Hurley, Claire e Locke, sfruttando anche in questo caso la strategia impiegata precedentemente con Kate, cominciando con le domande di carattere generale per poi proseguire con quelle relative al vostro obiettivo, che è diventato quello di aiutare tutti gli altri personaggi presenti sulla spiaggia. Tra un dialogo e l'altro, non dimenticate però di andare a raccogliere le noci di cocco e le bottiglie d'acqua sparse in mezzo alla sabbia, visto che ce ne sono diverse in giro. Dopo aver parlato con Jack vi sarà assegnato un altro obiettivo, quello di fermare il carburante che sta fuoriuscendo dai serbatoi del velivolo precipitato. Per fortuna, non c'è fretta, per cui continuate a girare avanti e indietro per la spiaggia alla ricerca di oggetti utili, restando però sempre il più lontano possibile dai motori, che esploderanno se doveste avvicinarvi troppo, inviandovi di conseguenza all'altro mondo. Quando siete pronti a portare a termine il vostro obiettivo, dirigetevi nella parte sinistra della spiaggia per accedere al pannello di controllo sui rottami del velivolo. Per risolvere il puzzle dovrete far sì che il voltaggio passi dai 100 volt iniziali ai 35 finali e per farlo sarà necessario cominciare prima utilizzando una croce da 5 volt, poi da 30 ed infine da altre due croci da 15, da ruotare entrambe una volta. In questo modo, il voltaggio scenderà adeguatamente, il carburante comincerà nuovamente a muoversi in senso contrario e l'obiettivo risulterà finalmente completato. Dopo la sequenza di intermezzo nella quale vi presenterete ufficialmente a Jack, il vostro compito sarà quello di trovare i vostri effetti personali rimasti più o meno intatti in seguito all'incidente, così da aiutarvi a ricordare qualcosa di voi, visto che sembra soffriate di amnesia, probabilmente dovuta al trauma subito a causa di questo spaventoso incidente. Continuate quindi ad esplorare la spiaggia, recuperando un libro di fumetti ed una scacchiera, ma notando che sia gli zaini che le valigie sono inspiegabilmente vuoti. Mentre raccogliete noci di cocco ed una bottiglia d'acqua, andate a fare due chiacchiere con Sun e Sawyer, oltre che con Kate, tornata dalla giungla nella quale l'avevate vista prima. Una volta trovato lo zaino nella parte di spiaggia più lontana rispetto al vostro punto di partenza, sarete assaltati, evento che darà la conclusione a questo primo episodio.

EPISODIO 2: A NEW DAY

Il secondo episodio comincerà subito con l'assegnazione di un obiettivo. Dovrete infatti trovare la vostra macchina fotografica, nella speranza che attivi qualche ricordo all'interno della vostra memoria, prima di essere nuovamente assaltati. Per fare questo, però, mentre vi aggirate per la spiaggia, vi toccherà fare due chiacchiere con Jack, Claire e Kate, la quale vi chiederà di andare alla ricerca di noci di cocco, che potrete scambiare più avanti con oggetti di maggiore utilità. Una volta completato l'obiettivo, vi imbatterete in Sawyer, con il quale potrete fare degli scambi. Se ne avete bisogno, guardate cosa potete offrire ed in cambio di che cosa, altrimenti andate via e dirigetevi verso la spiaggia, dove noterete nuovamente la donna che avevate visto di sfuggita nella giungla nell'episodio precedente. Cominciate a parlare con lei per far partire un altro flashback, nel quale dovrete fotografare ciò che accade nella parte in basso a destra dello schermo, per poi fare due chiacchiere con la hostess. A questo punto, visto che non potete muovervi, girate la testa per trovare attorno a voi un diario, un giornale ed un registratore. Il primo contiene informazioni su un viaggio in Thailandia, il secondo è un giornale che parla del furto di una pericolosa sostanza chimica dai laboratori della Hanso, mentre ascoltando il terzo sentirete la voce di una donna che dirà di essere prossima a trovare un tizio chiamato Savo, che ha inseguito fino in Australia. Al termine del flashback, dopo aver ricevuto una sconvolgente rivelazione, vi ritroverete nuovamente sulla spiaggia, dove avrete come unico obiettivo quello di distrarre Jack, che non vuole assolutamente che vi avviciniate ai comandi dell'aereo precipitato. Parlate con tutti gli altri sopravvissuti presenti in questa zona della spiaggia, ma quando vi trovate di fronte a Jack, ditegli che Claire è in pericolo, facendolo così correre in aiuto della giovane. Potrete così finalmente addentrarvi senza problemi nella giungla, dove però incontrerete subito Locke, con il quale potrete parlare, ricevendo infine un invito a raggiungerlo nella zona dei vicini Banyon Trees.

