Assassin's CreedLa Soluzione di Assassin's Creed 

Il Credo degli Assassini dagli occhi di Altair...

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze nella versione italiana.

Tutorial

L'inizio del gioco non vi richiederà una diretta interazione dato che il personaggio eseguirà tutto il necessario in via automatica. Non appena entrerete nel cuore del tutorial, tuttavia, dovrete prestare attenzione al fatto che i comandi da utilizzare variano a seconda della piattaforma sulla quale vi trovate.

Blocco 1

Tempio di Solomon
I vostri compagni di missione sono Malik e Kadar, i quali vi aiuteranno a recuperare il tesoro che è nascosto all'interno del tempio che da il nome al gioco. La prima sezione vi richiederà quasi unicamente di saltare, per poi salire la scaletta e procedere avanti, fino ad altre scalette che questa volta portano verso il basso. Seguite le istruzioni che vi vengono indicate per fuggire dopo il fallito tentativo d'attacco.

Failure
Vi ritroverete alla fortezza di Al Mualim, vi verrà indicata sulla vostra bussola la direzione verso la quale vi dovrete muovere per trovare il padrone del luogo, comunque potrete anche aiutarvi tramite l'utilizzo della mappa. Parlerete con lui e quindi procedere con la missione.

Guardian
Sarete attaccati dai Templari. Dovrete distrarli entrando nel villaggio, così da permettere alle vostre truppe di evacuare i residenti. Combattete lungo tutta la mappa (sarà il vostro primo combattimento), arrivando ai cancelli del villaggio.

Glory
Salite la scaletta qui presente, vi verrà poco dopo ordinato di eseguire un Leap of Faith, dopo il quale dovrete saltare fino ad arrivare ad un muro da scalare, il quale vi farà arrivare ad una torre, ove dovrete distruggere i pilastri per poter procedere, arrivando alla struttura sede della comunità scientifica. Nascondetevi nell'armadio della camera da letto per udire la loro conversazione, quindi andate a letto quando vi verrà ordinato di farlo.

Blocco 2

Masyaf Traitor
Dovrete seguire il vostro traditore, il quale si trova nel cuore della città - dunque uscite dalla fortezza. Noterete che non avete a disposizione più alcun'arma, dunque dovrete affidarvi alle vostre capacità investigative.
Arrivati al villaggio assieme al vostro obiettivo, sedetevi su una delle panchine, quindi mirate ai bersagli che vi vengono indicati premendo il tasto che viene suggerito per udire le loro conversazioni; potrete anche tentare il taccheggio anche se in questo caso sarà più facile essere scoperti. Dunque è meglio limitarsi ad eseguirlo sui civili. Seguite Masun dopo aver ascoltato tutta la sua conversazione; non appena potrete (cioè non appena vi troverete con lui in uno spazio dal quale non può scappare), iniziate a picchiarlo a sangue per interrogarlo.

Verso Damasco
Vi verrà qui chiesto di andare verso Damasco, sede della vostra nuova missione, la quale consiste nell'uccisione di nove nemici, il primo dei quali si trova proprio nella città vostro obiettivo. Prendete tutte le bandiere mentre procedete verso le sezioni centrali di Mysaf, ad un certo punto vi troverete nei pressi della porta principale della cittadina, ove potrete saltare in groppa ad un cavallo. Potrete poi localizzare una città alla vostra sinistra; sulla sua cima usate Eagle View così da avere a disposizione una miglior visione sul resto della mappa, prima di procedere alla distruzione di un nuovo carrozzone di templari; un modo per facilitare il superamento di questa sezione di gioco è tramite l'utilizzo della funzione "blend", così da passarli rimanendo inosservato. Ogni wiev point che troverete nel vostro percorso dovrà essere superato.

Damasco: Poor District
Scendendo dal cavallo potrete immediatamente partecipare al mini-gioco che vi consente di ottenere l'aiuto dei cittadino. Esso consiste nell'uccisione di una svariata quantità di soldati - potreste avere qualche problema dovuto alla mancanza di disponibilità di alcune abilita che precedentemente avevate dato per scontate. E' comunque possibile appaiare i soldati così da rendere più efficiente la loro eliminazione; questa strategia unita alla possibilità di buttarli a terra vi consente di velocizzare il processo. Potrete dunque procedere verso le porte della città, dato che i cittadini vi forniranno una copertura; vi troverete nel Poor District. Esistono dei compiti che, se eseguiti, sono in grado di aumentare il livello massimo di punti vita che avete a disposizione. Essi consistono nel salvataggio di 12 cittadini, coniugato alla ricerca di nove punti di vista particolari (questi ultimi vi forniranno anche il vantaggio di una migliore conoscenza della mappa cittadina). Potrete facilmente vederli segnati sulla mappa, e come in precedenza la modalità di conquista è salire sulla loro cima. Per quanto concerne la prima delle due attività, anche in questo caso vi potrete servire dell'aiuto della mappa, per combattere le guardie non appena arriverete nel punto segnalato. Potrebbe anche capitarvi l'opportunità di essere aiutati da dei vigilantes. Una buona tattica consiste sempre nell'utilizzare le abilità stealth per sfoltire il gruppo di guardie prima di procedere all'uccisione a viso aperto dei rimanenti; comunque è bene cercare di serializzare anche questi ultimi creando un collo di bottiglia tramite, chessò, uno stretto passaggio od una scaletta, dipendentemente da quanto viene messo a disposizione nel livello.

Tamir
Dovrete andare all'ufficio degli assassini prima di tentare le subquest che vi vengono messe a disposizione in questa locazione, parlando con il tizio che si trova al suo interno, così da poi avere la possibilità di iniziare ad investigare. Vi verrano infatti comunicate le locazioni nelle quali andare a guardare per trovare le informazioni di cui avete bisogno. Ricordate che solamente due investigazioni sono assolutamente necessarie per poi procedere all'assassinio, anche se comunque ne potete completare quante più vi aggrada.

