Rise of the Argonauts - Soluzione  3

La soluzione è basata sulla versione americana per PS3 del gioco. Alcuni passaggi e termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana o con le versioni per altre piattaforme.

Assassination Aftermath

Correte verso l'arciere, dunque entrate nel portone per iniziare il primo combattimento del gioco. Si tratta di un tutorial, dunque verrete istruiti sul da farsi. Al momento della scelta dell'arma, selezionate la spada nel caso in cui la velocità sia vostra priorità. Uscite dalla porta, sinistra, saltate verso la ringhiera. Servitevi dello scudo, come verrà indicato chiaramente dal tutorial, per eliminare i seguenti nemici. Entrate nella successiva porta, ove imparerete ad utilizzare la schivata. Via nel seguente passaggio, voltate a sinistra nei pressi della porta, salite le scale, prendete la mazza, ed uccidete i successivi nemici.
Scendete le scale. Dirigetevi verso Ida per iniziare il combattimento. Eliminate gli ionici, dunque seguite i vostri compagni una volta che la battaglia sarà terminata. Guardate la successiva scenetta, dunque entrate nella porta immediatamente dietro a voi.
Sarà a questo punto possibile scegliere tra due opzioni: portare a termine la miriade di side-quest che vi attendono lungo tutto il percorso tracciato dal palazzo, oppure salpare immediatamente. Nel caso in cui scegliate la prima, sarà sufficiente esplorare il palazzo in dettaglio per riuscire a rintracciare tutte le quest secondarie. Nel caso in cui scegliate direttamente la seconda, andate a parlare con Argo; ricordate che, una volta partiti, non farete più ritorno.

Seek The Oracle

Tornate verso il ponte della nave, e parlate con Medea ed Argo. All'esterno, con Hercules. Salite sul battello nei pressi della spiaggia. Seguite la costa, addentrandovi nell'isola di Delfi. Arrivati all'Herm, continuate lungo il sentiero immediatamente alla sua destra. Seguite dunque Hercules. Dialogate con Platon, dunque ancora destra. Superate Hercules, parlate con Alceme. Attivate l'Herm, dunque sinistra. Prelevate il Determined Feat, chiacchierando con Hercules.
Destra, superate la nebbiolina, incontrando finalmente l'oracolo. Parlate con lui, dunque incamminatevi lungo il sentiero immediatamente alla sua destra. Troverete un Herm. Tornate all'Argo.
Salite verso il ponte, parlate di nuovo con Medea. Parlate con Hercules e Pan, ascoltando la loro interessante discussione. Dunque, parlate con Argo, e selezionate Micene come destinazione.

Unhappy Greetings

Servitevi del santuario in caso di necessità, continuando dunque verso il ponte della nave. Parlate, come solito, con Medea ed Argo. Continuate verso il palazzo (scelta praticamente obbligata).
Seguite il sentiero, parlate con Sinon. Dirigetevi verso la statua di Ares per una divertente scenetta. Salite la vicina rampa, dunque sinistra. Parlate con Bolo, dunque con Khufu. Dunque, via verso la statua di Hermes, le cui vicinanze ospitano tre scommettitori. Dopo la fontana, voltate a sinistra. Di nuovo a sinistra, nei pressi della guardia. Attivate l'Herm, dunque seguite le pietre. Arrivati nei pressi della piazza, ci sarà una donna con la quale dovrete parlare, di nome Zosime.
Continuate dunque verso il cancello, esaminando le statue immediatamente ad esso successive. Parlate con l'uomo situati nei pressi dei pilastri. Parlate con Hercules, dunque prelevate il secondo Herm. Tornate alla statua, voltando verso la sua sinistra, continuando lungo il successivo sentiero, il quale percorre le vicinanze di una porta. Non appena vedrete un gruppetto di guardie, voltate verso sinistra, ove potrete prelevare un Herm. Dunque, tornando verso Lycomede (la sua statua, per la precisione), voltate verso destra, ove potrete vedere una porta chiusa.
Entrateci. Superate il cancello, seguite il sentiero, prelevate l'Herm. Via verso il vicino passaggio dorato, il quale vi condurrà verso Lycomede, e dunque verso l'Arena.