Raggiungete il primo rottame del velivolo per avere la possibilità di procedere sulla successiva parte del sentiero ed andate avanti così finché un tizio armato di fucile non comincerà a spararvi, costringendovi a muovervi in continuazione, proseguendo sempre sul percorso, per non essere impallinati. Fate però attenzione a non allontanarvi troppo dal sentiero, se non volete ricominciare da capo questa seconda sezione del gioco. Recuperate noci di cocco e bottiglie d'acqua sul sentiero per effettuare uno scambio con Michael, che si troverà in fondo al sentiero e vi offrirà una torcia ed un accendino. Una volta giunti alla grotta dove si trova Michael, tirate fuori l'accendino, date fuoco ad una torcia ed attraversate la caverna usando l'oggetto per illuminarla e vedere cosa vi circonda. Visto che la luce comincerà ad esaurirsi dopo pochi secondi, spegnete la torcia quando riuscite ad avere una certa visuale della zona circostante per conservarla e non ritrovarvi senza nel caso ne abbiate assolutamente bisogno. Dopo lo scontro con l'orso polare, riuscirete fortunatamente a tornare nella giungla, sbucando fuori dall'altra parte della grotta. A questo punto, procedete sul percorso principale per vedere una sequenza di intermezzo, al termine della quale vi ritroverete finalmente in prossimità della cabina di pilotaggio del velivolo precipitato, la cui ispezione sarà necessaria per proseguire con l'avventura. Avvicinatevi all'aeroplano lateralmente, notando però che gran parte di quanto si trovava in zona è già stato probabilmente raccolto da Jack e dagli altri sopravvissuti. Arrampicatevi a bordo e procedete con circospezione all'interno del rottame, dirigendovi lentamente verso la cabina di pilotaggio. Raccogliete l'Odissea di Omero che si trova in mezzo ai sedili, poi esaminate la macchia di sangue fuori dai finestrini della cabina, quindi mettete le mani sui due pannelli elettrici simili a quelli utilizzati per bloccare la fuoriuscita del carburante sulla spiaggia. Prendete tutti i nove fusibili ancora funzionanti da quello sulla destra e riponeteli nell'inventario, assieme ai sei che dovreste già possedere, poi date rapidamente un'occhiata al pannello sulla sinistra. Posizionate tre fusibili a croce nell'angolo in alto a sinistra, al centro a sinistra ed a fianco dell'indicazione dei 75 volt, mentre sopra la croce al centro ed in basso a destra andranno i fusibili ad ansa, ovviamente ruotati in modo appropriato. Il terzo tipo di fusibile, quello a mezza croce, andrà invece posizionato in alto a destra, riportando così in vita il circuito elettrico, completando il puzzle ed aprendo un portello all'interno del velivolo, dentro al quale troverete tutto il vostro equipaggiamento. Recuperate quindi macchina fotografica e computer portatile, poi scendete dall'aeroplano per subire un attacco da parte degli Altri, evento che concluderà il secondo episodio.