Investigazioni
La prima consiste nell'andare a cercare due uomini all'interno di un vicoletto; dovrete rubare la lettera dal tizio che ce l'ha in mano, la quale contiene delle informazioni riguardanti una spedizione che Tamir ha in piano di eseguire. Prestate attenzione ai momenti (rari) in cui la vostra potenziale vittima si fermerà girandosi a guardare intorno dato che se tenterete di taccheggiare in quelle istanze sarete scoperti. La seconda investigazione vi verà protagonisti di un tentativo di prelevare informazioni dai tre uomini che vi vengono indicati. Otterrete anche in questo caso delle notizie riguardanti Tamir (pare essere ubiquo), e più specificamente riguardanti il fatto che ha deciso di indire una conferenza. La terza è un interrogazione; cercate il vostro bersaglio, il quale si troverà nel bel mezzo di una conversazione - dovrete farlo finire. Si sposterà immediatamente dopo verso un vicolo, dovrete seguirlo al suo interno e pestarlo a sangue per ottenere le informazioni che vi servono, e cioè che Tamir ha in mente di creare delle armi per altre persone oltre a Saladin. Le successive tre investigazioni sono tutte quante incentrate sull'origliare, e sono anche le più facili (se il vostro obiettivo è semplicemente di arrivare ad eseguire l'assassinio). Per la quarta, dovrete ascoltare i due uomini che si trovano al mercato, i quali vi informeranno sul punto debole della fortezza di Tamir, e cioè che potrete accedervi tramite i tubi che si trovano lungo tutto il cortile centrale. Nella quinta missione, dovrete origliare la conversazione di due tizi che si trovano nei pressi della fontana, i quali vi informeranno a riguardo delle guardie (a riguardo della loro fuga, più in particolare), e cioè che la distrazione da parte di vostri amici potrebbe essere sufficiente a farvi procedere. Per quanto riguarda la sesta, dovrete andare ad ascoltare il tizio che si trova nei pressi della fontana; in questo specifico caso dovrete pure seguirlo non appena avrà finito di conversare, così da ottenere una nuova mappa in grado di svelarvi un collegamento segreto.

Assassinio di Tamir
Dopo aver proceduto al completamento delle investigazioni, tornate dal vostro capo, il quale vi fornirà immediatamente il permesso di uccidere Tamir, il quale si trova in quel di Souk, facilmente localizzabile sulla vostra mappa. Evitate di rimanere coinvolti nel tentare di aiutare il mendicate, concentrandovi invece sull'eliminazione di Tamir, evitando di farvi scorgere dalle guardie non appena quest'ultimo ucciderà il suo amichetto. Il modo migliore per uccidere il vostro obiettivo consiste, come quasi per tutte le vostre vittime precedenti, nell'utilizzo della hidden blade, la quale dispone dell'opzione all'uopo per l'assassinio, in grado di eliminare in maniera istantanea il vostro nemico. Un piccolo problema che sorge da questo comando consiste nel fatto che, sfortunatamente, attirerete l'attenzione di un gran numero di guardie in questo modo. Il metodo per superare questa sezione non consiste nel tentare di ucciderle tutte, ma più semplicemente molto velocemente dirigervi verso il Bureau cercando di evitare i loro colpi, senza neppure tentare di nascondervi troppo dato che primo, molto probabilmente le guardie vi scoverebbero comunque e secondo, dato quando ciò appena affermato, perdereste ulteriore tempo con la conseguenza di subire una maggiorazione nei danni. Un modo potrebbe essere quello di procedere lungo i tetti, ma non è per nulla facile: diciamo che è tentabile unicamente nel caso in cui abbiate già una buona conoscenza della configurazione della mappa di quel luogo. Arrivati al Bureu, la missione finirà non appena vi entrerete, attendendo un attimo per evitare di essere scovati dalle guardie che saranno ancora brancolanti nei vostri paraggi. La Soluzione di Assassin's Creed

Blocco 3

Parlate con Lucy per poi tornate a letto dopo aver finito di leggere la mail, e tornare sull'Animus non appena vi sarete svegliati.

Ritorno a Mualim
Tra le nuove abilità che vi verranno assegnate in corrispondenza al vostro ritorno in quel di Maulin potrete orgogliosamente elencare il contrattacco, una delle perle del gioco che vi sarà d'immensa utilità nel futuro, assieme alla possibilità di accedere al giardino di Maulin (quello privato, contenente alcune bandiere). Parlate dunque con Mualim. Egli ha a disposizione due nuove missioni da assegnarvi, entrambe che vi vedranno spostarvi verso una nuova città, Acre e Gerusalemme. Entrambe sono incentrate sull'assassinio di un personaggio lì risiedente, che sarà rispettivamente Garnier de Naplouse e Talal. L'ordine con il quale deciderete di intraprendere i due assassini non è importante, dunque non è necessario che siate fedeli a quanto sotto elencato.

Assassinio di Garnier de Naplouse
Prestate particolare attenzione ad una cosa: con il progredire del gioco, aumenta più che proporzionalmente anche l'abilità delle guardie nel contrastarvi, anche se ovviamente voi disponete di una crescente quantità di tecniche in grado di aiutarvi nella loro eliminazione - dunque diciamo che i conti vengono così pareggiati. Procedete al salvataggio del cittadino, requisito per entrare nella città di Acre (tramite la fiducia conferitavi dagli Scolari in seguito al vostro atto di coraggio). Vi saranno alcuni nemici che saranno eliminati con facilità facendo ampio ricorso alle nuove contro-mosse che vi sono state messe a disposizione. Vi saranno ancora cittadini da salvare una volta che sarete arrivati all'interno della città. Il posizionamento degli arcieri in questa locazione presenta due lati: da un lato, il fatto che siano diretti verso la strada vi rende molto vulnerabili nel caso in cui scegliate l'approccio diretto; dall'altro, in questo modo sarà per voi molto più facile coglierli di sorpresa buttandoli giù dal muro così da ottenere la loro uccisione istantanea. La stessa cosa si applica ai ceffi dai quali dovrete salvare i vostri cittadini, potete agevolmente distruggerli con lo stesso metodo.