Arena Fighter

Parlate con il suonatore di lira, destra, parlate con Thankallos. Sinistra, giusto prima delle scale, per conversare con Ascelepius. Salite le scale, parlate con Daedalus. Tornate verso Pytheas, dunque dite a Deadlus che siete pronti per il combattimento.
Ionici
L'unica indicazione che vi possiamo dare è quella di utilizzare sempre la guardia. Rispettando questo accorgimento, il combattimento risulterà estremamente facile.
Macedoni
L'arma di selezione sarà una spada. Gli avversari, inizialmente, si uccideranno tra di loro, dunque rimanere nelle retrovie lasciandoli fare non è, in linea di principio, una cattiva scelta, a meno che non stiate cercando di raggiungere speciali obiettivi in termini di quantità di uccisioni. Anche in questo caso, quando vi troverete a duellare nell' 1 vs 1 finale, ricordate sempre di utilizzare la guardia.
Achille
Forse il combattimento più difficile. Dovrete giocare estremamente sulla difensiva, per essere certi di poterlo terminare. Attendete che vi attacchi, rimanendo sempre con la guardia alzata; solo dopo potrete procedere a sferrare la vostra offensiva, dato che egli risulterà completamente sguarnito di guardia. Ciò è specialmente indicato nei momenti in cui eseguirà il suo colpo "spada fiammante": riuscendo a colpirvi, vi causerà ingenti quantità di danni; nel caso in cui riusciate ad evitarlo, potrete colpirlo per ben due volte senza che egli abbia alcuna possibilità di difendersi.
Potrete dunque liberamente uscire dall'arena. Potrete scegliere di cambiare le vostre armi; a vostro piacimento, non esiste una combinazione strettamente migliore delle altre. Parlate con Lycomede, dunque esplorate la città.
Dirigetevi verso il cortile principale. Continuate verso l'orologio di Ares. Parlate con Damon, nel cortile proprio davanti all'orologio. Superate dunque l'orologio, e parlate con Ekeikos. Tornate all'arena, parlando con Deadelus, per riferirgli a riguardo di Damon. Dunque, tornate da quest'ultimo, riferendogli le parole di Daedalus.
Dunque via verso il Mercato, superando i cancelli. Parlate con Zosime e Pytheas, nonchè Lisia. Al mercato, fate conoscenza con Hyppia. Tornate indietro, ove avete incontrato la lingua nerda. Dunque, via verso il cancello, voltando verso destra. Noterete due mercati, i quali staranno litigando. Tornate da Lisia, il quale chiederà il vostro aiuto. Dopo averlo aiutato, tornate nei pressi dei mercati. Superate il vicino cancello, dirigendovi verso gli scommettitori stazionati nei pressi della statua di Hermes. Parlate con Origen. Ecco la strategia per vincere il giochino nel quale vi coinvolgerà: scegliete di partire per primi, selezionando subito 1. Dopo la scelta di Origen, fate in modo che, successivamente alla vostra scelta, il totale sia pari a 6. Dunque, alla successiva mossa, fate in modo che il totale sia pari a 11. Otterrete Zefiro.
Tornate verso Bolo. Parlate con lui, non fermate il suo canto per ottenere l'Heroic Patience. Tornate al porto. Parlate con Sinon, dunque tornate verso il porto per parlare con il capo del magazzino. Dunque, verso lo Stork. Tornate all'Arena, destra, per parlare con Patroclus. Verso il sotterraneo, potrete chiacchierare con Achille. Uscite dall'Arena, parlate con la spia, dunque dirigetevi verso l'orologio di Ares. Eliminate i nemici, andate a visitare Zosime e gli altri compagni, dunque tornate per l'ennesima volta nei pressi dell'Arena. Parlate con Patroclus.