EPISODIO 3: VIA DOMUS

Tornati in spiaggia, mettetevi come sempre ad esplorare la zona in lungo e in largo, così da raccogliere qualche noce di cocco ed una bottiglia d'acqua, poi andate a fare due chiacchiere con Hurley, Jack, Sawyer e Sayid, cercando di incontrarli nell'ordine che abbiamo indicato. Quando parlate con loro, utilizzate la stessa strategia adottata nelle conversazioni precedenti, quindi partite con le domande generiche e passate solo in seguito a quelle relative ai vostri obiettivi. Dopo aver parlato con l'iracheno, che vi spiegherà che è impossibile avviare il vostro computer portatile senza una batteria funzionante, tornate da Locke, che si trova vicino ad uno dei falò accesi sulla spiaggia, con in mano una specie di lancia. Incalzatelo di domande per far partire un altro flashback, nel quale dovrete scattare una foto all'interno di cui siano presenti sia la ragazza che il commerciante dietro al bancone, oltre che la sedia a rotelle ed il cartello nella parte superiore dell'immagine. Una volta riusciti nell'impresa, date un'occhiata al retro del negozio in cui vi trovate, poi andate a parlare con Rico, che vi rivelerà quel che volevate sapere, facendovi immediatamente tornare al presente. A questo punto, domandate a Locke della sua sedia a rotelle, oltre che di Savo e di Lisa Gellhorn, quindi minacciatelo per farlo scappare, poi dopo essere rimasti nuovamente soli, seguite il suo consiglio, fate scorta di noci di cocco e bottiglie d'acqua esplorando la zona circostante, poi incamminatevi verso il sentiero scarsamente illuminato che porta nella giungla, luogo nel quale troverete Locke, che ne aveva parlato nell'ultima conversazione. Fate ancora due chiacchiere con lui per ricevere un altro obiettivo, grazie al quale dovreste finalmente riuscire a trovare una batteria funzionante per il vostro computer portatile. Addentratevi quindi nella giungla, procedendo sul sentiero finché non incontrerete Jin, il marito di Sun, con il quale però sarà molto faticoso chiacchierare, visto che l'uomo non parla inglese, ma soltanto coreano.

Dopo questo incontro, cominciate a seguire i segnali posizionati da Locke, camminando lentamente per non perdere nemmeno uno dei pezzi di carta che l'uomo ha attaccato agli alberi per tracciare la strada che dovrete percorrere per completare il vostro obiettivo. Una volta giunti nella successiva zona della giungla vi imbatterete nuovamente in Locke, che si trova a fianco dell'ingresso della stazione Swan. L'uomo riuscirà ad entrare nella struttura ed a questo punto potrete fargli domande relative sia alla batteria che ad altre cose. Quando gli chiederete di consegnarvi l'oggetto che vi serve, però, Locke vi dirà per l'ennesima volta di seguirlo. Procedete quindi sul sentiero davanti a voi, raccogliendo tutte le noci di cocco e le papaya che trovate, poi fermatevi nuovamente per parlare con Locke all'ingresso di una grotta misteriosa e buia, facendogli domande utili a scambiare alcuni degli oggetti che possedete con almeno un paio di utilissime torce, necessarie per esplorare la caverna in cui dovrete entrare. Date quindi fuoco all'attrezzo con l'accendino, poi andate avanti finché non incontrerete Lisa e cominciate a seguirla, facendo però attenzione a non cadere nelle gole o nelle voragini presenti all'interno della grotta. Quando poi vi trovate nelle vicinanze di una cascata o di pipistrelli, accendete subito la torcia, nel caso l'aveste o si fosse spenta, per evitare rischi. Dopo aver attraversato la caverna potrete finalmente parlare con Lisa, ma la conversazione non durerà molto, visto che la donna sparirà e voi vi ritroverete costretti a saltare nell'area sottostante, nella quale troverete un cadavere con una bussola tra le mani. Raccogliete l'oggetto per far comparire nuovamente Locke e guardare la sequenza animata che conclude questo terzo episodio.