Investigazioni
Gli informatori vi daranno sempre una sfida di stampo fisico da superare. Il primo di essi vi dirà di procedere lungo un percorso che voi stessi dovrete definire prendendo tutte le bandiere che si trovano lungo esso; la ricompensa saranno delle nuove informazioni, le quali vi verranno fornite non appena tutte le bandiere torneranno in possesso del loro legittimo proprietario; fortunatamente nella stragrande maggioranza del livello i percorsi che dovrete seguire saranno rintracciabili con estrema facilità poichè unici e senza particolari deviazioni. Alla fine di tutto, la rivelazione sarà la locazione di Garnier: egli si trova nella fortezza degli Hotelier. La seconda investigazione consiste in un' interrogazione, la quale vi fornirà un'informazione non particolarmente rilevante (cioè la crudeltà di Garnier), seguita da una invece piuttosto rilevante, e cioè il suo punto maggiormente vulnerabile, il che consiste nei momenti in cui sta visitando i suoi pazienti. La terza vi vedrà alle prese con un taccheggio, anche questo avente come obiettivo l'ottenimento di informazioni, le quali consisteranno nella connessione tra Tamir e Garnier. Anche nella quarta sarete protagonisti di un taccheggio; l'informazione potrebbe apparirvi inutile inizialmente ma poi vi servirà, e consiste nel fatto che i candelabri nel castello di Hotelier stanno per essere sostituiti. Nella quinta dovrete origliare una conversazione, più specificamente quella che vede protagoniste le due guardie nei paraggi del cancello d'entrata, la quale vi metterà a conoscenza che alcune guardie del tetto sono scomparse (e dunque avrete possibilità di accedere proprio da quella sezione); Nella sesta dovrete eseguire un assassinio che coinvolge ben due obiettivi, il primo dei quali si trova in un'edificio nei paraggi, ed è un Templare; fortunatamente è completamente solo all'interno dell'edificio e dunque non correte il rischio di essere scoperti mentre procedete al suo falcidiamento. Lo stesso non si può dire del secondo obiettivo dato che dovrete eliminarlo nel bel mezzo di una camminata in mezzo alla strada - accertatevi sempre di non essere contorniati da mendicanti che potrebbero fungere da testimoni del vostro misfatto. Alla fine della fiera, verrete a conoscenza del fatto che ai pazienti di Garnier viene dato il permesso di vagare liberamente per tutti i corridoi, e dunque non dovreste avere particolari problemi a confondervi con uno di loro ed entrare. La Soluzione di Assassin's Creed

Assassinio di Garnier
L'ospedale che dovrete raggiungere per uccidere Garnier si trova vicino alla porta nord della città, ed avrete la possibilità di entrare utilizzando due diverse possibili metodologie, la prima delle quali consiste nel nascondersi tra gli Scolari e procedere all'interno mentre vi camuffate per uno di loro; cioè è possibile unicamente nel caso in cui abbiate salvato un cittadino guadagnandovi così la fiducia appunto della schiera di scolari. L'altra possibilità consiste nel raggiungere la meta via tetti, il punto di inizio della vostra scalata portrebbe coincidere con l'edificio sul lato nord-est dell'ospedale, che vede stazionare alcuni arcieri sul suo tetto ma che saranno facilmente eliminati tramite un attacco alle loro spalle. Nascondetevi dunque facendo passare tutte le altre guardie, per poi scendere nel momento in cui sarete certi di non essere beccati. Una volta entrati rimarrà "solo" da uccidere Garnier. Attivate immediatamente la modalità "Blend" prestando sempre un'estrema attenzione alle guardie, le quali conoscono bene i pericoli della zona e dunque sono sempre all'erta. La difficoltà non sarà tanto avvicinarvi a lui, quanto cercare di sopportare tutti i pazzi che cercheranno di colpirvi mentre siete nei suoi paraggi, rischiando di far saltare la vostra copertura (che corrisponderebbe ad un allarme generale con tutte le guardie presenti nei paraggi che arriverebbero verso di voi avendo come unico obiettivo quello di, beh, uccidervi!). La scelta preferenziale è quella di uccidere con l'hidden blade così da non doversi sorbire il combattimento, il quale potrebbe rivelarsi piuttosto difficoltoso. In quel caso salite la scaletta per arrivare fino al sottotetto così da poter affrontare i nemici uno ad uno e con un vantaggio d'altezza. Con un po' di perseveranza, come al solito, l'uccisione non sarà nulla di trascendentale, ma sarebbe comunque preferibile usare l'hidden blade. Per uscire potrete usare le finestre che si trovano sul sottotetto appena nominato, è sicuramente la scelta più saggia in grado di farvi risparmiare una gran quantità di tempo. Tornati al Bureau, andate verso Masyef a parlare con Mualim prima di andarvene verso Gerusalemme poichè una ricompensa vi attende, nella forma dell'abilità di tirare coltelli.

Assassinio di Talal
Dato che la città sta per essere assediata, noterete che al suo esterno una gran quantità di soggetti sta cercando di fuggire; potrete fare ciò che volete di loro, se siete specialmente cattivi potreste far giocare a calcio il vostro cavallo con le loro teste. Una volta che avrete finito di perdere tempo, andate al rich district di Gerusalemme per poter finalmente procedere all'uccisione di Talal, non prima di aver eseguito gli assassini.

Investigazioni
La prima consiste in un assassinio, il quale si localizza all'interno del mercato, ed il quale vede come protagonista due bersagli del vostro informatore che dovrete ovviamente eliminare per ricevere le informazioni in suo possesso. Sfortunatamente non saranno entrambi stazionari (uno di essi si muove lungo tutto il mercato), tuttavia entrambi saranno facilmente eradicabili tramite un attacco da dietro. La seconda si identifica in un'interrogazione, ed il vostro bersaglio si trova nei pressi delle porte della città; dovrete come al solito pestarlo a sangue per venire a conoscenza del fatto che Talal tiene tutti i suoi schiavi in un magazzino, dal quale vengono poi mandati verso Acre, tramite un collegamento che viene fornito (tra le altre cose) da Garnier. Via verso la terza che sarà un molto semplice taccheggio che vi fornirà il posizionamento delle guardie nel palazzo di Talal. Quindi avanti verso la quarta, anche in essa come nella precedente vestirete i panni di un ladruncolo di quartiere taccheggiando per ottenere il nascondiglio di Talal quando sta per morire. Ora la quinta, nella quale dovrete recuperare delle bandiere per il vostro informatore: esse son ben diciotto e la prima si trova sul muro dietro il vostro amichetto. Non dovreste avere problemi a finire l'obiettivo in un minuto nonostante il numero delle bandiere dato che esse si trovano comunque tutte nei vostri paraggi. L'informazione che otterrete riguarda le guardie del corpo di Talal, le quali sono pronte a sacrificarsi per fare sì che Talal riesca a scappare nell'eventualità che i nemici riescano a fare breccia nelle mura. La sesta ed ultima consiste in un'esercizio d'udito (licenza poetica per dire che dovrete origliare); salvate i cittadini attorno alla chiesa, quindi modificate la vostra apparenza per diventare uno Scholar così da poter entrare agevolmente, per ottenere l'informazione che stavate cercando, e cioè che Talal è un arciere capo in grado di attaccarvi appunto con le frecce.

