Dermatologi inglesi scoprono la sindrome da PlayStation  33

"PlayStation palmar hidradenitis" è il nome ufficiale della nuova patologia catalogata dal British Journal of Dermatology, dopo il primo caso analizzato in una ragazzina di 12 anni nel Regno Unito.
Si tratta in sostanza di una forma di hidradenitis, una forte infiammazione cutanea che, a quanto pare, colpisce i palmi delle mani in alcuni soggetti predisposti, a causa dell'abbondante sudorazione e surriscaldamento dovuto all'impugnatura del controller. Normalmente, sono sintomi che si riscontrano sulla pianta del piede in caso di intensa attività fisica e sudorazione, ma in questo caso l'attività era rappresentata da intense sessioni su un non specificato gioco per "PlayStation", a cui la ragazza si dedicava da alcuni giorni per svariate ore consecutive.
Dopo 10 giorni di distanza dal gioco, i sintomi sono scomparsi. "Se si dovessero verificare delle infiammazioni sulla pelle delle mani quando giocate con le console, può essere il caso di fare una pausa, e non giocare eccessivamente se le mani sono inclini a sudare", sono i saggi consigli di Nina Goad della British Association of Dermatologists.
Così, anche PlayStation ha ora una sua malattia specifica, affiancandosi alla "Wiitis", la tendinite causata dall'eccessivo utilizzo di Wii.