Polemiche contro BioWare: gestione omofoba dei forum?  29

Non c'è pace

Temi come la sessualità e la religione sono da sempre difficilissimi da trattare in pubblico, a causa delle posizioni spesso violentemente contrapposte insite nei molteplici tessuti societari a cui i media si rivolgono. I videogiochi non sono esenti dal confronto con la difficoltà nel trattare questi temi, e nello specifico si tratta di BioWare ad essere nuovamente nell'occhio del ciclone della polemica. Non è d'altra parte la prima volta che questo accade, già in passato i forum di BioWare erano stati messi sotto accusa a causa della censura di termini quali "gay" e "lesbica" ed a volte anche "omosessuale" e della chiusura di thread in cui si parlava dell'omosessualità in Star Wars, in una discussione nel forum di Star Wars the Old Republic. La questione era poi stata rivista e la polemica sedata, almeno fino ad oggi.
La nuova polemica riguarda la chiusura di un topic, senza addurre motivazioni plausibili, in cui si discuteva delle possibili relazioni sessuali fra alcuni personaggi di Mass Effect 2, chiedendosi per quale motivo sia effettivamente possibile avere rapporti fra due personaggi femminili ma non fra due personaggi maschili. La polemica riguarda ovviamente la mano, ritenuta un filino troppo facile alla chiusura, dei moderatori di BioWare di fronte a thread con componenti omosessuali anche quando la discussione si svolga entro i limiti del buon gusto e non scada in flame gratuiti ed offensivi. Attendiamo una risposta da parte di BioWare, mentre ci sentiamo di comprendere la difficoltà in cui certi temi debbano essere gestiti senza scatenare le ire dell'una o dell'altra parte.