Assassinio di Talal - Esecuzione
Dovrete procedere verso l'angoletto nord-est della sezione ricca della città per trovare Talal; diciamo che arrivando da ovest la vostra missione sarà più facile grazie alla mancata presenza di massiccia sorveglianza. E' sempre comunque possibile, nel caso in cui ve la sentiate, di seguire la via dei tetti assassinando tutti gli arcieri. Potrebbe essere considerato un esercizio di abilità più che altro. Arrivati dentro, Talal probabilmente sarà assalito da un gruppo di vigilanti, posto che abbiate salvato tutti i cittadini. Sfortunatamente verrete immediatamente intrappolati dal nemico non appena entrerete; avrete ovviamente due scelte: focalizzarvi sulla sua uccisione, oppure focalizzarvi sull'uccidere i suoi uomini e poi con calma eliminare anche lui. La seconda è generalmente considerata migliore, grazie anche alla disponibilità dei contrattacchi che vi consentono di mietere seri danni tra le fila nemiche, per poi salire la scaletta ed iniziare la vostra ricerca. Comunque salite su per poi saltare aiutandovi con i candelieri così da raggiungere la scaletta dalla quale Talal è fuggito. Arrivati al tetto, procedete verso la locazione di Talal per poi prepararvi all'utilizzo della hidden blade. Una volta che avrete preso Talal, esso scapperà via e purtroppo è abbastanza veloce. Dunque è bene che abbiate salvato tutti i cittadini (l'avete fatto vero?) così da avere in giro dei vigilanti che lo bloccheranno quando egli cercherà di fuggire. Ucciso, tornate al Bureau.

Blocco 4

Date un'occhiata all'armadietto che si trova nel quartier generale non appena vi farete ritorno: in questo luogo potrete infatti guadagnare facilmente il codice di accesso che vi servirà in una sezione successiva. Passata la notte, prendente un flash drive da un dottore (o alternativamente una access card).

Ritorno a Mualim
In questo livello vi saranno consegnate le abilità Cactch Ledge e Grab Break, entrambe molto utili: la prima nel caso in cui siate gettati a terra dall'azione di rocce (vi rende in grado di riacchiappare il bordo di un edificio in queste occasioni), la seconda quando sarete sotto la morsa di un nemico vi consentirà di sfuggirne facilmente premendo tutti i tasti un po' a caso.

Assassinio di Abu'l Nuqoud
Il Bureau di Damasco vi attende con una missione, e cioè quella di uccidere Nuqoud, che si trova nel Rich District di Damasco.

Investigazioni
Data la presenza di una grande quantità di posti di blocco/guardia, non sarà facile seguire il vostro obiettivo, a meno che non optiate per la soluzione di combattere con le guardie una ad una dopo aver utilizzato la vostra abilità stealth per arrivare fino alle loro spalle: si tratta di una soluzione che può essere lodevole se e solo se possedete delle capacità di combattimento più che buone. Comunque seguite il tizio che dovete interrogare, pestatelo a sangue, ed estraete le informazioni che vi può donare, e cioè il punto debole di Nuqoud: è facilmente attaccabile nei momenti in cui invita ospiti a casa sua. La seconda investigazione sarà un semplicissimo origliare nella sezione est della cittadina, che vi informerà di come Nuqoud stia organizzando un festival nel suo palazzo. Nella quarta delle sei investigazioni vi verrà ordinato di effettuare un assassinio stealth, con un tempo limite di due minuti, ed avente come bersaglio ben due soggetti diversi. Non è tuttavia difficile grazie al fatto che entrambi vengono chiaramente indicati dalla vostra mappa, dunque pensando un attimino al percorso più veloce non dovreste avere particolari problemi. Vi verrà fornita subito dopo una mappa in grado di mostrarvi dove si trovano le guardie personali di Nuqoud. La quinta investigazione vi vede alle prese con lo spionaggio di due mercanti, con l'obiettivo di carpire loro informazioni per avere accesso alle sale private del palazzo di Nuqoud. La sesta ed ultima investigazione di questa serie consiste nel cercare di prendere alcune bandiere; apparentemente facile, ma complicato dal fatto che alcune di esse sono posizionate in modo da non consentire il loro raggiungimento tramite un movimento in linea retta, costringendovi invece a calarvi dall'alto per potervene appropriare. Alla fine di questa tiritera vi verrà comunicato che potrete accedere al palazzo via fontana principale, scalandola.

Assissinio di Nuqoud - Esecuzione
Salite la staccionata, uccidete le guardie nei pressi del cancello. La loro uccisione è agevole, però pare che non vi siano accessi diretti alla cima del palazzo. Proseguite lungo tutto il corridoio principale, udendo allo stesso tempo l'oratoria di Nuquod, per poi assistere alla creazione di una grande quantità di caos da parte di tutte le guardie che si muoveranno in ogni direzione.
L'uccisione di Nuqoud potrebbe anche avvenire, nel caso in cui il vostro grado di maestria sia sufficiente, in via stealth, così da non dovervi preoccupare troppo di un gran numero di guardie che si infilano tra voi ed il vostro obiettivo. Vengono messe a disposizione due diverse procedure: salendo la fontana, potrete poi dirigervi (saltando) verso una delle colonne che si trovano lungo il corridoio, per poi saltare ancora verso il balcone dove potete vedere Nuqoud. Potreste incontrare qualche difficoltà causata dal grande numero di arcieri e anche da tutte le bodyguard nei dintorni, magari fate un po' di selezione naturale tra questi prima di andare dritti al vostro bersaglio, il quale ha la caratteristica purtroppo di essere anche piuttosto veloce oltre che grosso.
E' comunque disponibile un altro metodo, egualmente efficace, il quale consiste nel camminare verso sud rimanendo ben lontani dalla fontana, per poi dopo aver girato l'angolo salire sul gazebo, dal quale poi poter agevolmente raggiungere l'arciere che si trova sul balcone, che dovrà dunque essere ucciso. Sul lato sud, c'è anche un sentiero che conduce al tetto; salendo lungo esso arriverete ad una impalcatura dalla quale, scendendo giù, potrete raggiungere il vostro obiettivo e completare l'assassinio da questo lato. Entrambe le soluzioni presentano un grado di difficoltà del tutto analogo.