EPISODIO 4: FORTY-TWO

Dopo aver assistito ad un'altra delle numerose sequenze d'intermezzo del gioco, riprendete il controllo del personaggio e cominciate ad esplorare la spiaggia, esaminando accuratamente tutti gli oggetti che trovate, molti dei quali rappresentano i sei numeri chiave della serie, ossia 4, 8, 15, 16, 23, 42. Parlate quindi con tutti i sopravvissuti presenti nella spiaggia, seguendo sempre la strategia già impiegata nella maggior parte delle conversazioni avvenute negli episodi precedenti. Scambiate quindi due chiacchiere con Charlie, Sun, Kate, Locke e Hurley, i quali vi diranno però all'unanimità che l'unica persona in grado di aiutarvi è proprio Sayid, che al momento si trova nella giungla, nella zona del portello che è stato da poco aperto in seguito alla forte esplosione che avete sentito qualche momento prima. Addentratevi quindi nuovamente nella giungla, seguendo le indicazioni per la bussola segnalate su pezzi di carta gialla appesi agli alberi, che vi daranno una mano ad orientarvi con l'oggetto che avete trovato alla fine del precedente episodio. Anche in questo caso, se doveste andare totalmente fuori strada, il gioco vi segnalerà che state procedendo nella direzione sbagliata e vi farà tornare al punto di partenza. In mezzo alla giungla vi imbatterete comunque per la prima volta in un uomo, Desmond Hume, al quale potrete fare diverse domande di notevole importanza. Dopo aver terminato la conversazione, proseguite per la vostra strada per ritrovarvi in una nuova sezione della giungla, attraversata da un sentiero ricco di papaya e noci di cocco, in fondo al quale troverete uno degli ingressi della stazione sotterranea, alla quale però non potrete ancora accedere. Seguite il percorso per vedere di un meraviglioso specchio d'acqua e incontrare nuovamente Sayid, che si trova nei pressi dell'altro portello. La conversazione con l'iracheno, però, non fornirà molti elementi nuovi, ma vi consentirà comunque di dargli la batteria per riceverla successivamente riparata e funzionante.

Leggete l'elenco dei passeggeri del volo 815, poi tornate in spiaggia per parlare con i sopravvissuti, a cui sarà possibile fare qualche nuova domanda, relativa sia all'elenco che vi è stato mostrato da poco, sia ai vostri effetti personali. L'ultimo con cui dovrete chiacchierare sarà Hurley, grazie al quale potrete rivivere un altro flashback, nel quale dovrete scattare una fotografia della cartelletta che si trova davanti a Rico, l'uomo al bancone. Esaminate l'oggetto e la lettera per ottenere importanti informazioni su Zoran Savo, poi ascoltate la conversazione presente nella cassetta contenuta all'interno del registratore. Esplorate quindi il negozio, alla ricerca di oggetti che possano riattivare la vostra memoria, poi fate due chiacchiere con Rico, così da ricordare finalmente il vostro nome e poter tornare al presente. Una volta nuovamente in spiaggia, parlate ancora con i sopravvissuti, cominciando da Hurley, e dite a tutti come vi chiamate, poi addentratevi nuovamente nella giungla per tornare da Sayid. Presentatevi anche a lui come Elliot Maslow, poi entrate nella stazione sotterranea e, per prima cosa, raggiungete di corsa il computer presente all'interno per inserire i sei numeri 4, 8, 15, 16, 23, 42 e resettare l'orologio. Cominciate quindi ad esplorare la stazione, esaminando tutti gli oggetti in giro, raccogliendo quelli che vi potranno servire per effettuare scambi, come le barrette energetiche, le lattine di birra e le scatole di cibo. Portatevi quindi di fronte al pannello più vicino all'ingresso, quello nel corridoio, e posizionate i fusibili in modo corretto per disattivare il sistema di sicurezza e poter uscire dalla stazione. In questo caso, il fusibile ad ansa da -5v in alto a sinistra dovrà essere rivolto a sud est, mentre sotto ce ne dovrà essere uno da -30v. Quelli a fianco sono un fusibile da -15v rivolto ad ovest ed un altro da -30, mentre i tre a destra saranno invece, a partire dall'alto, un fusibile da -5v a sud est, un -15v rivolto a nord ed un -5v verso nord ovest. Abbiamo infine, sempre dall'alto, un fusibile da -5v rivolto a nord ovest, ed un -15v verso sud. Il secondo pannello si trova invece vicino alla lavatrice della zona abitabile della stazione e, anche in questo caso, tutti i fusibili dovranno essere utilizzati. La loro disposizione, a partire da sinistra, ne vede uno da -15v rivolto verso ovest, poi due da -30v uno sopra l'altro, quindi un -15v rivolto a sud ed un -5v sotto di esso in direzione nord est.