The Tournament

Parlate con Daedalus, il quale vi chiederà di salire all'interno dell'Argo. Inizierete dopo poco i combattimenti.
Satyrs
Più veloci dei soldati standard che siete ormai abituati ad incontrare, ma non di molto. Saranno accompagnati da un minotauro: quello sì che potrebbe crearvi qualche problema. Semplicemente, focalizzatevi su di lui fin dall'inizio del combattimento, così da liberarvene molto velocemente. Dopo la vittoria, andate da Asclepius, dunque dite a Daedalus che siete pronti per continuare.
Minotauri
Vi troverete subito ad affrontare ben tre minotauri. Approcciate questo combattimento con tattica difensiva: cercate di utilizzare il più possibile la guardia, e la schivata. Subito dopo aver parato, o schivato, un colpo con successo, potrete facilmente colpire l'avversario. Una tattica eccessivamente offensiva, tuttavia, vi esporrebbe in maniera piuttosto clamorosa al rischio di morte.
Docon
Stavolta Achille sarà vostro compagno, piuttosto che avversario. Sarete voi, Achille, contro Docon e cinque nemici di tipo Corrupted. Eliminate tutti questi ultimi con le vostre mani, nel caso in cui stiate cercando di raggiungere dei bonus, lasciando Docon ad Achille. Nel caso in cui non siate interessati al bonus, potrete invece, più semplicemente, approcciare il combattimento in maniera pressochè casuale: l'aiuto conferitovi da Achille vi sarà più che sufficiente per poter eliminare tutti i nemici velocemente.
Tornate dunque verso l'Argo, e parlate con tutti i presenti. Potrete anche migliorare il livello della vostra armatura, parlandone con Dedalo. Dunque, parlate con Argo per salpare verso Saria.

The Nysiros

Servitevi subito del santuario per migliorare la vostra situazione, dunque continuate verso la spiaggia. L'indovinello postovi da Pan ed Achille è risolto dalla selezione di un dio da loro non detto. Scegliete chi portare con voi (si consiglia Hercules), e procedete. Via verso il Centauro. Incamminatevi lungo il sentiero alla destra di Demelon. Parlate con Brygus, poi sempre sentiero. Sinistra, attivate l'Herm. Superate i due cancelli, arrivando al villaggio. Entrate nella tenda sulla destra, dunque parlate con Bisa, dopo che egli sarà uscito dalla stessa tenda di cui parlavamo prima. Superate il vaso, parlate con Gorgios.
Sinistra, parlate con Chrsus, avanti, dunque dovrete comunicare velocemente con Gelios. Entrate nella porta alla sua destra, parlate con Pantaleon e Strachus. Entrate nella successiva porta, ove troverete Nessus. Voltatevi verso il cancello (sinistra), parlate con le guardie lì collocate, tornate dunque verso la stazione centrale. Entrate per poter conversare con Lykas, seguite Kromis, per poter parlare con Atalanta.