Ritorno a Mualim
E' arrivato il solito momento in cui verranno aggiunte delle nuove abilità al vostro ormai già vasto repertorio, le quali consistono in una maggiorazione del danno tramite spada, e nella capacità di evitare i colpi nemici in arrivo coniugata alla possibilità di effettuare un contrattacco. La Soluzione di Assassin's Creed

Assassinio di William de Montferrat
Il vostro obiettivo si trova nel distretto ricco di Acre, cercatelo con la solita prospettiva a volo d'aquila. I pilastri sono l'unica via d'accesso alla sezione superiore della cattedrale, dunque cercate un modo per sfruttarli appieno. Potreste incontrare qualche difficoltà; il metodo più indicato è quello di muoversi verso una delle sezioni nelle quali il tetto si piega su se stesso, contorniate da un gran numero di pilastri. Da qui, salite su verso il tetto, per poi procedere ancora su lungo uno dei pilastri, così da raggiungere la loro sezione superiore, per poi muovervi lungo di essi in circolo e raggiungere agevolmente il tetto, proprio come volevate.
Investigazioni Nella prima ancora una volta dovrete prendere delle bandiere, le quali si trovano comunque tutte vicine alla locazione di partenza (la quale sarà comunque corrispondente con il vostro informatore, dunque non abbiate paura). L'unico problema potrebbero essere gli arcieri che si trovano sui tetti tutti intorno, non perdete tempo ad ucciderli ma semplicemente muovetevi il più velocemente possibile così da non dare loro la possibilità di mirare in maniera precisa. L'informazione che otterrete è che William tornerà al bunker della cittadella dopo che si sarà incontrato con Richard.
Via subito verso la seconda, uno dei soliti noiosi e derelitti taccheggi, molto semplice e veloce ma che comunque vi fornirà delle informazioni di buon valore: parrebbe che William altro non sia che una marionetta, neppure molto affidabile; si parla anche di un uomo nel porto che cerca di uscire dalla storia, e che ci sono due "parti" che si devono mettere d'accordo a riguardo della suddivisione di un qualcosa di rubato. Tranquilli che tutto si chiarirà prima della fine del livello. Subito dopo dovrete procedere alla terza, che consiste in un'interrogazione. Seguite l'uomo che si trova sugli scalini della chiesa per buttarlo via verso un lato, per poi iniziare a pestarlo per ottenere una rivelazione riguardante King Richard, il quale andrà a visitare William proprio oggi; quest'ultimo poi si prodigherà in un discorso ai suoi uomini. La quarta investigazione è un assassinio, dovrete uccidere i due cavalieri che vi verranno fatti vedere dall'informatore, per sapere che una volta entrati nel palazzo ve ne potrete andare solamente via muri. E ancora via a rubare portafogli nella quinta missione, per ottenere una mappa delle locazioni degli arcieri in cima alla torre. Sempre sulla stessa linea la sesta, anche se questa volta fortunatamente (?) un po' più complicata. Dovrete infatti andare alla ricerca del vostro obiettivo, il quale si localizza all'interno di un piccolo forte l'accesso al quale è impedito dalla presenza di un buon numero di guardie nei suoi dintorni. Comunque otterrete una mappa che vi suggerisce un percorso perfetto per poter entrare nella cittadella in maniera del tutto agevole senza essere infastiditi da nessun nemico.

Assassinio di William - Esecuzione
Attendete la fine del lungo discorso di William, fortunatamente nessuno noterà la vostra presenza. Nel cortile del forte di William vedrete subito Richard ed il vostro obiettivo, il quale tornerà all'interno della sua residenza immediatamente dopo. Entrate attraverso il cancello principale, non c'è nessun altro ostacolo al vostro ingresso, a meno che non abbiate una taglia sulla vostra testa o problemi analoghi che non dovrebbero essere presenti a questo punto del gioco posto che abbiate seguito un percorso lineare. Per poter superare un bel po' di guardie nei pressi del cancello senza cader loro vittima potrete seguire il percorso delineato dalla mappa, alla sinistra del cancello. Proseguite fino all'angolo più ad ovest, così da arrivare alla locazione di addestramento di William. Salite fino al tetto più alto così da poter arrivare senza farvi notare; per arrivarvi avete a disposizione una varietà di punti di accesso - in alcuni vi sarà la necessità forse di uccidere un arciere, ma nulla di particolarmente scabroso eccetto questo. Procediamo dunque al cuore della missione, e cioè l'assassinio di William. Non vi saranno particolari difficoltà nella sua eliminazione se avrete un po' di pazienza - sentirete subito che urla alle guardie non appena vi avvicinerete a lui; avrete bisogno di qualche minuto per arrivare alla fine del dicorso, tempo che potrete produttivamente impiegare nella distruzione di vari arcieri sparsi lungo tutte le mura. Non appena il discorso sarà finito, gli uomini di William se ne andranno in massa per lasciarlo solo ai suoi studi; in questo momento potrete procedere verso l'angolo del forte, giusto sopra William, e dare un'occhiata aldilà della piattaforma, per poi scendere giù di là non appena egli sarà voltato nella direzione a voi opposta, per poi scendere giù e colpirlo con la hidden blade. Putroppo un allarme suonerà immediatamente, intrappolandovi all'interno del forte (i cancelli infatti si chiuderanno in maniera automatica). Procedete verso sud-est prendendo il suo corpo come punto di partenza per poi salire l'impalcatura, correre verso sud-est, arrivando ad una scaletta che conduce alla cima del muro, per poi salire sulle torri, quindi procedere verso l'angolo nord del forte, dove vedrete una certa quantità di uccelli lungo tutti i bordi della muraglia: si tratta della locazione che dovrete raggiungere, saltate verso di lì quindi tornate al Bureau dove Masyef vi attende.

Assassinio di Majd Addin
Il suo luogo di residenza è la parte povera di Gerusalemme, non vi sarà molto da fare dato che i cittadini da salvare non sono numerosi, grazie anche alla non considerevole grandezza del distretto. La maggioranza degli edfici si trova a livello suolo, e potreste dunque avere qualche difficoltà a buttare giù i vostri avversari per ucciderli. Comunque non dovreste aver problemi per ciò che concerne gli edifici più alti.

