Gene TroopersGene Troopers - Anteprima 

Per emergere nel campo degli FPS, sembra proprio che servano truppe geneticamente modificate...

Gene Troopers si muove sulle tipiche coordinate dei First Person Shooter dal background fantascientifico

Quel piacevole senso di sorpresa

L’opera dei Cauldron (autori in precedenza, fra gli altri, di Chaser, Spellcross, Battle Isle: The Andosia War, Quadrax) si muove sulle tipiche coordinate dei First Person Shooter dal background fantascientifico in cui ce la dovremo vedere con vari alieni di ogni ordine e specie e con questi soldati geneticamente modificati (gene troopers appunto). Il DNA rappresenterà quindi anche l’elemento capace di migliorare le prestazioni del nostro alter ego digitale in una gestione del personaggio simile alle coordinate degli RPG. Dal codice in nostro possesso, non abbiamo potuto verificare alcunché sulla qualità narrativa del gioco, ma i programmatori promettono una trama aperta e consequenziale alle nostre azioni, oltre ad un plot incentrato sulle caratteristiche del genere “sci-fi”.

Gene Troopers - Anteprima Gene Troopers - Anteprima Gene Troopers - Anteprima

Un arsenale libidinoso

Nel preview code a nostra disposizione, non abbiamo potuto testare neppure la qualità del multiplayer (chiaramente previsto in tutte le sue varianti, compreso il cooperative mode) e non avevamo a disposizione la possibilità di mutare i parametri grafici (la prova è stata effettuata con la risoluzione a schermo di 1024x768 pixel), ma nei tre livelli provati siamo rimasti decisamente colpiti favorevolmente da Gene Troopers. I richiami a vari titoli sono indubbiamente presenti (Unreal, Halo, Pariah, Half-Life 2, FarCry e molti altri) ma la produzione di Atari riesce comunque a distinguersi per tante variazioni sul tema, partendo sempre dal classico canovaccio degli FPS di un certo tipo. Semplicemente splendido l’armamentario a nostra disposizione, composto da molti “cloni” dei giocattolini già visti in Unreal Tournament, a cui sono stati aggiunti un potere antigravitazionale collegato a dei guanti speciali ed un disintegratore molecolare di incredibile impatto, capace di eliminare senza troppi complimenti i nemici di qualsiasi grandezza. Superba l’idea di proporre anche dei gadget accessori supplementari con il tasto destro del mouse: il lancia granate ad esempio ha come elemento secondario la costruzione di una barriera provvisoria che in molti punti si dimostra veramente utile ed essenziale. Ancora più “cool” la possibilità di far girare, senza farlo sparare, il doppio mitragliatore circolare a nostra disposizione. Tutti piccoli cameo indubbiamente, che però nell’insieme regalano una vera estasi e una sensazione di potenza difficilmente riscontrabile in altri FPS.

Ancora più “cool” la possibilità di far girare, senza farlo sparare, il doppio mitragliatore circolare a nostra disposizione

Tanto caro mi fu quell’ermo Havok

Siamo rimasti ugualmente e favorevolmente colpiti da Gene Troopers sotto il profilo tecnico-estetico. Il motore grafico è di indubbia potenza e regala degli ambienti di giochi di una “pienezza” vista in pochissimi altri titoli (senza che ve li citi, tanto li dovreste già conoscere). La jungla di Gene Troopers è ricca di sali-scendi, di liane in ogni dove e regala alla nostra vista quella sensazione totalizzante capace di estraniarci completamente dal nostro contesto “reale”. Buonissimi anche gli interni (il porto aerospaziale visto, è di una maestosità impressionante) e soprattutto gli effetti visivi di fuoco (il lanciafiamme degli avversari è molto caldo), acqua, meteo... Ancora una volta poi l’Havok dimostra la sua incredibile versatilità e regala a Gene Troopers una fisica eccellente: sia chiaro, da questo punto di vista non siamo di fronte ad un titolo paragonabile ad Half-Life 2 ma, dopo l’opera di Valve, GT può ambire decisamente ad una buona posizione di rincalzo. Promosse a pieni voti anche le musiche di accompagnamento che tanto riecheggiano quella “ambient – elettronica” apprezzata in Unreal Tournament 2004 e gli effetti sonori, in particolare quelli delle armi che hanno fatto positivamente lavorare il mio impianto surround.

Gene Troopers - Anteprima Gene Troopers - Anteprima Gene Troopers - Anteprima

Una questione di geni…

L’appuntamento con Gene Troopers è fissato per novembre (sia su PC che su console). Qualche piccolo interrogativo dopo la prova di questo codice preview rimane (in particolare l’intelligenza artificiale degli avversari non sempre si è dimostrata molto evoluta) ma se pensate che la cosa più deprecabile di questa versione era la sua relativa brevità, potete facilmente capire quanto l’opera dei programmatori di Cauldron ci abbia favorevolmente colpito.

Quel piacevole senso di sorpresa

Gene Troopers - Anteprima In questo mondo globalizzato tutto cablato ed in connessione permanente, rimanere sorpresi dal codice preview di un gioco è quasi impossibile, visto che anche per quanto prima arrivi nell’hard disk di un redattore rispetto all’uscita nei negozi, già in rete, di solito, si è sommersi da filmati, screenshot, descrizioni e quant’altro. Con Gene Troopers però, ha rifatto capolino quel piacevole senso di stupore di fronte ad un videogioco, così come non mi accadeva da diversi anni.