Risolverete il puzzle disponendo gli ultimi due fusibili da -5v, a partire dall'alto, a sud ovest e a nord est. Entrate quindi in camera da letto per trovare l'ultimo pannello e cominciate a risolverlo mettendo un fusibile da -30v in alto a sinistra, sopra ad uno da -5v rivolto a nord est. A destra ci andranno invece un altro -30 v con sotto un altro -5v in direzione nord ovest, poi sulla destra l'ennesimo -5v a sud est con sotto (lo slot di mezzo va lasciato vuoto) un -30v. All'estrema destra andranno invece, a partire dall'alto, un -5v in direzione sud ovest, un altro -5v rivolto a nord est ed infine un -30v. L'apertura delle porte vi consentirà di tornare al Geodome e di attivare il meccanismo che avete "riportato in vita". Purtroppo, però, i portelli di questa zona della stazione si chiuderanno nuovamente ed avrete soltanto quattro minuti per lasciare il luogo. Siate quindi rapidi ed esaminate subito attentamente la mappa sulla porta, poi correte verso il computer ed inserite il comando Via Domus, eseguendolo subito. Selezionate tutte le opzioni disponibili, ovviamente una alla volta, del menu che comparirà poco dopo, quindi completate la sequenza di numeri inserendo 63 come risposta e quella di lettere con una "L", quindi digitate i fatidici sei numeri (4, 8, 15, 16, 23, 42) con uno spazio tra uno e l'altro per fermare il timer e poter finalmente uscire dalla stazione, facendo partire la sequenza animata che concluderà l'episodio.

EPISODIO 5: HOTEL PERSEPHONE

Usate l'accendino per vedere cosa vi circonda, poi avvicinatevi alla porta e parlate con Kate per rivivere un altro flashback. Portatevi nella parte sinistra dell'area, mettetevi alle spalle della ragazza al computer, poi fotografate lo schermo del portatile, cercando di catturare il maggior numero più possibile di dettagli. Esplorate quindi l'albergo per trovare una cartelletta, una lettera ed un registratore, grazie ai quali riuscirete a riattivare un altro po' di ricordi. Una volta tornati al presente, continuate a parlare con Kate per farvi liberare, poi proseguite la chiacchierata, esplorando infine il resto della stazione per trovare altre scatole di cibo e lattine di birra. Fate anche una fotografia dell'aeroplano giocattolo di Kate, poi tornate fuori, andate a sinistra, attraversate l'acqua e la successiva cascata, quindi procedete nel corridoio buio all'interno ed in quello che troverete subito dopo. Esaminate la porta in fondo per ricevere un altro obiettivo, poi tornate sulla spiaggia attraversando la giungla, esplorate come al solito alla ricerca di oggetti utili da scambiare, poi fate due chiacchiere con Charlie, Sun, Locke ed Hurley, a cui dovrete chiedere dove è possibile trovare della dinamite. Tornate quindi nella giungla, correte verso il portello e poi procedete nella zona vicino alla quale si trovano una bandiera nera con strisce rosse ed un altro vessillo di colore rosso. A questo punto, farete conoscenza con il mostro di fumo, che potrete "sconfiggere" soltanto nascondendovi all'interno delle piante in attesa che la misteriosa creatura sia scomparsa. Se il fumo dovesse colpirvi, farete una brutta fine, quindi state attenti ed agite ragionando. Una volta giunti al furgoncino, raccogliete tutto quello che trovate in zona, fate una foto se ne avete voglia, poi fate attenzione ai proiettili che cominceranno a raggiungervi all'improvviso, cercando di restare sempre in movimento per non essere impallinati.

Procedete sul sentiero per ritrovarvi, dopo un po', davanti alla Black Rock. Entrate nella nave, esplorate la stiva per trovare oggetti utili, prendete la dinamite non appena la vedete ed uscite camminando, visto che l'esplosivo, nel caso venga agitato eccessivamente, tende a saltare in aria senza troppi complimenti. Proseguite sul percorso senza farvi distrarre nemmeno dai proiettili, nascondetevi tra gli alberi alla comparsa del mostro di fumo, uscendo dal vostro rifugio soltanto dopo che la creatura sarà svanita, quindi tornate al portello. Da qui, avanzate ancora per raggiungere la laguna, attraversate questa e la cascata, poi posizionate l'esplosivo davanti alla porta chiusa. A questo punto, correte in spiaggia, parlate con Charlie e scambiate un po' di oggetti con una pistola, poi tornate nella zona della porta e sparate alla dinamite, ovviamente mantenendo una certa distanza per non saltare in aria anche voi. Attraversate il corridoio, esaminate il generatore elettromagnetico al centro della stanza in fondo, poi esplorate l'area, quindi preparatevi a completare altri tre enigmi. La sequenza numerica del primo andrà completata con un 8, la seconda con la lettera "R", mentre per la terza dovrete inserire il numero 493. Alla comparsa del menu segreto, premete A per inviare un segnale, quindi B per verificare lo stato della stazione, poi chiudete tutto premendo C, neutralizzando il reattore e concludendo anche questo quinto episodio.

