Cosa vi siete persi?Cosa vi siete persi? - 5/2012 

Tanto freddo ma anche tante novità!

Nonostante il freddo polare e la neve gli ultimi sette giorni trascorsi con Multiplayer.it sono stati molto interessanti. Cosa vi siete persi? - 5/2012 È iniziata finalmente la grande abbuffata del nuovo anno, abbiamo recensito Soul Calibur V, Final Fantasy XIII-2, Resident Evil: Revelations tre pesi massimi che ci hanno entusiasmato, mentre sul versante delle anteprime i nostri viaggi in giro per l'Europa ci hanno portato a conoscere le ultime novità a un mese dal lancio di Mass Effect 3 e Street Fighter X Tekken, l'atteso picchiaduro che per la prima volta fa scontrare i personaggi più importanti di due franchise storici. Non sono comunque mancate anche importanti news, come le buone notizie sul versante abbonamenti per The Old Republic o le prime immagini in game di The Last of Us. Sul versante video, tante videorecensioni e videoanteprime, senza dimenticare il Telodice, questa volta in versione cinematografica.

Cosa vi siete persi? - 5/2012 Ha scatenato flame a non finire nel forum la recensione di Resident Evil: Revelations per 3DS scritta dal solito esauriente Andrea Palmisano. Un titolo per certi versi controverso, davvero bello graficamente e che fa un buon uso delle tre dimensioni della console portatile, ma piagato da alcune problematiche a livello di gameplay piuttosto importanti. Notevole è il ritorno a atmosfere più da survival horror che da sparatutto arcade a tutto tondo, complice anche il cupo e claustrofobico setting, per larghi tratti infatti si esplora e si combatte sulla nave da crociera Queen Zenobia, ma che pad alla mano cede il fianco a scontri dal poco mordente, senza il plus degli zombi sostituiti da aberrazioni mutate. Insomma l'intelligenza artificiale non è il punto forte del titolo. Resident Evil: Revelations è certamente un titolo dal grande valore, l'offerta di gioco tra campagna e multiplayer è molto vasta, ma l'impressione è che Capcom avrebbe potuto fare qualcosa di più. Cosa vi siete persi? - 5/2012 Lunedì abbiamo pubblicato la recensione di uno dei picchiaduro più attesi degli ultimi tempi che mancava dalle nostre console dal lontano 2008. Soul Calibur V è quanto i fan della saga delle spade si aspettavano, con una storia ben articolata, magari non lunghissima, e tante novità sotto il cofano, che coinvolgono sia la fase di attacco, sia la fase di difesa. Rimosse le "fatality" del quarto capitolo sono state introdotte nuove e devastanti mosse speciali piuttosto facili da realizzare cosa che rende il titolo immediato e da subito gratificante, mentre le parate attive aumentano la componente "tattica" del gioco. Ben implementato anche il multiplayer, con l'inedito sistema di partite classificate disponibili solo alcuni giorni al mese. Chi vuole scalare le classifiche mondiali è avvisato, astenersi perditempo e giocatori "casual"!
Un mese di troppo ci separa dall'uscita di Mass Effect 3, trenta giorni d'inferno per gli amanti di Shepard e soci. Chi è andato a Londra a provare il terzo capitolo della saga dello sviluppatore canadese? Ma ovviamente Umberto, ormai Baronetto viste le sue visite settimanali nella perfida Albione! Cosa ci ha raccontato questo provato della prima ora e mezza di gioco di Mass Effect 3? La conferma più importante è che una volta imbracciato il fucile il gioco diventa a tutti gli effetti uno sparatutto in terza persona, ma molto migliorato rispetto ai precedenti capitoli, più dinamico e meno legnoso, con più opzioni tattiche e un level design degno di tale nome. L'impianto ruolistico è presente, scelte multiple e peronalizzazione estesa. Può essere anche automatizzato se di solito prima sparate e poi parlate, ma più in generale l'impressione è che si sia cercato di mediare tra le diverse anime dei primi due episodi. Staremo a vedere, per ora le premesse sono davvero positive.
Street Fighter X Tekken è l'ennesima dimostrazione che franchise una volta acerrimi nemici possono convivere tranquillamente e anzi beneficiare entrambi dell'esperienza dei propri sviluppatori. Street Fighter X Tekken ci mostra il lato Capcom di Tekken, mentre a seguire vedremo il lato Namco di Street Fighter. Cosa vi siete persi? - 5/2012 Questo primo approfondito incontro col gioco, impreziosito anche dalla presenza di Ono-San di Capcom alla presentazione milanese ci dice tutto sul titolo con un mega articolo in cui ogni singola componente del gioco viene sviscerata a dovere dal nuovo ingresso Valerio De Vittorio. Il picchiaduro è un buon compromesso tra accessibilità e tecnicismo in modo da non scontentare nè i "giocatori della domenica" nè i super appassionati di combo e hit box, visto che, come Soul Calibur V, anche questo è da subito gratificante, ma sotto la superficie di super mosse pirotecniche facili da eseguire nasconde una complessità di tutto rispetto.
Concludiamo i nostri suggerimenti consigliandovi di andare a rileggere l'attesa recensione di Final Fantasy XIII-2 scritta a due mani da Antonio Fucito e Massimo Reina. Il fascino della fantasia finale di Square-Enix è rimasto immutato, ma il risultato finale non è il capolavoro che tutti si aspettavano dopo il non esaltante, ma pur sempre positivo, tredicesimo episodio. La recensione ci dice che le novità non mancano, ferme restando le basi del precedente capitolo della saga, ma più in generale, nonostante alcune introduzioni atte a limare il forte senso di linearità come i viaggi nel tempo e le scelte multiple nei dialoghi, siamo di fronte ad una sorta di mega espansione di Final Fantasy XIII. A quando un ritorno totale alle meccaniche di una volta, o meglio una bella rivoluzione all'indietro?

