La Soluzione di Tomb Raider: Underworld  0

Aiutiamo Lara a ritrovare il mitico martello del dio nordico Thor!

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze nella versione italiana.

All'Artefatto

Il primo livello, un po' come sempre, altro non è che un mero tutorial. Nel caso in cui abbiate giocato, e magari finito, un precedente Tomb Raider, lo troverete di una facilità quasi disarmante. Seguendo i consigli che vi vengono forniti sullo schermo, riuscirete senza dubbio ad evitare la prematura fine della vostra Lara. Troverete una grande quantità di munizioni e di kit medici, ma sconsigliamo di prenderli, dato che in questo gioco è stato implementato un metodo di restock automatico sia delle munizioni che dei kit medici.

La Porta del Mare

Tuffatevi subito dallo yacht di Lara, procedendo in maniera completamente dritti sotto acqua fino a trovare una piccola caverna. Troverete immediatamente la prima delle due valvole. Continuate dritti, troverete davanti a voi una porta di dimensioni piuttosto grandi, usando la quale attraverserete l'intera caverna e troverete un nuova valvola, nei pressi della grande porta. Questa componente dovrà essere collocata all'interno della porta, come vi viene anche indicato sullo schermo, per poi girare la ruota in maniera tale da collocare i tre occhi proprio in cima al cerchio, così da poter facilmente arrivare fino alla tomba.

La Porta del Dragone di Fuoco

Dovrete risolvere un piccolo puzzle per poter arrivare con efficacia alla porta. Come prima cosa, dovrete aggrapparvi sul grosso anello, in maniera tale da fare sì che la statua cada verso il pavimento. A questo punto, voltatevi in entrambe le direzioni, notando alcuni cubi di roccia. Essi dovranno essere collocati sulla seconda piattaforma. In questo modo, le piattaforme potranno essere entrambe portate verso il basso, e con Lara potrete tirare l'interruttore proprio al centro. In questo modo, il fuoco comincerà ad ardere, la porta davanti a voi si aprirà, e voi potrete continuare grazia alla luce creata dal fuoco.

Lo Squid

Saltate verso la stanza a sinistra, quindi cercate di liberarvi la via spostando gli ostacolo (usando il vostro fido rampino), per poi premere l'interruttore. La sua pressione causerà l'immediato (o quasi) spostamento del ponte, il quale precedentemente teneva fermo il candeliere di grandi dimensioni, proprio sopra la testa dello squid. A questo punto, potrete abbastanza facilmente superare la piscinetta dell'animale, con dei semplici salti in avanti.
Lasciatevi andare una volta che sarete arrivati dall'altro lato del ponte, per poi fare il vostro ritorno nei pressi dell'interruttore, il quale sarà solo ora pienamente accessibile. Ora, avendo diretto il candeliere verso l'alto, dovrete utilizzare la mira di precisione di Lara per cercare di colpire immediatamente le catene. Il lampadario precipiterà in maniera improvvisa, e voi potrete continuare facilmente all'interno della successiva porta, prima bloccata ora accessibile.
Aggrappandovi sull'anello potrete anche premere l'interruttore al suolo, arrivando dunque ad una spaccatura che, ad una prima superficiale analisi, parrebbe non fornire alcuna via di fuga. Tuttavia, vi consigliamo di dare un'occhiata ai muri che attorniano la locazione in questione. Eseguirete il vostro primo vero e proprio wall-jump, che consentirà il veloce superamento del problematico frangente.

La Porta dell'Artefatto

Partendo dalla stanza dell'artefatto dovrete cominciare a muovere il vostro personaggio - cioè la fida Lara - verso la stanza adiacente, per poi procedere all'interno. Collocandovi proprio sull'interruttore, prendete due pietre e tiratele verso la stanza principale - quella da cui vi siete spostati prima. Dunque, cercate di tornare indietro prima che il portone si chiuda.
Tornati alla precedente locazione, dovrete prendere i due grossi massi che avete appena spostato e collocarli entrambi (uno solo non sarà sufficiente) sul piatto. Dunque, potrete servirvi dell'anello per arrivare all'altro piatto della bilancia. Fate stazionare Lara qui per un po', sbloccando il cancello, che potrà dunque da voi essere aperto con facilità.

Fuggire dalla Tomba

Spostandovi verso l'altro lato della stanza, noterete alcuni scalini che vi conducono ad un grande atrio caratterizzato dalla presenza di svariate colonne rotte. Servendovi di queste, potrete far arrivare Lara fino alla locazione immediatamente superiore. Sorpresa! Siete in una stanza che avete già visitato, presidio dello Squid; in una parte che, però, in precedenza vi era stata nascosta - la cima vera e propria. Sul tetto potrete notare uno dei tipici anelli che vengono sempre da voi usati come leve per l'utilizzo della corda, e questo non sarà da meno. L'usuale manovra vi consentirà di arrivare dall'altro lato della stanza, per giungere dunque alla piattaforma d'uscita.

