Distribuzione digitale - Il digital divide è un ostacolo anche negli USA  30

Il terzo mondo digitale è una realtà trasversale

NOTIZIA di Mattia Armani —   23/08/2012

Anche se stati come il Vermount hanno fatto i salti mortali per coprire tutto il territorio, negli Stati Uniti ci sono ancora 119 milioni di persone che non hanno accesso a una connessione a banda larga.

Parliamo di più di un terzo della nazione che detta legge in termini di comunicazione digitale, videogiochi, trasmissioni televisive e cinema. Ovviamente questo non toglie che gran parte del pianeta sia comunque messa peggio e non parliamo certo dei paesi in via di sviluppo o di quelli che si trovano nel bel mezzo di una rivoluzione, di una guerra o di una dittatura.

Ma se non altro è chiaro che il problema della connettività non è solo italiano. Nel nostro paese infatti le percentuali sono simili a quelle pubblicate da Ars Technica in merito agli USA, ma prima di ipotizzare una presunta parità è senza dubbio necessario indagare sulla qualità delle connessioni che spesso da noi, pur rientrando nominalmente nella sfera della banda larga, sono medievaleggianti.

Fonte: Ars Technica