Investigazioni
La prima, che si svolge nella sezione sud-est, consiste in un'interrogazione, la quale vi farà ottenere delle informazioni riguardanti il regnante su Gerusalemme, che si rivelerà essere Addin. Dovrete poi uccidere l'informatore. La seconda vi vedrà per l'ennesima volta nei panni di un assassino, per poi farvi tornare dal vostro informatore così da sapere anche che c'è un gruppo di scolari il quale ha come periodico obiettivo quello di entrare nell'area di esecuzione. Nella terza investigazione, dovrete occuparvi di un taccheggio; non sarà proprio facile dato che il vostro bersaglio si muove lungo un'area tappezzata di guardie - cercate di prendere la lettera appunto prima che entri in questa locazione; altra opzione disponibile consiste semplicemente nell'uccidere a tappeto le guardie. La quarta riguarda anch'essa il taccheggio, e vi verrà rivelato il posizionamento delle guardie di Majd Addin al momento dell'esecuzione. Nella quinta, vi verrà ordinato di uccidere tre soldati dal vostro informatore, i quali sono sulle sue tracce. L'unico problema potrebbe esser dato dalla cospicua presenza di guardie, che sarebbe meglio uccidere prima di procedere così da non causare un vero e proprio sciamare al momento dell'esecuzione. Uno dei vostri obiettivi si trova sul tetto, dunque dovrete salire attraverso l'alcova così da trovarvi alle sue spalle ed ucciderlo con l'hidden blade evitando dei combattimenti inutili e energeticamente dispendiosi. Nella sesta dovrete origliare di nuovo, e verrete a conoscenza del fatto che Majd Addin sta partecipando ad un'esecuzione proprio in questo momento.

Assassinio di Majd Addin - Esecuzione
Il grande giardino è la locazione prescelta per l'esecuzione di Addin. Data la sua grandezza, non dovreste incontrare difficoltà per quanto riguarda l'accesso ad esso. Usate i tetti nel caso in cui abbiate difficoltà a superare le guardie tramite azione di sfondamento, per poi scendere giù ed arrivare fino al suo centro.
Godrete della protezione degli scolari fino a che non riuscirete ad arrivare nei paraggi del vostro obiettivo, il quale vi fornirà una facile via d'accesso per la sua eliminazione volgendovi le spalle non appena inizierà la sua predicozza; sarete aiutati in questo infimo compito dagli scolari, che distrarranno le guardie consentendovi di procedere dritti verso il vostro obiettivo. Arrivati alla base della piattaforma, rimanete in modalità blend attendendo che Alladin vi dia le spalle. Sarà facile una volta che avrete imparato il suo timing. Eseguito l'assassinio, vi troverete molto vicini al Bureu ma pedinati da una grande quantità di nemici. Correte lungo i tetti per evitare di essere falcidiati. La Soluzione di Assassin's Creed

Blocco 5

In questo momento capirete per quale motivo è stato utile prendere il codice dall'armadietto taccheggiando Vidic: potrete infatti uscire immediatamente dalla vostra stanza tramite l'utilizzo proprio di quest'ultimo, per poi procedere verso il pc di Vidic, ed effettuare il login con usr e pass, per dare un'occhiata al contenuto della sua mail. Vi saranno parecchi oggetti interessanti, guardate in lungo ed in largo per non perdervi nulla.

Ritorno a Mualim
Il ritorno serve ad ottenere informazioni a riguardo del tesoro che è stato preso dagli Assassini, nonchè a farvi dare il compito di uccidere altri due personaggi in quel di Acre e Damasco, aiutati da una nuova abilità, propria di questi livelli: Defense Break, in grado di scardinare la guardia dei vostri nemici; particolarmente utile anche in virtù del fatto che, procedendo con il gioco, il numero delle guardie aumenta sempre di più, così come la loro propensione ad attaccarvi.

Assassinio di Sibrand
Uccidendo il Templare che vedete nel porto otterrete l'accesso ad un save point; da qui, sarà facile raggiungere la vostra locazione obiettivo, e cioè il faro: è sufficiente saltare di roccia in roccia (le rocce a cui ci si riferisce sono quelle nell'acqua lì vicino al faro) per arrivarvi molto facilmente. Per salire, fate il giro del faro fino ad arrivare dal lato opposto rispetto a quello dal quale provenite, si tratta dell'unico dal quale è possibile effettuare l'accesso alla porzione superiore dato che il sentiero principale si interrompe.

Investigazioni
Vi sarà una gran varietà di compiti nelle investigazioni di questo blocco di missioni. La prima consisterà nell'origliare una conversazione, la quale riguarda Sibrand; è un po' paranoico a riguardo della possibilità di essere assassinato, e per questo motivo si nasconde nei pressi del porto. La seconda vi vedrà per l'ennesima volta protagonisti di un taccheggio, il quale vi rivelerà che Sibrand se ne andrà presto verso il suo vascello privato che si trova nel porto. La terza è un interrogazione-pestaggio nella parte est della città; date un po' di botte al vostro bersaglio, per ottenere una rivelazione sui piani di Sibrand, e cioè sul suo tentativo di evitare un ingrandimento delle truppe di Richard. Nella quarta vedrete presenti quattro obiettivi, tutti e quattro dovranno cadere sotto le vostre fatate assassine mani, le quali saranno però vincolate nella loro opera da un tempo limite di esecuzione pari a quattro minuti, tanti quanti le vittime, le quali dovranno essere colpite da dietro. Una volta che saranno tutte morte, tornate dal vostro informatore per ottenere una mappa che mostra dove si trovano tutte le guardie di Sibrand. Potreste avere dei problemini nel completare la quinta delle investigazioni: sarà difficile distinguere il vostro reale obiettivo da tutti gli altri, dato che sono uguali a voi. Congelatene un po' alla volta per ucciderli più facilmente, dato che affrontarli tutti in una sessione si potrebbe rivelare un po' traumatico. La sesta investigazione vi vedrà protagonisti di un taccheggio, il quale vi informerà della non presenza di guardie sul lato nord del porto.