The Jungle

Dirigtevi verso il cancello, nei pressi del quale si trova Lykas. Durante il percorso, fermatevi a parlare con Gelios, nonchè il suo amico Pantaleon. Uscite dunque dal cancello, ora facilmente accessibile. Vi troverete (dovrete superare due cancelli) in una specie di jungla. Sarete subito vittime di un'imboscata; cercate di rimanere abbastanza preparati, i nemici sono tutt'altro che forti, ma nel caso in cui vi colgano completamente di sorpresa, potreste avere qualche problemino a rimanere completamente integri.
Dopo il combattimento, procedete lungo il sentiero immediatamente dietro di voi. Eliminate i Satyrs, così da poter raggiungere senza troppi problemi l'Herm che si trova sulla sponda direttamente opposta. Tornate dunque indietro, dando un'occhiata alla vostra destra. Seguite il sentiero, che potrete chiaramente intravedere in questa direzione; esso si inoltra all'interno della vera e propria giungla. Eliminate Hep'Naje; trattasi di una specie di boss intermedio, dunque dovrete cercare di utilizzare, come ormai solito, un approccio essenzialmente difensivo per essere certi di non incorrere in problemi di alcun tipo.
Servitevi dei Last Rites, che otterrete immediatamente dopo aver danneggiato l'avversario a sufficienza, per poter impressionare il Dio che avete selezionato come vostro favorito. Attivate l'Herm proprio davanti a voi, una specie di aquila in cima ad un blocco di pietra. Procedete poi lungo il successivo sentiero, il quale conduce al corpo di Faleon. Eliminate i Satyrs posti a difesa della vicina cava, per poi penetrare facilmente al suo interno. Essa contiene l'ennesimo Herm; tornate fuori, all'interno della vicina pianura. Procedete lungo il sentiero sulla sinistra, alla sua fine troverete il terzo Herm. Tornate indietro, verso la locazione ove avete premuto il primo della serie di Herm. Potrete procedere lungo il sentiero, così da facilmente giungere nei pressi dell'ultimo della serie di Herm.
Salite lungo le vigne nei pressi del santuario, e camminate attorno alla statua di Hermes. Il suo retro ospita un frutto, facilmente riconoscibile dal suo essere chiaramente piuttosto brillante; mangiatelo, otterrete lo Spiritwalker, uno dei tanti bonus disponibili all'interno del gioco.
Tornate dunque nei pressi dell'Herm, ove potrete fare il vostro incontro con il primo spirito. Parlate con lei, dunque tornate indietro verso la prima pianura nei pressi del villaggio. Una specie di vaga nebbiolina indicherà la vicinanza dello spirito. Combattete, dunque seguite l'indicazione fornita dalla presenza di un'aura di colore blu, la quale indica la vicinanza del corpo di Pelagia.
Tornate dunque verso la caverna ove avete premuto l'Herm Sacro. Purtroppo, la popolazione nemica sarà stata rigenerata, e vi troverete a combattere una certa quantità di Satyr e Blacktongue.
Entrate nella vicina caverna, ove potrete trovare lo spirito di Lysander. Dopo la conversazione, la quale si rivelerà piuttosto breve, potrete tornare verso Lethecaps, ove si materializzerà lo spirito di Arktos. Una breve deviazioni verso il laghetto, nei pressi del quale avete combattuto Hep'Naje, vi metterà in contatto con lo spirito di Callas. Prendete l'Eulogia dell'Assassino, dunque tornate al villaggio di Nisyros. Ancora verso Lyaks, e dunque Atalanta. Incamminatevi verso Pantaleon, a cui dovrete dare i Lethecaps; dunque, nell'ultima parte di questa piccola odissea, dovrete andare a parlare con Chrosus, al quale dovrete chiedere delle info riguardatnti Callas. L'ultimissimo personaggio sarà Agrios.
Dovrete rispondere alle sue domande in maniera appropriata, per poter essere certi di ricevere la ricompensa. La prima scelta dovrà essere: he hurts his own tribe; la seconda scelta: his tribe suffers too; la terza scelta: let the tribe heal. Tornate pure dunque al villaggio, prendendo la mazza che vi verrà portata in dono da Agrios, la Avenger's Maul.

Hep'naje Hunt

Uscite dal villaggio, dirigendovi verso la tana di Hep'Naje (o meglio, verso la locazione ove lo incontraste per la prima volta). Vi troverete davanti ben due Minotauri (chiaramente, vostri nemici). Eliminateli alla svelta, dunque via dritti. Colpite il muro nei pressi del vicolo cieco, vi verrà indicata la presenza di un corpo nelle vicinanze. Dovrete combattere contro le "anime" di Hep'Naje.
Servitevi della medesima strategia utilizzata in precedenza. Date Last Rite ad Arkos, una volta finito il combattimento (ed ottenuta la magia in questione, chiaramente). Tornate dunque velocemente al villaggio.
Purtroppo, durante il percorso, incontrerete Nessus sulla vostra strada, proprio nei pressi della grande pianura che precede l'insediamento.