Mediterranean Sea - Reliquia

Dovrete dirigervi verso la stanza del Kraken per ottenere questo genere di reliquia. Salite fino al suo livello più elevato, per raggiungere la piattaforma proprio precedente a quella d'uscita. Sotto di questa, potrete notare un piccolo appiglio sul quale aggrapparvi, per proiettarvi verso l'angolo della stanza del Kraken, ove potrete trovare una caverna con all'interno la reliquia in questione. Dunque, uscite fuori percorrendo la strada in senso inverso. In linea generale, non dovreste incontrare particolari problemi, con una sola eccezione: si consiglia caldamente di emergere immediatamente una volta usciti dalla caverna, localizzando il vostro yacth e muovendovi a nuoto verso esso.

La Soluzione di Tomb Raider: Underworld

La Flotta di Amanda

Salite immediatamente lungo la catena dell'ancora, distruggendo tutti i nemici che troverete ad accogliervi nella nuova zona. Si consiglia l'utilizzo delle bombe, dato che l'efficacia dei fucili da cecchino potrebbe essere non ottimale, a causa della distanza relativamente ravvicinata. Partendo, dunque, dal ponte della nave, potrete saltare verso la parte superiore dei container.
Da qui, un nuovo salto vi condurrà alla sezione posteriore della nave, ed uno successivo verso l'uscita all'interno. Uccidete tutti gli avversari, solo quelli umani e sulla terraferma, evitando di occuparvi anche degli elicotteri dato che: 1) non potete danneggiarli; 2) non cercheranno di danneggiare voi. Uscita Natla, dovrete continuare verso l'esterno della nave. Quando, ad un certo punto, vi troverete in un vicolo cieco e non saprete come agire con precisione, consigliamo caldamente di servirvi del pavimento della nave (ora in verticale) per eseguire un wall-jump e saltare fuori, arrivando a delle porte che corrispondono anche all'uscita.

Le Palm Stone

Una volta che ve ne sarete andati dallo Yacht, dirigetevi verso la vicina colonna di roccia dalla quale potrete poi cominciare la vostra scalata verso la cima dell'isola. Si consiglia, come ormai sapete sicuramente fare, di utilizzare alcuni salti progressivi attecchendo sui muri che circondano la zona, al contempo servendovi anche delle diverse piattaforme collocate lungo tutto il percorso.
Arrivati davanti al portone, vi renderete immediatamente conto che è completamente bloccato. Potrete dunque saltare tra le colonne ed il muro per arrivare ad una piattaforma; seguendo le piattaforme ad essa contigua potrete facilmente aggirare il cancello. Sarete dunque, di lì a poco, attaccati da un gruppo di tigri. Nonostate di primo acchitto possiate essere da loro impauriti - e, senza alcun dubbio, capiamo il perchè - in realtà è facilissimo riuscire ad ucciderle senza subire danni: cercate una postazione sopraelevata, saltate verso essa, e da qui cominciate a sparare verso i vostri nemici (i quali, essendo animali, non possono sparare nella vostra direzione).
Continuate fino alla cima del tempio. Anche qui, purtroppo, ci saranno dei grossi felini da eliminare. Sarà premiata la sveltezza e tenacia, piuttosto che la furbizia, a causa della mancanza di posizioni sopraelevate simili a quelle della parte di livello immediatamente precedente.
Superato anche questo ostacolo, vi troverete (dopo una breve e semplice camminata) nei pressi di un grande portone caratterizzato dalla presenza di due statue, una rappresentante Shiva ed una rappresentante Kali. Purtroppo, l'ascensore nel mezzo non può essere utilizzato a causa di un guasto, e spetta a voi ripararlo.

L'Ascensore del Tempio

Dovrete cercare di sbloccare le catene che tengono fermo l'ascensore del tempio, in maniera tale da poter poi utilizzare l'interruttore per scendere giù. Dall'interruttore, continuate verso sinistra, notando una piccola fessura nella staccionata. Aggrappandovi al bordo della piattaforma, continuate fino ad arrivare ad un punto sicuro, in maniera tale da arrivare poi fino alla cima della colonna, procedendo in maniera tale che Lara superi tutta la seguente zona, utilizzando il vostro uncino per distruggere ciò che ostruisce il movimento della catena.
Uscite fuori eseguendo un wall jump sull'apposito muro, dunque volgete la testa di Lara verso il profondo pozzo, ove vi dovrete dirigere per liberare il secondo ingranaggio della serie. Dovrete cercare di localizzare una delle barre rimuovibili, la quale dovrà essere presa e rimessa all'interno del buco apposito, così da utilizzarla per arrivare in cima. Vi attenderanno qui svariate piattaforme che dovrete usare per arrivare al secondo della serie di meccanismi. Anche qui, noterete un oggetto che ostruisce la normale condotta della catena dell'ascensore, dopo averlo rotto potrete tornare indietro. Utilizzate l'anello presente sull'ascensore stesso per fare in modo che Lara arrivi nei pressi dell'interruttore molto facilmente ed agevolmente.

