Diablo IIIDiablo III - I pareri sulla patch 1.0.3 

Decine di post decisamente accesi celebrano l'arrivo della patch 1.0.3

L'attesa patch 1.0.3 per Diablo III è infine giunta e ha scatenato un putiferio. Tutte le critiche sono sensate anche se la reazione è eccessiva. Nel complesso, tenendo conto degli squilibri generati dall'avere un'asta in un farming game, il gameplay è effettivamente accessibile.

Ovviamente per valutare effettivamente i cambiamenti vanno tenuti di conto anche i casi specifici, i diversi personaggi, le diverse situazioni e il diverso tempo a disposizione per ogni giocatore da considerare. C'è chi la difende a spada tratta, per i drop più accessibili, e chi si scaglia contro i costi di riparazione eccessivi con Blizzard accusata di voler costringere i giocatori a usare l'asta che presto tra i beni scambiabili includerà il denaro di gioco. Inoltre i costi di gemme e crafting sono scesi, ma solo per gli oggetti al di sotto del livello 60 che per quanto riguarda i contenuti hi-end hanno un valore relativo.

Altri invece accusano Blizzard di aver reso tutto troppo facile (soprattutto con il Demon Hunter che nonostante il nerf alla velocità d'attacco resta avvantaggiato sotto molti punti di vista) per chi già si muoveva agilmente a Inferno, e questo, paradossalmente, senza ridurre effettivamente la difficoltà per chi non ha un equipaggiamento all'alteza. Il cambiamento più criticato riguarda, prevedibilmente, il dimezzamento della velocità e in questo caso siamo piuttosto d'accordo. Invece di ridurre l'efficacia della skill sono stati toccati direttamente oggetti milionari, costati a molti giocatori giorni e giorni di gioco, che sono andati incontro a una svalutazione decisamente brutale.

Link: Battle.net