Cosa vi siete persi? - 5/2012 Dopo tanti artwork e tanto parlare è finalmente giunta l'ora di vedere le prime immagini in game di The Last of Us e a giudicare dagli entusiastici commenti diremmo che vi sono proprio piaciute. Speriamo quindi di volare il più presto possibile in America per provare il gioco, magari prima dell'E3 di Los Angeles. Cosa vi siete persi? - 5/2012 La settimana passata avevamo parlato del lancio di Nintendo Network, una vera e propria piattaforma per il digital delivery strutturata come il PlayStation Network o Xbox Live, scatenando negli utenti le paure di patch al day one e soprattutto DLC a profusione. Ecco quindi spuntare due interessanti notizie. La prima ci parla di una Nintendo interessata alle micro transazioni, la seconda ce la dice Satoru Iwata in persona, parlando di un probabile DLC per Super Mario 3D Land. Che sia questo l'inizio di una nuova era? Le ultime dal fantastico mondo delle nuove console sono che Sony ha confermato, almeno per il Giappone e gli Stati Uniti (e da noi?) il minor prezzo dei giochi scaricabili per PSVita rispetto a quelli scatolati e che non vedremo, parola di Microsoft, la nuova Xbox nel corso del 2012. Speravate di giocare a Gears of War 4 il prossimo natale su Xbox 720? Per tutti quelli che pensavano che la scommessa di BioWare sarebbe stata fallimentare prospettando la trasformazione in free to play in men che non si dica di Star Wars: The Old Republic, è arrivata la smentita dopo poco più di un mese dal lancio. Ci sono ben 1.7 milioni di utenti attivi. Una cifra altissima e che rende il futuro del titolo certamente roseo. Cosa vi siete persi? - 5/2012

Cosa vi siete persi? - 5/2012 Cosa avete visto in questi sette giorni, sempre che le linee diesseelle non siano state devastate dalle copiose nevicate? Oltre al Telodice e le Superdirette sul versante dei nostri contributi video da segnalare le videorecensioni per NeverDead e Soul Calibur V e le videoanteprime di rFactor 2 e Syndicate, mostrato in versione cooperativa multiplayer.
Di Soul Calibur V ne abbiamo parlato a più riprese, ma più di ogni articolo, recensione o anteprima che sia cosa c'è di meglio delle immagini per valutare il bel lavoro fatto da Project Soul? Vi sembrano ben implementate le nuove mosse speciali? Ma soprattutto quante foto sconcie avete scattato con l'editor? In attesa di trovare l'ispirazione per l'ennesimo Telodice dedicato all'universo femminile, questa settimana ne abbiamo realizzato uno molto divertente che ruota intorno ai peggiori (e quindi migliori) film di fantascienza di serie Z. Roba da brividi, tamarrate galattiche da non guardare nemmeno sotto tortura, ma anche interessantissime perle di artigianato italico, capolavori del kitsch e del trash. Da non perdere!

TI POTREBBE INTERESSARE