Le Palm Stone - seconda parte

Servendovi delle scale nei pressi delle statue, fate il vostro ingresso nel tempio, cercando di correre velocemente all'interno del buco per poter facilmente evitare il confronto con i nemici presenti. Superato il corridoio, servendovi sempre delle varie piattaforme sia come leve sia come punti di supporto, vi troverete nel bel mezzo di una stanza contenente un totale di tre torri le quali, a loro volta, possiedono alcune pietre che dovranno poi essere utilizzate sulla statua di Shiva.
Effettuando dei salti in serie sulle piattaforme che potete localizzare sopra di voi, potrete visualizzare uno dei soliti anelli sui quali fare leva per arrivare all'interno della camera delle pietre. Ricordatevi sempre una cosa: non potrete usare come appiglio le pietre stesse, ma solamente il piatto che le regge. Ciò significa anche che non potrete appigliarvi ad esse prima di aver recuperato la pietra (in pratica, non presentano grande utilità...).
Una volta che le avrete recuperate tutte, dirigetevi verso l'uscita, che si trova sotto una delle torri dalle quali avete recuperato le pietre. Percorrendo l'uscita vi ritroverete all'inizio del livello, ove potrete fare amicizia con le solite statue di Shiva e Kali. Stavolta però siete in possesso delle pietre e non rimarrete bloccati, ne siamo certi.

La Soluzione di Tomb Raider: Underworld

L'indovinello di Shiva

Continuando fino alla sezione più alta della camera ove vi trovate, potrete servirvi di una barra (dopo averla opportunamente resa afferrabile grazia al vostro frustino magico) per continuare avanti, verso il luogo ove potrete inserire la pietra appena recuperata. Collocando Lara su uno degli ascensori, causerete la discesa di un braccio, ove dovrà essere inserita subito la magica pietra. Dunque, dovrete collocarvi sull'altro ascensore per fare in modo che il braccio stesso si diriga verso l'alto, ove sarà subito colpito da un raggio di luce.
Scendete verso un lato, salite dall'altro per arrivare finalmente all'altra mano. Dovrete cercare di tirare fuori la gabbia, sicchè vada a fermare la bilancia. Oltre a questo, potrete salirci sopra per arrivare a toccare la barra (associata alla statua di minori dimensioni) che causerà la discesa del braccio dell'altra statua, ove dovrete eseguire la stessa operazione di prima, ciò collocare la pietra. Togliete la gabbia dalla sua postazione, lasciando il meccanismo libero di operare. A questo punto, muovete le statue fino a che la luce non sarà diretta verso la fronte di Kali. Tirate la statua verso il basso, lasciandovi poi cadere nel buco.

Roteando il Ponte

Muovete il ponte verso l'uscita; non ci sono particolari indicazioni da fornire relative a questo frangete, la procedura è piuttosto intuitiva; l'unica specificazione aggiuntiva che potremmo dare è di ricordarsi di eseguire dei wall jump lungo le due passerelle nel caso in cui vogliate muovere il ponte dalla sua parte superiore - in alcuni casi potrebbe essere essenziale.

La Reliquia

Vi attende subito un piccolo puzzle all'interno della stanza con le tre statue di Yggsdrasil. L'obiettivo è, come in precedenza, quello di causare la rotazione del ponte sicchè la sua posizione finale sia tale da permettervi di arrivare all'altro lato. La prima rotazione dovrà porvi in grado di arrivare alla spalla sinistra della statua, dove potrete subito prendere possesso della reliquia. Dunque, servendovi degli anelli, tornate alla postazione originaria.
Ricordate che non è necessario che il ponte sia allineato in maniera perfetta con l'uscita per potervene andare: è anche possibile utilizzare alcuni semplici salti per eseguire dei semplici spostamenti direzionali. In pratica, esso dovrà essere collocato fuori asse, sicchè ci sia una parte della sezione finale del ponte che vi mette a contatto con una larga superficie di muro. In questo modo, potrete raggiungere l'uscita con un solo wall jump ben eseguito. Dunque, continuate verso la leva, fate saltare Lara sopra essa, lasciate che la telecamera si riposizioni in maniera automatica, ed entrate nel tunnel subacqueo che sarà automaticamente individuato dalla telecamera stessa.

La Cripta

Nel salone iniziale, cercate di fare vostri tutti i tesori presenti. Continuate avanti fino a localizzare una statua rotta, in precedenza rappresentante un angelo, servendovi poi dei tubi per arrivare in alto, nei pressi delle barre. Da qui, potrete dirigervi verso la galleria, arrivando aldilà delle barre distrutte accanto alla fornace. Ricordate che in questo livello i nemici presenti sono di abilità inferiore rispetto a quelli che avete incontrato nelle sezioni subito precedenti, non lesinate dunque ad utilizzare la semplice forza bruta per terminarli, invece di provare ad individuare furbe scappatoie - non è affatto necessario.
Subito dopo la fornace, potrete individuare ben quattro rocce, che fungono da pesi. Come avrete sicuramente già capito, è arrivato il momento di risolvere un puzzle. Prima di risolverlo, si consiglia l'eliminazione completa degli avversari presenti in zona, che chiaramente pasteggerebbero allegramente con il corpo di Lara nel caso in cui vi mancasse un po' di prudenza.