Assassinio di Sibrand - Esecuzione
Nella torre vi è una guardia che potrete uccidere, per poi procedere verso la barca di Sibrand aldilà dei tubi; il vostro bersaglio è raggiungibile tramite la barca localizzata sulla piattaforma più a sud rispetto al porto. Si tratta della barca più grande di tutto il porto, e presenta una bandiera rossa; la cima della nave servirà a Sibrand per sparare delle frecce a tutti gli assassini che lo assalgono, e dovrete andare abbastanza vicini così da ucciderlo per tutte le frecce che vi verranno inflitte. Uccidete tutte le guardie di Sibrand mentre vi avvicinate.
Date un'occhiata a tutti i presenti della barca, ed uccidete Sibrand non appena si volterà. Non è in realtà così facile; diciamo che sarebbe meglio arrivare alla poppa della nave per essere in posizione ottimale. Dovrete saltare prima sulla torre di guardia, quindi sul palo, poi sulla barca, quindi tornare indietro al ponte. Potrebbe anche verificarsi il caso in cui egli vi noti, e probabilmente prenderà il volo per andare verso il centro della città. Si dirigerà immediatamente verso una torre di guardia, e l'opzione migliore sarebbe quella in cui voi riuscite a beccarlo prima che salga su di essa, tirandogli una hidden blade sul collo, magari colpendo anche le sue guardie di striscio per completare l'opera d'arte. Il successivo passo consiste nella fuga dalla barca, operazione molto facile nel caso in cui abbiate ucciso i nemici che la occupavano, dato che non dovrete praticamente fare nulla, e portrete agevolmente tornare all'ufficio senza alcun patema d'animo.

Assassinio di Jubair Al Hakim
Si tratta la locazione del gioco che segna un rialzo nella difficoltà, specialmente per quanto riguarda la numerosità delle guardie presenti. Di seguito verranno dettagliate le investigazioni a cui vi dovrete sottoporre.

Investigazioni
La prima si incentra sul taccheggio, dovrete prendere un foglietto che vi dice la locazione di Jubair; essa sarà corrispondente all'interno del Madrash Al- Kallash. Via subito verso la seconda, questa consiste invece nell'origliare una conversazione, la quale vi rivelerà che Jubair tiene sempre degli incontri con i suoi adepti in quel di madrasah. La terza altro non è che un'interrogazione, che vi vedrà essere i riceventi di una rivelazione riguardante i libri della città: essi stanno per essere distrutti (ma lo sapevate già!). Ora via verso la quarta, che consiste in un assassinino. Esiste un tempo limite da rispettare, e sarete ricompensati dall'informatore con una mappa che dice in dettaglio la locazione di Jubair nei momenti successivi. Arrivati ora alla penultima (cioè la quinta), vi troverete di fronte ad una bella sfida, consistente nell'uccisione di tre obiettivo in un tempo limite pari a 3 minuti. Non è particolarmente complicato eccetto per il fatto che uno di essi si trova in cima ad un tetto, e dunque dovrete preventivamente localizzare una scaletta così da non perdere tempo a trovarla mentre il timer scorre verso lo zero. La sesta investigazione consiste in un taccheggio, dovrete evitare tutti gli idioti presenti e prendere il portafoglio, otterrete un'informazione riguardante Jubair, il quale vi attende all'interno di un giardino, ulteriormente all'interno di Madrasah.

Assassinio di Jubair Al Hakim - Esecuzione
Procedete verso la cima del madrasah, vi attende la prima cutscene della sezione di gioco; immediatamente dopo lo schermo vi indicherà la locazione di alcuni libri che si trovano lungo le strade lungo tutta l'area circostante; Jubair stesso si posizionerà nei pressi di uno dei libri mentre si lancia in un'invettiva con i cittadini come pubblico, avente come oggetto la giustezza della sua missione. Piccolo problema: i nemici sono tutti vestiti in maniera analoga, dunque risulta difficile riconoscere il vero Jubair dai suoi cloni. Il metodo per poter capire se si tratta di un vero bersaglio o solo di una finta consiste nell'utilizzo reiterato di Eagle View, poichè il primo dei vostri nemici assumerà una colorazone gialla (cioè Jubair "vero"), mentre tutti gli altri assumeranno una colorazione rossa. La modalità migliore per l'uccisione consiste nell'avvicinamento dalle cime dei tetti, sapendo sempre che Jubair appare sempre posizionato a nell'angolo a sud-est della mappa, accessibile facilmente da nord per poi scendere tramite le scalette. L'uccisione deve avvenire tramite hidden blade per essere davvero efficace. Vi dovrete quindi occupare di una veloce fuga, che sarà agevole se utilizzerete le cime dei tetti così da raggiungere il Bureau molto velocemente. La Soluzione di Assassin's Creed

Blocco 6

Parlate con Animus e Vidic, dormite, e tornate dentro la macchina.

Mualim
Verrete immediatamente ordinati di Mualim di uccidere Robert de Sable; sarete forniti di una maggiorazione in capacità di infliggere danno da parte della spada.

Assassinio di Robert De Sable
Ci sono molti arcieri nei dintorni, nonchè una grande quantità di guardie.

Investigazioni
La locazione della prima è nei pressi del cimitero, e vi dovrete limitare alla completa uccisione di tutti i presenti. Procedendo verso la seconda, verrete informati in maniera dettagliata sulle locazioni di tutte le guardie di gerusalemme, le quali sono anche i vostri obiettivi (come sempre, della vostra furia killer). Via verso la terza. Attenzione ai colpi del nemico che sono in grado di togliervi una gran parte dei vostri punti vita; dato che non è neppure facile evitarli, conviene concentrarsi su un'uccisione veloce ed indolore atta a limitare i danni; infatti non otterrete neppure delle informazioni particolarmente utili. Ora verso la quarta. Questo obiettivo non si rivelerà particolarmente facile dato che se un nemico troverà il corpo di un suo commilitone, essi si riuniranno per cercarvi ed uccidervi. Dunque dovrete avere un timing perfetto per uccidere in modo che gli avversari non vengano a conoscenza del vostro misfatto; ciò è reso ancora più difficoltoso dal fatto che i percorso delle guardie si sovrappongono. Nella quinta sezione non dovreste incontrare dei problemi analoghi dato che tutti quanti si trovano in locazioni piuttosto lontane tra loro, ed avrete anche un aiuto grazie alla scaletta che si trova sulla mappa. Nella sesta sarà sufficiente prendere la mappa dal prete tramite taccheggi così da poter capire la posizione di Rober nel funerale.