EPISODIO 6: WHATEVER IT TAKES

Procedete di corsa seguendo il percorso per sfuggire al mostro di fumo, seguendo le indicazioni su schermo per sapere quando scivolare o saltare, poi dopo aver superato la prova, guardate la sequenza animata, quindi fate due chiacchiere con Juliet, che si trova al di là della recinzione, adottando la stessa strategia impiegata negli episodi precedenti, partendo quindi dalle domande generiche e passando solo in seguito a quelle relative ai vostri obiettivi. Anche in questo caso, la conversazione farà partire un flashback, nel quale dovrete fotografare l'uomo sulla destra mentre tira fuori la pistola dai pantaloni e la punta verso la ragazza davanti a lui. Dopodiché, esplorate l'atrio dell'albergo per trovare un diario, un giornale ed un registro da leggere, quindi andate a fare due chiacchiere con l'uomo uscito dall'ascensore, con Lisa e poi ancora con l'uomo, terminando così il flashback. Una volta tornati al presente, parlate ancora con Juliet, che disattiverà finalmente la recinzione, consentendovi di superarla. Procedete sul sentiero che vi ha mostrato la donna, quindi proseguite la conversazione con lei al successivo incontro, scambiando alcuni dei vostri oggetti con un paio delle sue torce, oltre che con del petrolio per accendere la lanterna, in caso ne possediate una. Incamminatevi quindi sul sentiero, entrate nell'edificio e poi nella porta in fondo, poi accendete la torcia e cominciate ad esplorare, raccogliendo lattine di birra, scatole di cibo e fusibili. Esaminate tutto ciò che è presente nella stanza, accendendo e spegnendo la torcia quando serve, per non esaurirla anticipatamente, poi andate a dare un'occhiata al pannello elettrico che si trova nella zona posteriore della stazione. Mettete due fusibili da -5v sotto quello in alto a sinistra, uno rivolto a sud ovest e l'altro a nord est. Nella colonna a fianco ce ne andranno invece tre, sempre da -5v, il primo dall'alto rivolto a nord est, il secondo a sud est ed il terzo a sud ovest. La terza colonna dovrà essere invece composta, a partire dall'alto, da un fusibile da -5v rivolto a sud ovest, sotto al quale ce ne andrà un altro da -5v rivolto a sud est, seguito infine da un -15v rivolto verso nord. Entrate nel cancello sulla destra, seguite la scaletta al piano superiore, origliate la conversazione ed esplorate la stanza per trovare munizioni e cibo, poi tornate giù e continuate a girare per la stazione alla ricerca di zone che non avete ancora visto. Prendete la mappa sul tavolo, poi raggiungete il computer ed esaminatelo, eseguendo tutti e tre i comandi che è possibile eseguire. Osservate cosa succede, avvicinatevi alla porta in fondo per ascoltare meglio la conversazione tra due personaggi, poi apritela, tirate fuori la pistola e sparate al tizio in piedi per concludere questo sesto e penultimo episodio del gioco.

