Dr.Sudoku  0

Il Sudoku è ormai entrato in tutte le case, da bravi italiani sempre pronti a cogliere ogni fenomeno estivo abbiamo già imparato tutti a giocarci. Ma non l'abbiamo mai fatto su un GameBoy!

RECENSIONE di Claudio Camboni —   27/07/2006

Le semplici regole del Sudoku.

Prima di parlare del gioco in sè facciamo una breve introduzione sulle semplicissime regole, solo per far capire di che tipo di puzzle si tratti. Il sudoku si gioca su una griglia di nove quadrati, a loro volta divisi in nove celle. A seconda del livello di difficoltà, all'inizio troveremo una diversa quantità di numeri già inseriti: sarà nostro compito riuscire a riempire tutte le caselle vuote fino a riempire tutto. Come capire quali numeri vanno incastrati? Le regole sono solo due. La prima dice che un numero non può essere messo più di una volta in una fila, orizzontale o verticale che sia. La seconda dice invece che non può essere scritto più di una volta nemmeno all'interno di uno dei nove "quadrati". Giocare a sudoku significa principalmente capire dove va posizionata una cifra senza sbagliare. Inizialmente è possibile che il gioco "torni" anche commettendo degli errori, proseguendo ci troveremo invece a dover effettuare delle correzioni proprio su quegli errori commessi in precedenza, costringendoci a tornare sui nostri passi e riniziare finchè non troveremo la combinazione giusta. Nei primi livelli accadrà di rado, visto che i numeri inzialmente presenti su schermo sono numerosi. Ma nei livelli avanzati le risposte "plausibilmente" corrette saranno molteplici, anche se non tutte poi ci consentiranno di proseguire. In questi casi sarà necessaria da parte del giocatore un pò di lungimiranza, esattamente come avviene quando si calcolano le mosse negli scacchi.

Il tormentone estivo: modalità ed opzioni.

Dr.Sudoku è sviluppato dai giapponesi di Success e pubblicato in occidente grazie a GameStreet e Digital Bros. Stranamente il gioco non è localizzato anche se possiamo contare sul libretto di istruzioni completamente in italiano, semmai ce ne fosse bisogno. I livelli di difficoltà sono numerosi: venti, ognuno dei quali contiene cinquanta schemi per un totale di 1000 puzzle da risolvere, non male per quanto riguarda il rapporto prezzo - quantità se confrontato con una qualsiasi rivista di enigmistica presente in edicola o libreria. Le modalità di gioco sono due, la prima è quella classica, la seconda è denominata "Original Mode" e ci vede protagonisti nel creare nuovi enigmi sudoku da risolvere. Si parte con una griglia completamente vuota ed iniziamo quindi a riempirla di numeri, anche procedendo a caso. Sulla destra possiamo contare sull'opzione "risolvi automaticamente" per verificare se effettivamente il nostro rompicapo potrà essere portata a termine. Dopo pochi millesimi di secondo la CPU darà il suo responso: risolvibile o non risolvibile. Starà quindi a noi fare le dovute modifiche. Questi lavori potranno essere salvati, affrontati, interrotti e ripresi in un secondo momento, a nostro piacimento. Così come ogni partita della modalità classica.

Meglio su carta o sul GameBoy?

Il sistema di controllo, come è facilmente intuibile, non è proprio perfetto per un gioco come il sudoku. Per inserire una cifra dobbiamo spostarci con il cursore sopra la casella desiderata, premere il tasto "A" e quindi scegliere quale numero inserire da una tabella che apparirà ad un lato del grafico. Un pò macchinoso e lento, sicuramente. Il paragone può esser fatto con l'ottimo sudoku inserito all'interno di Brain Training, molto più veloce ed intuitivo in quanto si può scrivere direttamente il numero sullo schermo senza nemmeno toccare la croce direzionale. Tornando alla versione qui recensita, premendo il dorsale di destra possiamo accedere agli aiuti. In pratica selezionando un numero compariranno sullo schermo delle indicazioni che ci mostrano dove non può assolutamente esser inserito, lasciando bianche le caselle "probabili". Visualizzando così la situazione sarà più semplice capire la posizione esatta.

Il sistema di controllo, come è facilmente intuibile, non è proprio perfetto per un gioco come il sudoku

Meglio su carta o sul GameBoy?

L'aiuto è tale solo nei livelli più semplici, nelle fasi avanzate di gioco sarà quasi ininfluente in quanto le caselle bianche saranno veramente troppe per darci un'idea di come procedere. La differenza con il sudoku fatto su carta è palpabile in quanto molti giocatori scrivono i numeri a matita in modo leggero, come fosse un appunto, salvo poi cancellarlo se lo schema non tornasse più. Sullo schermo del GBA tutto ciò non è possibile e se facciamo una scelta, dobbiamo per forza inserirla nel riquadro. In Brain Training esisteva infatti l'opzione "appuntare" che consisteva nello scrivere un numero molto piccolo nel lato alto del quadratino dove andava inserito, proprio come fosse un promemoria.

La grafica è solo una simpatica cornice per Dr.Sudoku.

Il comparto grafico è semplice e funzionale. Nonostante il piccolo schermo del GameBoy la griglia ed i numeri risultano ben visibili e definiti. Ovviamente da un titolo come il sudoku questo è l'aspetto meno importante. Sicuramente meno di quello audio: le musiche presenti in Dr.Sudoku sono tre, e tutte quante inadatte al gioco. Troppo veloci, risultano molto ritmate e frenetiche, dallo stile elettropop che non aiuta certo la concentrazione ed il pensiero. Un tema più rilassante sarebbe stato sicuramente più auspicabile, in ogni caso il nostro consiglio è quello di disattivare il sonoro. E' anche possibile scegliere la "cornice" da mettere alla griglia di gioco, purtroppo sono presenti solo tre temi, i grafici di Dr.Sudoku non dovevano avere molta fantasia.

Non siamo al cospetto di un vero e proprio videogioco, ve ne sarete sicuramente accorti. Per questo motivo giudicare questo titolo è molto difficile. Si dimostra un buon gioco per tutti gli appassionati del famoso rompicapo nipponico, mentre per coloro che non amano il genere risulterà noioso, così come per chi odia l'enigmistica in generale. L'acquisto è caldamente consigliato ad ogni possessore di GBA che spenda settimanalmente un bel pò di Euro per comprare riviste di sudoku : con la versione videoludica si assicureranno un divertimento praticamente infinito, il tutto al prezzo della cartuccia. Per chi invece ha già acquistato un Nintendo DS, consigliamo di aspettare l'uscita della versione "Touch".

    Pro:
  • Gameplay semplice ed appassionante
  • Praticamente infinito
  • L'unica versione di Sudoku per GBA
    Contro:
  • Controlli macchinosi
  • Non c'è l'opzione "appunti"
  • Musiche odiose e poco adatte

Il Sudoku è una specie di cruciverba fatto con i numeri, un gioco molto semplice, con poche regole e che si impara in fretta. Insomma il perfetto passatempo estivo: veloce, appassionante, si può fare ovunque. Perfetto per quando saremo in spiaggia sotto l'ombrellone! Oggi parliamo della prima versione ad apparire su GameBoy Advance: Dr.Sudoku. Se non avete paura di far entrare qualche granello di sabbia nella vostra console portatile preferita e siete appassionati di questo rompicapo giapponese, questo è il titolo estivo che fa per voi!