Nessus Avrete due Argonauti posti a vostra assistenza, situazione che rende il combattimento tutt'altro che complicato. Cercate di tenere sempre ben alta la vostra guardia, così da risparmiare energie che potranno poi essere utilizzate per distruggere il nemico in un secondo momento. La maggior parte dei suoi attacchi sono di due generi: una veloce, e breve, carica nei vostri confronti (schivabile, più che parabile - pararla vi causerebbe comunque dei danni), ed una specie di asciata in vostra direzione.
Potreste pensare che, non appena sarete riusciti a fare a pezzi la sua armatura, potrete liberarvi del nemico con una certa facilità. Purtroppo, non è affatto così. Sotto l'armatura sarà presente una specie di tatuaggio, nominato Hecate, in grado di sprigionare un raggio di energia. Esso sarà utilizzato dal boss per mettere KO i vostri compagni; nonchè per evocare Hep'Naje in suo aiuto.
Dunque, sarete completamente soli contro il vostro avversario. Nel caso in cui inizi a lanciarvi fantasmi, evitateli (non parate - sempre e solo schivata). Nel caso in cui esegua il "lancio di corvi", avvicinatevi a lui: essi scompariranno, in maniera tale da non causare danno amico all'avversario. Potreste incontrare qualche problema con il terzo genere di attacco.
Esso segue immediatamente una vostra serie di colpi (dovrete arrivare almeno a 4 consecutivi per farlo partire). Vedrete il nemico fare un passo indietro, dunque saltare in avanti, creando, al momento dell'impatto con il suolo, alcune onde circolari che andranno ad infliggere danni a chiunque si trovi nella loro traiettoria. Fortunatamente, i danni non saranno ingenti; la scocciatura principale si rivela il fatto che queste onde vi "riportano" verso la sezione laterale dello schermo, dunque lontani dal vostro obiettivo.
Ma è solo un problema di tempo, e dato che la battaglia non presenta particolari limiti in questo senso, potrete tornare verso il centro dello schermo, e picchiare il mostro fino alla sua completa fine. Prendete l'armatura che vi verrà donata da Lykas; dunque, dirigetevi verso Hermes. Parlate con lui, per ottenere il Savior of Saria. Ritornate alla nave, come sempre ricominciando dalla camera di Jason. Parlate con tutti quanti, per poi chiedere ad Argo di salpare, non appena avrete completato la conversazione. Dirigetevi verso Kythra.

Statuesque Welcome

Parlate con tutti i presenti nella nave, dunque aumentate la luminosità della vostra televisione. Salpate poi verso l'isola, in compagnia di Pan, la quale dovrebbe esservi assegnata di default. Potrete anche selezionare un altro compagno, a vostra discrezione. Attraccati, attivate subito l'Herm, prima di procedere lungo i vicini ponti, nei pressi dell'altare. Parlate con la ragazzina, dunque via lungo il solito, lineare sentiero. Arrivati nella sezione più larga dell'isola, una specie di piccolo spiazzo a mo' di savana, seguite la ragazza, superando il vicino cancello.
Davanti a voi, dunque a sinistra, potrete attivare un Herm; continuate verso i vicini cerchi sul terreno. Conversate con il bambino, dunque preparatevi al combattimento con le statue, le quali cercheranno di attaccarvi piuttosto in massa. Non saranno, comunque, di difficile distruzione - alla pari di nemici assolutamente standard. Riceverete dunque una specie di quest; si tratta di girare per il villaggio, cercando di connettere diverse zone, in maniera tale da riportare in vita le statue tutte attorno a voi.
Accanto a voi, sulla destra, troverete la prima statua. Voltatevi dunque verso il cerchio, e verso sinistra. Seguite il sentiero di colore blu, superando anche il cancello. Voltate a sinistra. Guardate sempre verso sinistra, così da localizzare subito l'Herm. Eliminate gli ionici corrotti, dunque via verso sinistra. Ancora sinistra, non appena il sentiero terminerà. Arrivati in corrispondenza di una specie di savana pianeggiante, come avete anche già trovato in precedenti frangenti, dovrete avvicinarvi alle statue di colore bianco. Dopo aver ucciso gli avversari qui presenti, tornate verso la città velocemente.
Da qui, la vostra direzione dovrà essere verso il Cerchio, nonchè le vicine (immediatamente successive) Virtù. Dovrete parlare con Kirinos. Entrate nella casa immediatamente alla vostra sinistra, per poter ottenere il Seer of Humilty, dopo aver parlato con le due ragazze. Il vostro successivo obiettivo dovrà essere la statua di Athena; dovrete dunque voltare verso sinistra, e continuare verso l'Herm immediatamente successivo. Sinistra, liberate la guardia, nonchè i vicini prigionieri. Dunque,via verso il porto. Eliminate tutti i nemici presenti, dunque procedete verso la vicina statua, ove potrete parlare con Uncle. Tornate dalle guardie che avete incontrato poco tempo fa. Nei pressi degli attrezzi, troverete anche una certa quantità di persone da salvare: se lo ritenete necessario, eseguite anche questo salvataggio, così da poter ottenere il Seer of Courage.
Parlate con Comeas (è il prigioniero che potrete vedere alla vostra sinistra), dunque con Pirro. Il successivo personaggio che dovrete interrogare sarà Kirinos. La cutscene vi frutterà Wisdom. Parlate di nuovo con Kirinos, per poi tornare dai prigionieri, che ormai avete visitato per ben 3 volte. Parlate con la guardia, voltatevi verso il cancello che conduce al porto, dunque voltate verso sinistra, in maniera tale da uscire verso le paludi. Combattete tutti i nemici, dunque parlate con Nico. Tornatevene dunque verso la città, svoltando però dall'altro lato. Noterete alcuni mattoni; voltate nel vicolo loro vicino per poter ottenere un Herm; tornate verso il sentiero principale, dunque via verso il santuario a voi attaccato, eliminate gli ionici ivi presenti.
Per l'ennesima volta, tornate dai prigionieri; otterrete la Seer of Justice. Tornate dalle Virtù, parlate con Iona lungo la via. Nei suoi paraggi, potrete anche trovare le guardie; parlate con Dionysilios ed i suoi compagni, ottenendo la Fulcrum. Dunque, finalmente, parlate con le Virtù per ottenere accesso alla successiva missione.