EPISODIO 7: WORTH A THOUSAND WORDS

Giratevi a sinistra per vedere Lisa, avvicinatevi per farla scomparire ed avere la possibilità di alzarvi e raggiungere il vetro blindato dal quale potrete parlare con Tom, uno degli Altri. Purtroppo, però, l'uomo non avrà molto da dire, ma vi consentirà comunque di rivivere un flashback, l'ultimo del gioco. Procedete quindi nell'ampio corridoio davanti a voi, entrate nella prima stanza a sinistra, poi girate ancora a sinistra, aprite un armadio e nascondetevi quando comparirà la relativa istruzione sullo schermo. Aspettate che Savo ed il suo socio entrino nella stanza, scambiandosi una valigetta con il logo Hanso stampato sopra, poi scattate una foto dell'oggetto, evento che concluderà il flashback. Una volta tornati al presente, continuate la conversazione con Tom, fate le ammissioni che vi sono state chieste, poi uscite non appena la vostra cella sarà stata aperta. Esplorate quindi la stazione, raccogliendo tutti i fusibili che trovate in giro e gli altri oggetti, come le scatole di cibo e le lattine di birra. Esaminate attentamente anche le gabbie che contengono animali e le porte impossibili da aprire, poi salite in cima alla rampa in fondo per accedere ad una stanza con una grossa cisterna d'acqua al centro, un ponte che la attraversa, diversi oggetti sparsi qua e là ed un computer che dovrete utilizzare per risolvere una manciata di puzzle. Il numero che conclude la sequenza di cifre mostrata nel primo è 44, mentre la lettera con cui rispondere al secondo enigma è "H". La terza sequenza, invece, si conclude con una "B". Dopo aver completato i tre puzzle, accedete alla sezione notizie, ascoltate le conversazioni archiviate, leggete gli appunti, ma soprattutto, premete il pulsante C per sollevare la piattaforma immersa nell'acqua ed esaminarla subito dopo, raccogliendo tutti i fusibili necessari a risolvere il relativo puzzle. Tornate quindi al pannello elettrico che avevate visto mentre vi dirigevate verso la stanza con la cisterna e cominciate a posizionare i fusibili in maniera corretta.

In alto a sinistra ce ne andrà uno da -15v, rivolto ad ovest, con sotto altri due da -15v, il primo sempre diretto ad ovest ed il secondo a nord. La colonna nel mezzo, invece, necessita, a partire dall'alto, di due fusibili da -30v e di uno da -15v rivolto a nord. La terza colonna richiederà invece due fusibili da -15v, il primo rivolto ad est ed il secondo ad ovest. Il tutto si conclude con un fusibile da -30v posizionato in basso a destra. Entrate quindi nella stanza dove si trovano Ben e Juliet, parlando con l'uomo per ricevere informazioni ed una serie di istruzioni che vi permetteranno di lasciare l'isola sani e salvi. Una volta tornati in spiaggia, esplorate ancora la zona in lungo e in largo per trovare bottiglie d'acqua, lattine di birra e noci di cocco, quindi fate due chiacchiere con Kate, Hurley e Sayid, poi dirigetevi verso Jack e parlate anche con lui per convincerlo a seguirvi fino alla Black Rock, eseguendo così il malvagio piano di Ben. Addentratevi quindi nella giungla e raggiungete la nave, entrate e parlate ancora con il capo dei sopravvissuti, poi salite ai piani superiori dell'imbarcazione per imbattervi in Tom e rivivere un altro flashback, che dovrete però limitarvi soltanto ad osservare. A questo punto, tirate fuori la pistola, avvicinatevi a Jack e Kate, entrambi inginocchiati davanti a Tom, guardate dietro all'uomo per vedere della dinamite, mirate e sparate, facendo saltare in aria l'esplosivo ed eliminando i due Altri. Dopo aver ripreso conoscenza, noterete che i due sopravvissuti che avete salvato sono scappati via, e vi imbatterete in Juliet. La donna vi dirà che c'è una barca con cui sarà possibile lasciare l'isola, ma dovrete raggiungerla entro 90 secondi, visto che gli Altri sono intenzionati a farla saltare in aria. Uscite di corsa dalla Black Rock e procedete a tutta velocità sul percorso, seguendo le indicazioni che compaiono sullo schermo, poi una volta giunti sul molo, preparatevi ad un ultimo incontro con Locke, che è riuscito ad impedire che l'imbarcazione venisse fatta esplodere. Parlate ancora con lui, poi attraversate il molo ed avvicinatevi alla barca per assistere alla sequenza conclusiva e terminare finalmente l'avventura.

La soluzione è relativa all’edizione americana del gioco. Potrebbero esserci leggere differenze rispetto all’edizione italiana.

Sommario della Soluzione


EPISODIO 1: FORCE MAJEURE
EPISODIO 2: A NEW DAY
EPISODIO 3: VIA DOMUS
EPISODIO 4: FORTY-TWO
EPISODIO 5: HOTEL PERSEPHONE
EPISODIO 6: WHATEVER IT TAKES
EPISODIO 7: WORTH A THOUSAND WORDS