SEGA porta in tribunale Level-5 per Inazuma Eleven  10

E le chiede una grande quantità di soldi

Level-5, la software house cui dobbiamo i Professor Layton, Ni No Kuni e molti altri giochi di grande successo, è stata portata in tribunale da SEGA per una presunta violazione di brevetti. L'oggetto del contendere è la serie calcistica Inazuma Eleven, anch'essa famosissima, soprattutto in Giappone dove il calcio realistico-televisivo alla FIFA ha meno presa che da noi.

In particolare sono le edizioni per Nintendo DS ad essere finite alla sbarra, per le loro meccaniche di controllo che permettono di muovere i personaggi tramite dita e pennino.

La fonte primaria della notizia, in giapponese, non chiarisce troppo bene i termini della contesa legale. SEGA comunque vuole la cessazione della vendita degli Inazuma Eleven e 900 milioni di yen come risarcimento danni. La prima udienza del processo si è svolta il 7 Dicembre.

Level-5 non ha rilasciato dichiarazioni in merito, se non che rigetta tutte le accuse.

Fonte: Kotaku