Assassinio di Robert De Sable - Esecuzione
Uccidete tutti gli arcieri sul tetto, dato che non potrete usare le abilità stealth questo è uno dei pochi modi in cui riuscirete a limitare i danni. Verrete subito visti non appena entrerete nel cimitero, e dovrete occuparvi di tutte le guardie che han deciso che siete un bersaglio da perseguire. Proseguite quindi verso il tetto, ove vi saranno altri nemici da polverizzare. Dovrete dunque semplicemente colpire Robert un po' di volte con il vostro spadone per ucciderlo. Un piccolo (eufemisticamente) problema è causato dalla grande quantità di guardie presente nei dintorni, le quali includono anche una gran quantità di Templari che, come avete probabilmente già sperimentato in precedenza, sono in grado di infliggere una buona quantità di danni anche con un singolo colpo di spada. Oltretutto non vi vengono messe a disposizioni facili vie di fuga, il che vi costringe a continuare il combattimento fino a che non avrete ucciso Robert. E' indicato tuttavia posizionarsi in cima alla scaletta così da avere un vantaggio di altezza, per poi saltare quando i nemici iniziano a circondarvi, ed iniziare ad uccidere quelli che si trovano sulla sua sezione inferiore per far cadere tutti quelli sopra con effetto domino. Cio è valido per tutti tranne che per Robert il quale è immune al danno da caduta, purtroppo. Come con tutti i nemici difficili, il consiglio che vi viene dato è quello di evitare di prolungare troppo il combattimento e mirare dunque alla sua eliminazione immediata, massimizzando i danni nei suoi confronti piuttosto che minimizzare i vostri. Arriverà poi il momento di fuggire, subito dopo la fine del combattimento, dopo aver scoperto che non si tratta di Robert. Il vostro obiettivo sarà il Bureau, dove vi verrà rivelato che il vero Robert si trova ad Arsurf, la quale sarà dunque la vostra prossima locazione di scelta.

Assassinio di Robert De Sable - 2
La locazione della cittadina verso la quale vi dovete dirigere è nei pressi di Acre, comunque facilmente rintracciabile tramite l'utilizzo della vostra mappa. Entrate immediatamente nella cittadina notando la grande quantità di cadaveri sparsa lungo il luogo di battaglia. Si tratta di una battaglia tipica, analoga a molte che avete affrontato in precedenza, con la piccola differenza che i Templari presenti posso rivelarsi una vera scocciatura. Una buona tattica consiste nel cercare di contrattaccare il più possibile (assieme agli attacchi da voi effettuati) così da duplicare il danno totale. E' anche una buona occasione per utilizzar i coltelli. Proseguendo con il livello arriverete finalmente alla battaglia finale con i due fratellastri Robert e Richard, i quali purtroppo saranno aiutati da una schiera di templari tutt'altro che facili da eliminare. Tra di essi, i più relativamente facili sono quelli privi di elmetto, dunque date priorità alla loro eliminazione se possibile. Evitate il più possibile di essere colpiti dai loro amici con l'elemetto dato che son in grado di infliggere quantità di danno spaventose che, moltiplicate per la loro numerosità, vi rendono molto vulnerabili. L'uccisione di tutti i soldati porterà Robert ad aggredirvi di sua spontanea volontà; anche in questo caso la strategia migliore consisterebbe nel velocizzarsi ed ucciderlo unicamente tramite la vostra hidden blade, cercando anche di essere veloci così da non subire troppi danni. Un modo per recuperare dei punti vita nel caso in cui notiate di essere troppo in difficoltà consiste nell'iniziare a correre in cerchio evitando i colpi nemici: è sufficiente ciò per ripristinare una certa quantità dei vostri HP. La Soluzione di Assassin's Creed

Blocco 7

Parlate subito con Lucy, per poi farvi una bella dormita e tornare a riunirvi con i vostri compagni così da ottenere le ultime news.

Masyaf: Al Mualim
Buttate giù tutti i nemici presenti in cima all'edificio, si tratta del modo più veloce per eliminarli, quindi non appena arrivati in città noterete che sarete praticamente forzati ad uccidere la maggioranza dei nemici che si trovano in cima alla collina. Per il secondo gruppo di nemici la strategia consisterà semplicemente nel tirarli giù dal tetto come avete fatto con quelli fuori dalla cittadina di riferimento. Tornate quindi al cortile sul retro.

Boss
Il primo dello stuolo di combattimenti che dovrete affrontare vi vede andare contro i nove boss dai voi precedentemente uccisi; ognuno di essi possiede un colpo migliore in grado di distruggere due barre di vita, tuttavia il segreto sta nel fatto che sarà sufficiente un contrattacco da parte vostra per ucciderne uno. Tirate le spade sui nemici è un buon modo per eliminarli con facilità, ma dovrà essere usato con parsimonia dato che il livello è ancora lungo.

Mualim si moltiplica
Sforutamente qui la storia sarà diversa da prima, e dovrete colpirli più e più volte per ucciderli, nonostante la loro capacità di infliggere danno sia esattamente coincidente con quella dei loro amichetti precedenti. La vista a volo d'aquila è probabilmente la scelta migliore per localizzare il vostro obiettivo finale, cioè Mualim, il quale si nasconde all'interno della grande massa di sui cloni. E' infatti rintracciabile dal fatto che viene indicato da un bersaglio di colore giallo. Comunque, per quanto riguarda la strategia di combattimento: è bene che non appena i vostri HP inizieranno a scarseggiare, voi iniziate a correre attorno a tutto il balcone, per tirare dei coltelli verso i nemci mentre ricaricate i vostri HP tramite la corsa. Nella peggiore delle ipotesi, c'è sempre la possibilità di saltare nella piscina mentre attendete che i vostri nemici vi seguano, così da intrappolarli ed uscire ed iniziare a prenderli a sassate dall'esterno.

Mualim Mambo
Ogni colpo inflitto a Mualim coinciderà con una sua improvvisa e veloce sparizione; potrà ricomparire a piacimento lungo tutta la terrazza dunque sta solo a voi cercare di intuire un pattern all'interno delle sue mosse (e non è detto che vi sia, dunque non perdete troppo tempo in elecubrazioni nel caso in cui non abbiate immediato successo). Brilla di una luce gialla comunque, dunque non è difficile individuarlo al momento della ricomparsa. La peculiarità (negativa) di questa battaglia è che un solo colpo da parte del vostro avversario sarà sufficiente alla vostra uccisione, in tutti i casi in cui questo non sarà un contrattacco (cioè, nel caso in cui voi lo colpiate e lui contrattacchi, non sarete subito morti; ma nel caso contrario sì). La fase finale del combattimento sarà segnata dalla scomparsa delle stelle che appaiono lungo tutto lo schermo. Il combattimento non sarà ovviamente facile, dato che è in grado di distruggere le vostre difese a piacimento, nonchè di schivare i vostri colpi. Il suo punto debole è la scarsa agilità, dunque una buona strategia è quella di girargli attorno per colpirlo sulla schiena prima che riesca lui stesso a girarsi nella posizione adeguata.

Video - Gameplay del gioco

TI POTREBBE INTERESSARE