Athena's Temple

Procedete lungo il sentiero. Destra, eliminate gli ionici, ed attivate l'Herm. Seguite il tappeto di colore viola. Ascoltate la storia che verrà narrata da Pan. Voltatevi, una volta arrivati nei pressi dell'ultimo pannello, per continuare velocemente verso la statua di Athena, collocata in cima alle scale. Dirigetevi verso sinistra.
Attivate l'Herm immediatamente dopo le scale, nei pressi di Phaedon. Le risposte che vi garantiranno la vittoria del dibattito sono le seguenti: Ephimeteus, Fire, Man. Vi troverete dunque a dover combattere Phaedon.

Phaedon: Anche qui, mirate alla strategia difensiva. Rimanete dietro il vostro scudo, attendete che egli attacchi, dunque colpitolo immediatamente dopo aver parato. Evitate di perdere tempo con i Corrupted: uccideteli solo dopo aver eliminato il nemico principale. Potrete ora scegliere se cambiare spada o meno: scelta libera, non esiste un percorso strettamente migliore.
Salite le scale, dunque attivate l'Herm. Nel dialogo con Perseo, selezionate sempre le opzioni aventi a che fare con Athena per non essere coinvolti in un inutile combattimento. Tornate dunque alla cascata, seguite il vicino sentiero, e fermatevi ad ascoltare le immagini nei pressi di Medusa e Phaedon. Alla fine del sentiero, vi troverete a combattere contro Medusa.

Medusa:
Il suo punto debole sono le teste di serpente. Cercate di distruggerle una per una. L'attacco forse più pericoloso a disposizione dell'avversario è rappresentato da una carica, intuibile dal fatto che la testa del nemico si muoverà all'indietro, quando egli starà per eseguirla.
E' bene cercare di schivarla, dando la priorità all'evitare il colpo piuttosto che al riuscire ad infliggere danno all'avversario. Bloccate tutte le vie d'uscita, dirigetevi verso il retro della stanza, così da poterla colpire con una certa facilità ed agevolezza. Dopo le svariate cutscene che vi dovrete sorbire per poter procedere, vi ritroverete all'interno della stanza di Jason. Parlate con tutti i presenti (all'interno della nave), dunque selezionate Pygmalion come destinazione per risolvere l'indovinello.

Delphi Return

Parlate con tutti i presenti, dunque dirigetevi verso il solito battello. Scegliete i due compagni d'avventura, dunque procedete verso l'Oracolo. Prima di ciò, ricordatevi di attivare l'Herm, nei pressi di Atalanta. Dite all'Oracolo che siete pronti ad andare all'inferno.

