SonyArriva PlayStation Mobile! 

Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova piattaforma cross-platform che porterà nuovi giochi e applicazioni su Vita, smartphone e tablet

Annunciata nel gennaio del 2011 e inizialmente nota con il nome di PlayStation Suite, la piattaforma PlayStation Mobile è stata ufficialmente resa pubblica nella giornata di ieri per gli utenti Vita e i possessori di alcuni dispositivi Android che soddisfano i requisiti del programma PlayStation Certified, tra cui diversi modelli Xperia, Sony Tablet e HTC One. Arriva PlayStation Mobile! Per chi si fosse perso qualche passaggio, il servizio PlayStation Mobile permette agli sviluppatori indipendenti di vendere i propri giochi o le proprie applicazioni sia su smartphone e su tablet che sulla giovane console portatile di Sony, raggiungendo un pubblico potenzialmente più eterogeneo e numeroso. Per i giocatori questo vuol dire avere un parco titoli molto più ampio e vario, composto da quei prodotti perlopiù casual e a basso prezzo che solitamente popolano l'App Store e la piattaforma Google Play; vuol dire inoltre poter acquistare un gioco e portarne godere su tutti i propri dispositivi Android compatibili (fino a un massimo di tre attivazioni). In generale vuol dire una scelta esponenzialmente maggiore rispetto a quanto finora visto con i Minis che timidamente hanno fatto capolino sul PSN. Ma le novità maggiori e i principali vantaggi riguardano soprattutto gli sviluppatori per tutta una serie di ragioni, che vanno dalla semplicità di sviluppo a limitazioni più elastiche, passando per il già citato aumento del pubblico potenziale. A differenza dei Minis, programmabili esclusivamente in C++ e con un limite di grandezza di 100MB, il kit di sviluppo di PlayStation Mobile permette di realizzare giochi fino a 1GB di grandezza utilizzando C#, Mono e OpenGL ES 2.0, per poi pubblicarli liberamente. Il tutto semplicemente pagando un abbonamento per sviluppatori di 99$ l'anno.

E i Minis?

Alcuni dei vantaggi di PS Mobile rispetto ai cari vecchi Minis sono stati già elencati poco più sopra, ma a questo punto ci si chiede che fine farà la già bistrattata sezione del PlayStation Store dedicata ai Minis. Sebbene Sony spera che le due piattaforme possano convivere, e che non necessariamente l'una annulli l'altra, è pur vero che la maggiore semplicità nello sviluppo, limiti meno rigidi, la maggiore visibilità e il più ampio bacino d'utenza potenziale rappresentano dei motivi più che validi per mettere definitivamente una croce su Minis, sebbene anche in questo caso non sono mancati piccoli giochi parecchio meritevoli. Tra questi potreste recuperare titoli come Canabalt, in quella che è senza dubbio una delle versioni migliori e graficamente più fluide e veloci sulla piazza, Monster's (probably) stole My Princess e il particolarissimo Where is my heart?, un affascinante puzzle platform in cui i livelli sono scomposti in tessere e rimescolati tra loro.

La vita è mobile

Ma uno degli aspetti più importanti di PlayStation Mobile è la facilità di ricerca e la completa integrazione con l'intero ecosistema PlayStation, tra gli argomenti più critici considerando che proprio l'infima rilevanza e importanza data a Xbox Live Indie Games ha segnato in gran parte l'insuccesso del servizio di Microsoft. Arriva PlayStation Mobile! La lista dei dispositivi certificati al lancio E da questo punto di vista gli sforzi di Sony sembrano andare nella giusta direzione: nel PlayStation Store di Vita, la scheda dedicata alla sezione Mobile è proprio accanto ai menù Gioco e Video nella parte alta dello schermo, e una volta al suo interno ci si trova in una schermata estremamente simile a quella dei titoli tradizionali e del catalogo di giochi PSone e PSP. Banner sfogliabili e filtri per navigare tra i giochi mobile consigliati ("In primo piano"), gli ultimi arrivi ("Novità") oppure divisi per genere. Una sezione App permette poi di sfogliare tutti i software non ludici, sebbene nel momento in cui scriviamo è presente soltanto Beats Trellis, applicazione musicale con cui realizzare brani grazie a una serie di strumenti ed effetti. L'aver creato una scheda apposita anziché una sottocategoria all'interno della pagina Gioco non è da prendere sottogamba, poiché in questo modo è molto più intuitivo e rapido accedere alla lista dei giochi Mobile anziché cercarla tra Minis e titoli PSP, chiaro segnale di quanto Sony voglia fin da subito promuovere questa nuova tipologia di titoli come una delle novità più importanti che hanno coinvolto gli utenti Vita in questa seconda metà dell'anno. Una piccola ma importante differenza estetica la si nota anche nell'icona del gioco una volta che questo è stato scaricato e installato sulla propria console: mentre i Minis sono contraddistinti da una cornice viola e i titoli PSP da un brutto artwork rettangolare all'interno della propria "bolla", i software PlayStation Mobile hanno un'icona praticamente indistinguibile da quella dei tradizionali giochi per Vita, dettaglio che li mette visivamente e idealmente sullo stesso piano, nonostante l'enorme differenza in termini di valore produttivo che può esserci tra un Gravity Rush e un Super Crate Box. Sfortunatamente per ora non tutti i giochi presenti su PlayStation Mobile supportano classifiche online, mentre al momento l'SDK in mano agli sviluppatori non permette di integrare i trofei o altre funzioni di PSN, un'aggiunta che potrebbe dare un'importante spinta all'appetibilità dei piccoli giochi indipendenti, e che molti team indie sperano possa essere introdotta nell'imminente futuro.