La Reliquia

Prima di risolvere il puzzle, si consiglia di recuperare la reliquia. Prendete due delle rocce, e collocatele sull'interruttore accanto alla reliquia (la quale si trova subito aldilà del cancello che conduce alle fogne). Dovrete poi posizionare Lara sull'interruttore immediatamente accanto per causare l'apertura del passaggi, nel quale dovrete velocemente penetrare per recuperare l'adorata reliquia. Per uscire fuori, dovrete circumnavigare la stanza, ritrovandovi comunque nei pressi della fornace una volta completato il percorso.

La Fornace degli Angeli

Eccoci dunque al puzzle vero e proprio, la cui risoluzione ci consentirà di completare il livello. Prendete due rocce da dietro la statua, noterete che la fornace comincerà subito a bruciare in maniera piuttosto intensa. Ora, servendovi degli interruttori e della fornace, create due angeli che guardano verso la porta al centro della stanza - non dovrebbe essere un compito particolarmente oneroso. Dirigetevi verso la parte centrale della stanza, girando le piastrelle qui presenti, aprendo la porta centrale. Purtroppo non è immediatamente raggiungibile: dovrete eseguire alcuni salti per avervi accesso, nonchè aggrapparvi sull'ultima piattaforma ed usarla come leva per continuare avanti.
Superata la porta in questione, non avrete completamente finito la vostra missione. Intanto, dovrete uccidere alcuni cani-zombie. Dato lo spazio limitato, vi suggeriamo una strategia per ucciderli senza essere da loro mai colpiti: proiettatevi verso l'interno della gabbia rotta; gli animali non riusciranno ad entrarci, ma i vostri proiettili riusciranno senza dubbio ad uscirne e danneggiare con piacere i vostri nemici.
Ricordate che ogni nemico zombie deve essere anche schiacciato (a meno che la sua morte non sia stata causata da un esplosivo) per essere sicuri che non si rianimi di lì a poco. Potrete dunque uscire dalla cripta, dopo aver completato anche questo micidiale percorso.

La Soluzione di Tomb Raider: Underworld

L'Uscita

Servendovi dell'oggetto di colore blu caratterizzato dalla presenza di svariate rune potrete facilmente uscire dal puzzle creato dal ponte. Tuttavia, dovrete prima muovere la roccia lampeggiante nei pressi della cassa per fare in modo che Lara riesca ad uscire senza patemi d'animo. Dunque, non preoccupatevi del puzzle, dato che la sua soluzione vi sarà praticamente rivelata in automatico dal gioco stesso. Salite su, e vedrete la carsa andare a fuoco. Dovrete dunque praticamente ripercorrere tutto il livello che avete percorso durante il tutorial.
Procedete lungo il lineare percorso per poi arrivare ad una breve scenetta. In sua corrispondenza, dovrete localizzare la stanza della tecnologia e dirigervi verso di essa, utilizzando le piattaforme e le bare come appiglio. L'arrivo della sala coincide con la fine del capitolo.

La Testa del Giaguaro

Vi troverete con lara sulla sua motocicletta. La mossa principale per uccidere i nemici consiste in una derapata a massima velocità, la quale vi proietta contro il vostro avversario e nella maggioranza dei casi lo uccide immediatamente. Seguite la strada, la quale vi porterà nei pressi di un tempietto. Salite su lungo la facciata del tempio stesso, troverete un anello che potrete quasi subito utilizzare per percorrere tutta la faccia del tempio stesso.
A questo punto noterete una porta aperta che, ad una prima occhiata, non sembrerebbe facilmente accessibile; in realtà, dovrete semplicemente eseguire un wall run verso il suo interno per massimizzare le vostre chances di successo. All'interno, potrete prelevare la testa del giaguaro di pietra per poi continuare verso l'esterno in velocità, utilizzando la struttura rocciosa di dimensioni esigue. All'esterno, eliminate chi tenterà di ostacolarvi - alcuni nemici, ma nulla di particolarmente ostico - per poi continuare verso il seguente luogo utilizzando la vostra motocicletta.

La Testa di Pietra

Continuate dritti fino ad un tempio, lo noterete dal fatto che non potrete procedere utilizzando la vostra fida motocicletta. Scendete, eliminate i nemici (nulla di particolare - principalmente animali, dunque scendete le scale del tempio cercando al contempo di localizzare la barra portatile nei pressi della loro sezione finale. Con la barra in mano, continuate verso il campo caratterizzato dalla presenza di una serie di colonne di pietra. Salite lungo il muro roccioso, servendovi delle svariate barre per arrivare fino in cima, continuando poi verso il successivo tempio.
Saltate dall'altro lato, dunque allacciate Lara all'anello. Servendovi del vostro fidato lazo, potrete facilmente sbattere verso terra il blocco di pietra, riuscendo in questo modo a giungere al tetto del tempio, dal quale potrete continuare verso l'interno. Scendete verso la sottostante stanza, utilizzando le piattaforme attorno a voi. Prendete la testa di pietra vostro obiettivo, che da anche il nome al livello, per poi tornare indietro (o meglio, verso l'alto) eseguendo le stesse manovre di quando siete tornati giù. Dovrete dunque dirigervi verso ovest, nei pressi della corte Maya.
Uccidete i due cacciatori, ed il giaguaro. Prendete la scatola nei pressi del buco, e collocatela nel muro. Dunque, prelevate il legnetto a voi vicino e collocate anche questo all'interno del buco. Ora, tirate fuori la scatola e fate in modo che il corpo di Lara, con il suo peso, vada ad aprire la porta.

Le Ruote del Calendario

Ci sono alcune ruote che vanno collocate in maniera particolare per poter continuare avanti. Più precisamente, il collocamento adeguato è dato dalla rotazione degli anelli in maniera tale da farli puntare verso il centro della corte Maya. La prima mossa per arrivare a questo obiettivo consisterà nel collocare una delle due teste di pietra nella sua postazione (quella di giaguaro sull'interruttore, quella standard sull'anello più esterno). Dovrete ora causare la rotazione dell'anello centrale in maniera tale che sia allineato perfettamente con l'anello più esterno. Dunque, muovete l'anello più esterno in maniera tale da separare l'anello in mezzo è quello più esterno.
Ora, ruotate quello più all'interno senza muovere quello di mezzo. In questo modo, l'anello centrale e quello più interno saranno allineati. Ora, dovrete ruotare l'anello esterno per arrivare alla risoluzione dell'indovinello. Lo stesso indovinello si presenterà nei pressi della porta semi-aperta all'interno del giardino maya. Risolvetelo in maniera analoga, quindi schizzate verso la vostra motocicletta per condurla verso il centro del cortile, dal quale potrà dunque avere accesso al resto del tempio.

I Quattro Troni di Lara Croft

Continuate il vostro percorso attraverso gli svariati tunnel, arrivando fino ad un'attraversata la quale però non mette a disposizione alcuna rampa utile. Per superarla, dovrete scendere dalla vostra motocicletta e cercare una piattaforma e delle barre per arrivarci. Facendo affondare la piattaforma, potrete far uscire dalle acqua una rampa che vi consentirà di saltare con efficacia dall'altro lato.
Per poter passare anche con una rincorsa così striminzita, sarà necessario far girare un po' a vuoto la moto di Lara, premendo al contempo l'acceleratore ed il freno. Prima che il motore si fonda, mollate il freno e schizzate aldilà del buco. Prendete la testa di giaguaro, dunque arrivati alla stanza del trono cercate i due scettri. Uno di essi è in cima alla lunga rampa di scale, l'altro proprio accanto alle statue sedute.
Collocateli in maniera propria, dunque girate le statue per arrivare faccia-a-faccia con la porta stessa. Dovrete cercare di accedere ad un totale di quattro stanze, i cui nomi sono elencati immediatamente sotto. Ognuna di queste stanze può dunque essere raggiunta servendovi di uno dei soliti metodi, i quali includono le scale (sì, proprio quelle da dove avete preso uno degli oggetti), i wall jump aiutandovi con gli anelli, i tubi, le barre e le piattaforme.

La Soluzione di Tomb Raider: Underworld

Le Quattro Stanze

Crusher Room
Per uscirne dovrete salire su blocco che si trova dritto avanti a voi, leggermente sulla distanza. Collocatevi sulla sua cima, dunque saltate verso i successivi blocchi per arrivare nei pressi degli spaccatori di pietre, a quel punto dovrete cercare di togliervi velocemente dato che essere coinvolti nella loro azione coinciderebbe con la vostra prematura fine.

Empty Room
Servendovi del tipico metodo di aggrappo, potrete salire lungo uno dei muri della locazione per saltare verso una rampa, precedentemente non visibile (dunque, dovrete salire "sulla fiducia") e poi saltare verso la stanza, all'interno della quale potrete trovare una delle quattro chiavi.

Fire Room
Attendete che il fuoco si interrompa da alcune delle bocche per poter utilizzare le barre. Qui, dovrete progressivamente continuare ad attendere l'interruzione del fuoco nella postazione immediatamente successiva per poterla raggiungere. Alla fine della sequenza, potrete prendere la chiave, per poi tornare indietro sempre utilizzando la stessa tediosa modalità. Nel caso in cui vogliate raggiungere il tesoro, dovrete cercare di rimanere sulle barre più in alto così da avere accesso all'alcova dove il premio si trova.

Blade Room
Non è difficile evitare di essere coinvolti da una delle lame, dovrete molto semplicemente rimanere bel lontani dalle locazioni (le quali sono ben definite, lo capirete subito dopo un po' di osservazioni) che vengono periodicamente visitate dalle lame stesse, tuffandovi poi in avanti così da velocizzare il processo. Presa la chiave, tornate indietro e troverete il tesoro praticamente davanti a voi, assieme all'uscita.