Tartarus

Cominciate la quest dirigendovi completamente dritti. Cercate di eliminare immediatamente i punti di spawn, non appena li vedrete uscire dal suolo: in questo modo, i vostri avversari saranno effettivamente "bloccati sul nascere".
Arrivati al punto in cui dovrete affrontare delle specie di sfere che emettono veleno, voltate verso sinistra, seguendo il vicino sentiero. Collocatevi nel mezzo della zona, cercando di uccidere gli avversari da questa posizione, così da non poter essere in alcun modo da loro intrappolati. Dovrete dunque affrontare Docon (sempre procedendo lungo il medesimo sentiero). Seguite la stessa strategia praticata nell'Arena. Dirigetevi verso la faccia di enormi dimensioni, ove potrete fare la conoscenza con Prometeo. Tornate all'incrocio. Eliminate avversari fino a che il liquido non sarà diventato di colore giallo.
Arrivati nei pressi delle sfere, dritti, liberate Epimetheus. Eliminate Phaedon seguendo le stesse strategie utilizzate per Docon. Via dritti lungo il medesimo sentiero. Distruggete le sfere (tornando leggermente indietro).
Eliminate le ondate di avversari, dunque eliminate la barriera organica dopo le prime quattro sfere. Sempre lungo il medesimo sentiero, vi troverete nel bel mezzo di una enorme pianura, la quale sarà popolata, chiaramente, da enormi quantità di avversari. Distruggete il bulbo, dunque salite le scale (sempre uccidendo i nemici presenti - diamo per scontato che lo facciate). Qui ci saranno altri punti di spawn, cercate di farli fuori prima che inizino ad emettere avversari. Tornate verso la sezione centrale del livello, ove potrete dunque fare a pezzi la barriera organica. Seguite la bestia. Distruggetela, cercando di evitare i nemici che vi saranno mandati contro. Otterrete il Ravenhunter II. Dunque, via sempre sul medesimo sentiero, vi troverete davanti ad un boss (Guardian).

Guardian:
Il problema principale di questo combattimento è spesso rappresentato dalla piuttosto massiccia presenza di Minotauri, i quali possono essere direttamente creati dal boss in questione. Attenzione particolare va anche rivolta al suo attacco "mazza infuocata", anticipabile dalla presenza di cerchi di colore verde tutti attorno a lui. Sarà sufficiente una schivata in qualsiasi direzione, non appena il verde sarà visibile, per poterlo evitare con successo senza subire alcun danno. Come sempre, il momento immediatamente successivo alla schivata sarà anche quello ideale per procedere al colpire il boss. Ripetete la procedura alcune volte per ottenere la vittoria. Dopo il combattimento sarete automaticamente proiettati verso l'Argo.

Iolcus Return

Parlate con tutti i presenti sulla nave, dunque scegliete due argonauti per accompagnarvi lungo la missione, prima di dirigervi verso la spiaggia. Seguite il sentiero principale per tornare al palazzo. L'unico ostacolo è rappresentato da alcuni nemici, che si suppone abbiate ormai imparato come confrontare.
Nei pressi del palazzo, comincerete a vedere alcune Rune di forma triangolare al suolo. Dovrete subito uccidere lo sciamano nei suoi paraggi, in maniera tale da fermare immediatamente l'evocazione. Dunque, avanti; arrivati all'altare, eliminate anch'esso. Guardate la scenetta con Skiav (mascherata da combattimento - ma non preoccupatevi, si tratta in tutto e per tutto di una scenetta), dunque dovrete scegliere se risparmiare la sua vita, od ucciderlo. Conviene ucciderlo, per vendicare la morte del vostro amico. Incamminatevi all'interno del tempio per cominciare la battaglia finale contro il boss.

Pelias
Cercate di rotolare a lato non appena vedrete gli scheletri arrivare nella vostra direzione. Dunque cercate di schivare il raggio che sarà lanciato nella vostra direzione. Non appena vedrete lo scudo viola cadere, attaccatelo al massimo delle vostre forze. Identica, più o meno, alla prima fase. L'unica aggiunta è rappresentata dalla presenza di alcuni missili di colore viola, che chiaramente verranno lanciati nella vostra direzione. Cercate di anticiparlo, notando il momento in cui inizierà a caricare nella vostra direzione: premendo il tasto attacco, potrete rilanciare i missili nella sua direzione.
L'unico attacco sarà ora rappresentato dai missili di colore viola. Cercate di eseguire in maniera massiccia la strategia sopra esposta, cioè quella di lanciare indietro i suoi stessi missili, per assicurarvi il successo.