I giochi al day-one

Al lancio europeo di PlayStation Mobile sono 21 i giochi disponibili sulla piattaforma. Non moltissimi, a dire il vero, e anche la qualità è mediamente bassa, ma va sottolineato come i prezzi dei giochi oscillino da un massimo di 7,49€ a un minimo di 49 centesimi, mentre non mancano alcuni titoli free-to-play da scaricare grautitamente. Dopo aver provato alcuni dei giochi finora lanciati è facile consigliare in particolare Super Crate Box di Vlambeer e Aqua Kitty di Tikipod Limited. Arriva PlayStation Mobile! Se quest'ultimo si presenta come uno shooter a scorrimento orizzontale, ambientato sott'acqua e con diverse idee divertenti, molto più interessante è Super Crate Box, lo shooter arcade che unisce la portabilità della versione per dispositivi iOS all'immediatezza dei comandi che solo i tasti dell'edizione PC sapevano dare. Certo, la mancanza di leaderboard online rappresenta un grande handicap, mancano contenuti esclusivi realizzati ad-hoc per l'occasione, ed è un peccato che il gioco non riempia per intero l'ampio schermo di Vita, ma nel complesso ci si trova indubbiamente davanti alla migliore versione del titolo finora realizzata dal duo olandese. Di seguito trovate la lista completa dei giochi attualmente disponibili:

Aqua Kitty - Milk Mine Defender (Tikipod Limited) - 3,49€ Beats Slider (Futurlab Ltd.) - 0,79€ Beats Trelis (Sony Computer Entertainment Inc.) - 0.79€ Everybody's Arcade (Sony Computer Entertainment Inc.) - Gratis con acquisti in-app Flick Hockey (Spinning Head Software Ltd.) - 2,99€ Frederic - Ressurection of Music (Forever Entertainment S.A.) - 3,99€ Fuel Tiracas (Futurlab Ltd.) - 0,49€ Hungry Giraffe (Laughing Jackal Ltd.) - 2,99€ incurvio (Sync Inc.) - 7,49€ Loot The Land (Playerthree Ltd.) - 3,99€ Magic Arrows (Hamster Corporation) - 4,99€ Numblast (Sony Computer Entertainment Inc.) - 2,99€ Nyoqix (Zener Works) - 5,49€ Rebel (PomPom Software Ltd.)- 1,99€ Samurai Beatdown (Beatnik Games) - 0,99€ Super Crate Box (Vlambeer) - 3,49€ Tractor Trails (Origin8 Technologies Ltd.) - 3,29€ Twist Pilot (Crash Lab) - 3,49€ Underlined (Albino Pixel Ltd.) - 2,79€ Wipe! (Sync Inc.) - 1,49€ Word Blocked (Quirkat) - 1,99€

Ci crediamo?

Con PlayStation Mobile l'intento di Sony è chiaramente quello di attirare una grossa quantità di sviluppatori indipendenti offrendo una piattaforma cross-platform sullo stile dell'App Store. Rispetto ai Minis il processo di pubblicazione è ora molto più semplice, così come è più rapida e indolore l'approvazione di nuovi aggiornamenti. Arriva PlayStation Mobile! La speranza dell'azienda nipponica è inoltre che il suo kit di sviluppo stimoli col tempo progetti più elaborati rispetto a quelli tipici che costellano il mercato mobile su Android e iOS, portando, almeno in parte, "l'esperienza PlayStation" su smartphone e tablet. Titoli come Super Crate Box e Aqua Kitty sono un chiaro esempio del potenziale della piattaforma, così come Vita, disponendo sia di touchscreen che di tasti tradizionali, si è già dimostrata la piattaforma ideale e più versatile per ospitare qualsiasi tipologia di titolo mobile. Arriva PlayStation Mobile! "Abbiamo passato una vita a perfezionare i controlli touch di iOS," afferma Rami Ismail di Vlambeer "ma sebbene siamo riusciti a realizzare uno degli schemi di controllo tattili migliori di sempre, è su Vita che Super Crate Box si sente perfettamente a casa: è portatile, è veloce ed è preciso". Ovviamente non mancano tutta una serie di dubbi e perplessità, e nonostante online qualcuno stia già profetizzando una rivoluzione che converga il mercato mobile a quello tradizionale, noi ci permettiamo invece di tenere i piedi a terra: nonostante Asus, Fujitsu e Sharp si stiano mobilitando per supportare PlayStation Mobile con i propri dispositivi, il mercato è composto ancora da un limitato sottoinsieme di smartphone e tablet Android e da una console portatile non certo nota per aver avuto un successo di vendite. Tocca verificare se e come Sony eviterà l'invasione di shovelware e quanto, in termini di vendite, gli sviluppatori indipendenti riusciranno a trovare vantaggio da una piattaforma completamente nuova e libera, fermo restando che l'integrazione con il PSN è un elemento quasi imprescindibile per il successo del servizio.

TI POTREBBE INTERESSARE