La Tavola Rotonda

Dopo aver collocato sul tavolo tutte le chiavi che avete finora recuperato, eliminate i ragni che infestano il luogo, per poi premere le statue verso il centro della stanza. Quando queste saranno nella posizione adeguata, potrete parcheggiare la vostra bicicletta in cima ad uno dei piatti-interruttori, collocare Lara sull'altro piatto-interruttore, e continuare verso la pozza avvelenata.

Il Lago di Veleno - parte superiore

Potrete immediatamente utilizzare la vostra shotgun per uccidere tutti gli zombie, ricordando sempre che la loro eliminazione definitiva è subordinata alla necessità di schiacciarli o con il vostro intero peso, oppure con una bomba. Collocate Lara sulla barra attaccata alla testa del serpente per far scendere di un livello la grande pozza di veleno.
Dunque, utilizzate la piattaforma nei pressi dell'entrata alla stanza (una specie di rottura nel corridoio principale), per scendere lungo le colonne (cercando comunque di essere abbastanza veloci, dato che le colonne tenderanno automaticamente a distruggersi). Continuando a muovervi lungo i tubi, arriverete nei pressi di un oggetto che protrude da un lato, è una specie di piattaforma dalla quale potrete tornare ai piani alti (servendovi aggiuntivamente dell'anello attaccato alla mandibola del serpente come vera e propria rampa di lancio).

Il Lago di Veleno - parte inferiore

Eseguite un salto verso la sezione di livello che si trova aldilà della statua gigante, dunque tiratevi su per poi arrivare dall'altro lato in due momenti consecutivi, il secondo implica anche l'utilizzo di un anello di leva. Prendete lo scudo della statua e tiratelo fuori, sempre servendovi sia del frustino sia dell'anello. Lara ora potrà servirsi del suo scudo per superare l'ostruzione, per poi continuare attraverso le piattaforme fino a raggiungere la barra.

Fuga ed Artefatti

Aggrappandovi, letteralmente, all'interruttore potrete usare la vostra frusta per muoverlo ed aprire la statua, avendo accesso all'artefatto. Prendetelo, dunque usate come leva la testa del sottostante serpente per uscire. Prima di farlo, però, dovrete muovere leggermente il pilastro lampeggiante, come vi viene indicato sulla schermata di gioco, così da potervi lanciare con l'angolo esatto a farvi atterrare direttamente davanti all'uscita.

La Reliquia

Servendovi sempre di Lara (e come, se no?) dovrete dirigervi verso la sezione inferiore del livello, subito dopo che avrete recuperato la cintura di Thor. Qui, dovrete ruotare l'interruttore facendo in modo che la statua sia ricollocata nella sua posizione originaria, cioè con il martello che batte sulla cassa toracica. Dopo aver anche posizionato il pilastro nella giusta collocazione, servitevi della testa del serpente velenoso come rampa di lancio per fuggire. Arrivati alla seconda testa di serpente, evitate il suo immediato utilizzo, preferendo invece un salto verso il pilastro in cima al martello di Thor. A questo punto, guardate nell'occhio della statua per trovare la vostra reliquia.

Via di Fuga alternativa

Esiste un metodo alternativo per superare la pozza avvelenata. Prendendo come punto di riferimento il momento in cui vi tirerete su dalla testa di serpente (quella collocata più in basso), potrete tirare giù la barra per due volte, causando una doppia discesa del livello di veleno - non svuotando comunque completamente la piscina. A questo punto potrete comunque scappare, anche se il livello non è nullo è sufficientemente basso per farvi passare.
Il metodo è il seguente, tornare verso la piattaforma sulla destra della statua, prendendo la reliquia e poi servendovi della statua di serpente maggiormente in alto per tornare su. Da qui, verso le piattaforme e verso la moto, dopo aver mosso il blocco che non consente l'immediato accesso al mezzo di trasporto. Servendovi della piattaforma che affonda e delle barre, dovrete far uscire fuori una rampetta che vi consentirà di saltare il buco come avete fatto proprio all'inizio di questo stesso livello.

Il Labirinto della Torre

Con la vostra motocicletta percorrete la spirale cercando al contempo di evitare gli svariati buchi, in loro corrispondenza si consiglia l'elevazione verso il muro. Arrivati alla sezione inferiore della torre stessa, potrete continuare a servirvi della moto per uccidere tutti gli zombie così da poter completare in pace il seguente labirinto.

Il Cancello di Valholl

Noterete in sua corrispondenza un totale di quattro rune che consentiranno la veloce apertura del cancello che conduce a Valholl. La procedura standard sarà la seguente: prendere una runa lampeggiate ed usarla su ciascun livello della torre, per poi ruotare le rune in maniera tale che siano nella giusta posizione, notando dunque il lampeggio di una luce durante la scenetta. Dopo l'apertura del cancello, potrete prendere la vostra moto ed entrare, percorrendo il labirinto, in realtà il percorso è assolutamente lineare, l'uscita si trova in pratica esattamente in corrispondenza dell'entrata (ma sul lato opposto). Per prendere la reliquia, dovrete trovare un bastoncino rimuovibile, utilizzare il vostro corpo come peso per attivare la bilancia, e fare il vostro ingresso all'interno della stanza contenente la reliquia, così da poterla in velocità fare vostra.

