Gossip e curiosità della settimana passata  16

Chi perde peso, chi vende uova, chi uccide Arthas: ognuno il suo

Una delle notizie che più ci hanno fatto alzare le sopracciglia, durante la settimana passata, è stata quella della vendita di un uovo. Un uovo, esattamente. Anche un po' vecchiotto, apparentemente. Certo, magari ci si può fare una gran frittata... anche se con quello che è costato l'unica cosa da farci è sicuramente metterlo in una bella teca e rimirarlo per l'eternità, a memento della propria... scegliete voi l'aggettivo che preferite.
Insomma, che uovo è? Si tratta di un uovo virtuale, loot rarissimo dell'MMO Entropia, chiamato per l'esattezza "Atrox Egg".

L'uovo viene descritto come molto raro, pesante, con un guscio durissimo. Vibra leggermente come fosse in attesa. E tutti evidentemente aspettano che un uovo faccia quello che fanno le uova quando non finiscano in padella: facciano nascere un pulcino. O un draghetto. O un qualcosa, in ogni caso. Ma intanto questo benedetto uovo genera solo soldi. In Entropia, infatti, è possibile commerciare in valuta di gioco scambiabile con valuta reale e quest'uovo ha visto il suo ultimo passaggio di mano scambiarlo per un controvalore di ben 69.696 dollari reali, intascati dall'ex-proprietario, tal Jon "Neverdie" Jacobs. Che lo aveva a sua volta acquistato nel 2006 al prezzo di 10.000$. Qualcuno ha voglia di uova, per pranzo?

You will be King! E non farai una bella fine.

L'ultima patch di World of Warcraft ha decretato la fine del Lich King. Il buon Arthas è passato a miglior vita, almeno se le gilde più proubbaskilled sono riuscite a buttarlo giù. Giù da dove? Giù, si dice così, che ne volete capire voi. C'è un problema però: non tutte le persone che giocano a WoW possono vantare gilde preparate ed avanzate al punto di essere in grado di terminare il gioco, almeno nella sua accezione in relazione ad un MMO. Ci sono giocatori più "casual", giocatori con meno tempo da spendere nel gioco, gilde più piccine e con meno risorse. Che avranno le loro indubitabili difficoltà a vedere la fine del content. Non c'è nulla ovviamente che possa sostituire l'emozione di un buon raid in grado di fare la first kill del server o anche della propria gilda e vedere in "prima persona" il filmato di chiusura dello scontro con il Lich King, a cui si può assistere dopo essere riusciti a sconfiggerlo. Per tutte le persone che pensano di "potersi accontentare" e che sono sicure di non poter accedere al filmato in game, o perchè non giocano più o perchè non appartengono alle gilde più avanzate, vi proponiamo il video, pubblicato su YouTube. Lo ripetiamo: non è la stessa cosa, non lo è davvero. E vi avvisiamo, ovviamente, che contiene uno spoiler grosso quanto un palazzo a sei piani. La scelta è vostra:

Miracolo!

Beh, insomma, un poco sì. Anche io ogni volta che mi peso e scopro di aver perso 20 grammi grido al miracolo.

Stavolta, però, se non proprio di miracolo certamente si può parlare di eccellente prova di volontà per una donna inglese di 38 anni che è riuscita a passare da ben 114 KG ad appena 63, nell'arco di un anno che supponiamo essere stato piuttosto intenso. La donna, che si chiama Lara Roberts, afferma di dovere gran parte del merito alla Nintendiana Wii Fit che le ha permesso di svolgere la maggior parte del proprio lavoro a casa, senza esporsi al disagio psicologico ed all'inevitabile confronto con altre donne più atletiche di lei in una normale palestra.

E beh... il risultato ottenuto è davvero notevole, anche se non possiamo non sottolineare che ovviamente non dipenda esclusivamente dalla piattaforma Nintendo ma che vi è stata chiaramente associata una dieta equilibrata. E tanta, tanta motivazione.

Chiudiamo la carrellata di gossip e notizie interessanti di questa settimana con un'immagine che ci ha davvero fatto divertire. Si tratta di un graffito, una scritta col pennarello, fatta sulla parete del bagno di un ristorante cinese di Berkeley, in California. E vi garantisco che sto ancora studiando il modo di metterlo sulla porta del bagno di casa. Qualcosa dovrò inventarmi. Nel frattempo, fatevi due risate con la foto del bagno del ristorante, che reputo assolutamente geniale: