Per Andrew House il vero avversario di PlayStation 4 non è Xbox One, ma il PC  281

Sony vuole evitare il travaso di giocatori di metà generazione

In un'intervista con il quotidiano inglese The Guardian, il capo di Sony Interactive Entertainment, Andrew House, ha dichiarato che PlayStation 4 Pro non è stata la risposta di Sony a Project Scorpio di Microsoft, dato che è stata pensata molto prima che il nome Scorpio venisse pronunciato (anche perché Scorpio è stata annunciata all'E3 2016, svoltosi a giugno, e due mesi sono un po' pochi per creare una nuova console).

Secondo House addirittura il concorrente di Pro è il PC, non Xbox.

"Ho letto dei dati che mi hanno profondamente colpito. Mostravano come a metà del ciclo di vita delle console i giocatori che vogliono la migliore esperienza grafica possibile iniziano a migrare verso il PC, perché solo lì possono averla. Noi miriamo a tenere queste persone nel nostro ecosistema dando loro il meglio in fatto di performance e qualità grafica."

Insomma, le console di metà generazione non servono altro che a bloccare l'emorragia di utenti che pare si sia verificata nelle ultime generazioni. Ce la fara?