Il Martello

Superato l'intero labirinto, continuate verso il ponte rotto e scendete lungo la piattaforma, utilizzando la sequenza di piattaforme per superare tutte le colonne collocate su un lato della stanza.
A questo punto, potrete continuare verso l'alto, superando l'intera camera in cui vi trovate in un solo colpo, senza dover per forza passare dal ponte (che sarà completamente distrutto - dunque non passarci attraverso sarà più una necessità che conseguenza di una vostra libera scelta). Eseguite un wall-jump tra il muro ed i pesi dell'orologio, per poi letteralmente aggrapparvi alla prima piattaforma disponibile, la quale vi trascinerà automaticamente verso la vostra destinazione in alto. Mentre siete trascinati, dovrete cercare di localizzare alcune barre roteanti ed utilizzarle per raggiungere la catena semovente.
Da qui potrete continuare verso i martelli, superando la sala principale. Scendete giù, cercando di rimuovere la cianfrusaglia che causa il blocco di una delle ruote, così da poter agevolmente arrivare dall'altro lato.
Dovrete dunque occuparvi della messa a punto di un ponte, ruolo nel quale ormai siete esperti, quasi meglio di un ingegnere civile (mi scusino gli ingegneri civili che stanno leggendo). Uccidete gli zombie con la vostra shotgun, evitando di sprecare bombe dato che vi serviranno di lì a poco. Scendete verso il veleno, effettuando una serie di veloci wall-jump per non cadere all'interno di un buco. Sfortunatamente, una volta superato questo buco non vi attende la salvezza, ma uno zombie di dimensioni giganti. Se avete seguito le nostre indicazioni, avrete senza alcun dubbio una buona quantità di bombe da tirare allo zombie, uccidendolo in velocità (e cercando sempre di rimanere ben lontani, per due motivi: 1) non essere coinvolti dalle esplosioni; 2) non essere colpiti dallo zombie gigante).
Eseguite un salto speciale fino al peso dell'orologio, usandolo poi per arrivare alla catena ed al gruppetto di barre, che potrete utilizzare come appiglio per arrivare al terzo martello, di cui vi dovrete servire in maniera analoga ai precedenti, facendovi condurre verso il ponte principale (lasciando dunque cadere Lara quando sarete arrivati in sua corrispondenza). Qui potrete anche fare vostro il martello di Thor in un batter d'occhio.

La Flotta di Amanda

Utilizzando il martello magico (disponibile nella vostra lista di armi), cercate di cecchinare tutti i nemici che arriveranno nella vostra direzione, governati da Natla. Ricordate che il martello è piuttosto potente, dato che può inseguire con la sua traiettoria dei nemici in movimento, e chiaramente può anche sparare dei veri e propri lampi. Il livello è lineare, l'unica difficoltà riguarda il riuscire a tenere a bada tutti i nemici.

Verso Helheim

Uccidete gli squali servendovi sempre del vostro martello, piuttosto veloce ed in grado di danneggiare considerevolmente il vostro nemico. Vi troverete dunque davanti a diversi puzzle che bloccano l'accesso alla cittadella, il loro completamento in sequenza è richiesto per poter continuare lungo la retta via.
Scendete sott'acqua, cercando di localizzare le statue lungo il ponte. Dovrete girare gli elmetti sopra le statue stesse in maniera tale che le spade tendano ad alzarsi velocemente. Di primo acchitto, parrebbe essere un compito piuttosto facile; noterete però quasi subito la comparsa di una certa quantità di complicazioni, più precisamente del fatto che una statua deve essere riparata prima che voi possiate utilizzarla. Nei suoi paraggi ci sono due ingranaggi, collocateli all'interno per procedere alla riparazione. Premete ora l'interruttore.
Purtroppo, non è finita. Sono necessari alcuni generatori per permettere il funzionamento degli interruttori in questione. Questi generatori sono letteralmente dispersi lungo le torri, sia sulla destra che sulla sinistra del ponte. La prima sorgente e la seconda si troveranno all'interno della torre sulla sinistra, dovrete superare una certa quantità di macerie ma oltre a ciò non vi saranno altri ostacoli lungo la via. Per la terza sorgente dovrete continuare fino a trovarvi giusto accanto ai ricevitori di potenza nei pressi del ponte, mentre il quarto si trova nella torre sulla destra, salite fino alla sua cima e lo troverete.

Il Tunnel per Helheim

Percorrete il tunnel sottomarino, una vera e propria panacea data l'assenza di nemici coniugata alla presenza di tesori in grande quantità. Servendovi del martello, uccidete tutti i nemici attorno al lago avvelenato per poi saltare e raggiungere il cancello aperto da Natla. Questo solo nel caso in cui non stiate cercando la reliquia, nel caso in cui così fosse seguite le indicazioni sotto descritte.

