Electronic ArtsOrigin Access 

Electronic Arts porta anche in Italia il servizio Origin Access per PC: vediamo di che si tratta

Se in casa avete una Xbox One, è molto probabile che abbiate già sentito parlare di EA Access. A beneficio di chi invece non dovesse conoscerlo, ricordiamo che si tratta di un servizio a pagamento, lanciato ormai da qualche tempo da Electronic Arts sulla console targata Microsoft. A fronte di una quota d'iscrizione, mensile o annuale, è possibile godere di alcuni benefici legati a buona parte dell'elenco di titoli appartenenti al publisher americano, selezionati sia tra quelli già usciti, sia tra quelli che ancora devono arrivare su mercato. Da qualche settimana, EA Access è sbarcato su PC con il nome Origin Access, mantenendo inalterate diverse delle sue caratteristiche ma aggiungendo allo stesso tempo qualche piccola differenza. Approfittando del lancio del servizio anche in Italia, scopriamole insieme.

Origin Access porta anche su PC i giochi on demand di EA, insieme a sconti e prove in esclusiva

Che cosa include

Come appena accennato, Origin Access permette a chi lo sottoscrive di usufruire di diverse offerte legate al catalogo digitale di Electronic Arts, in vendita sull'applicazione distribuita tramite il sito ufficiale. A un prezzo fisso mensile, di cui parleremo tra poco, è innanzitutto possibile scaricare e giocare immediatamente i titoli inseriti dentro The Vault, una raccolta che comprende The Sims 3, Dead Space 1, Dead Space 2, Dead Space 3, Dragon Age: Origins, Dragon Age II, Dragon Age: Inquisition, Need for Speed Rivals, Plants vs. Zombies: Garden Warfare, FIFA 15, SimCity, Battlefield 3, Battlefield 4 e Battlefield Hardline. Origin Access Rispetto alla sua controparte console, Origin Access può contare su un'offerta on demand sicuramente più allettante, all'interno della quale compare anche un gioco particolarmente significativo: This War of Mine. Al di là della qualità del singolo titolo, la cosa è piuttosto interessante perché la fatica di 11 bit studios non rientra nella lista di titoli pubblicati da Electronic Arts. Considerando che in fase di lancio è stata già annunciata l'aggiunta di altri giochi a The Vault col passare del tempo, non è escluso quindi che possano arrivare altre sorprese provenienti da terze parti. Insieme ai titoli presenti in The Vault, Origin Access offre inoltre uno sconto del 10% su tutti gli acquisti effettuati sulla piattaforma di digital delivery per PC: sono compresi sia i giochi completi, sia eventuali contenuti aggiuntivi o FIFA points. A completare la lista di bonus di cui può godere chi possiede Origin Access troviamo le versioni trial dei titoli in uscita, grazie alle quali è possibile avere un antipasto di questi ultimi. Non si tratta di versioni demo ma dei giochi completi in tutto e per tutto, per un periodo di tempo limitato a disposizione degli iscritti al servizio a cavallo del loro arrivo sul mercato. Nei mesi scorsi, per esempio, gli abbonati ad EA Access su Xbox One hanno potuto godere in anteprima di giochi come FIFA 16 e Star Wars Battlefront, mentre a febbraio saranno disponibili anche su PC Unravel e Plants vs. Zombies: Garden Warfare 2.

La formula

Dal punto di vista del prezzo, Origin Access è allineato al suo equivalente su Xbox One, ma bisogna evidenziare una differenza abbastanza importante. Se presa su base mensile, la tariffa prevista da Electronic Arts è infatti di 3,99 euro su Xbox One come su PC, ma per gli iscritti provenienti da quest'ultima piattaforma non è possibile acquistare l'abbonamento annuale. Una mancanza abbastanza rilevante, perché il pacchetto da 12 mesi disponibile su Xbox One permette coi suoi 24,99 euro di costo di risparmiare quasi la metà rispetto ai circa 48 euro che siamo invece obbligati a pagare su PC, rinnovando ogni trenta giorni. Origin Access Allo stesso tempo, almeno per ora Electronic Arts non ha annunciato nessun piano "integrato" per chi volesse acquistare sia EA Access su Xbox One che Origin Access su PC: una prospettiva che sembrerà forse inutile a molti, ma che in alcuni casi potrebbe permettere di valutare in prima persona un gioco prima di decidere se effettuarne l'acquisto definitivo su console o su computer. In conclusione, Origin Access si presenta come una sorta di Netflix videoludico, per il quale valgono più o meno le stesse considerazioni fatte sul servizio di streaming: se il catalogo vi piace già così com'è ora, avete davanti ore e ore di gioco a un prezzo mensile equiparabile a una birra, senza dimenticare le possibilità di risparmio sull'acquisto dei vari contenuti e le versioni trial messe a disposizione degli iscritti. Qualora Origin Access non dovesse interessarvi più, potete disattivare il rinnovo mensile con pochi clic, tornando poi eventualmente a rinnovare l'abbonamento quando vi verrà voglia. Piccola nota a margine per chi se lo stesse chiedendo: Origin Access può essere attivato solo su PC, niente da fare quindi per i giochi su Mac.