La Reliquia del Mare Artico

Superata la stanza immediatamente successiva al corridoio infestato da zombie, c'è una vera e propria cascata di veleno che non vi consente di procedere. Premendo alcuni interruttori in sequenza fermerete questo flusso e potrete andare a prendere tranquillamente la reliquia. Il problema è causato dal fatto che questi interruttori possiedono un limite temporale, e dunque è necessario essere veloci, pena il completo reset della vostra posizione (dato che sarete anche uccisi dalla ricomparsa del veleno).
Per il primo interruttore, dovrete dirigervi verso la locazione ove avete visto l'esecuzione del rituale da parte di Natla. A lato di questo luogo, sulla parte destra rispetto alla porta d'entrata, troverete il primo interruttore.
Per il secondo interruttore, dovrete attraversare l'intero tubo poco prima dell'anello sul quale vi potete aggrappare per continuare avanti. Per il terzo interruttore, dovrete superare la piattaforma in corrispondenza dell'anello, subito dopo l'acqua velenosa. Per il quarto interruttore, dovrete dirigervi verso l'HelHeim, e continuare nei pressi dell'uscita che conduce a Jormugandir per visualizzare l'interruttore.
Premuti tutti e quattro, in un minuto dovrete tornare verso la piattaforma con l'anello - quella nei pressi della pozza di veleno, per capirci - ed agganciarvi all'anello stesso per poi continuare verso la reliquia. Conviene anche salvare immediatamente cosicchè nel caso in cui siate uccisi durante il processo di ritorno, potrete facilmente tornare indietro.

L'inizio

Continuate attraverso tutti corridoi di Helheim, il martello vi sarà di grande aiuto nel distruggere tutti i nemici che cercheranno di ostruire il vostro progresso. Noterete anche la comparsa improvvisa di uno zombie di grandi dimensioni, è questo il momento per evitare di utilizzare il martello preferendo invece le bombe, così da non necessitare neanche una successiva ispezione del cadavere del non-morto.
In questa specifica occasione il vostro obiettivo è piuttosto ambizioso, dato che state cercando di fermare l'azione della Macchina per Placche Tettoniche prima che essa causi la completa distruzione del pianeta terra. Dall prima zona di gioco, servendovi dei muri con appigli potrete arrivare in alto, per poi continuare verso il livello ancora superiore. Guardando verso l'alto a destra noterete un piatto caratterizzato anche da una runa, potrete premerlo per rivelare un punto debole della Macchina per Placche Tettoniche.
Distruggetelo subito per poi continuare lungo il percorso di distruzione così da rivelare gli altri due punti deboli in serie. Scendete giù, ed usando la struttura di supporto arrivate fino al livello più basso di tutti quelli disponibili all'interno della camera. Chiaramente, al contempo dovrete respingere tutti gli attacchi provenienti da Natla ed i suoi scagnozzi.
Noterete qui un'altra serie di piatti, dovranno anche questi essere premuti indietro per rivelare la locazione del secondo della serie di punti deboli. Continuate avanti, per ora il terzo del punti deboli non è immediatamente raggiungibile, poichè il piano in mezzo è completamente distrutto e voi dovete forzatamente passarvi attraverso per arrivare alla vostra programmata destinazione.
Tornate verso la parte frontale della torre, noterete che ci saranno delle nuove piattaforme fluttuanti, automaticamente create dalle rovine precedenti. Saltate lungo esse, per poi aggrapparvi lungo le piattaforme e scendere solo quando sarete assolutamente certi di farcela.

La Fine

Ora il vostro obiettivo è arrivare alla parte centrale del livello, ove avete sia iniziato il livello e anche dove vi attende il terzo della serie di punti deboli. Cercate la torre caratterizzata da due teste di serpente completamente intatte. Su questa potrete trovare una certa quantità di piattaforme che vi consentiranno di arrivare velocemente in cima. Noterete una stretta struttura rocciosa, la quale vi consente di saltare verso una delle successive torri. Ciò, in congiunzione all'utilizzo dell'anello di leva immediatamente successivo, vi proietterà nei pressi del secondo punto debole, che potrà essere fatto completamente a pezzi con il vostro martello.
Continuate avanti, verso la torre più in alto, arrivando al terzo ed ultimo punto debole. Uccidete gli zombie, dunque servitevi dei blocchi volanti creati ex novo dal gioco per giungere alla vostra destinazione. Arrivati proprio al centro, vi troverete circondati da diverse piattaforme volanti.
Sfortunatamente, non solo dovrete stare attenti nella calibrazione dei salti per non cadere giù, ma dovrete anche cercare di evitare i colpi che saranno lanciati da Natla. Percorrete le piattaforme fino a quella all'angolo, servendovene poi per salire verso l'alto ed evitare tutti i colpi nemici. Vedrete un ultimo anello con il quale vi potrete proiettare verso un tubo, che se percorso nella sua interezza vi consentirà di giungere all'ultimo punto debole.

Video della soluzione - Prologo