FIFA Street 2  0

Nata solo recentemente, la serie FIFA Street cerca di interpretare il calcio in modo meno rigido e più scanzonato, proponendo partite tra squadre di quattro giocatori e ambientate in spaccati urbani. Dopo aver conquistato una propria fetta di mercato su console, il gioco è passato alla conquista dei cellulari, cercando di tradurre nel migliore dei modi tutte i propri punti di forza sullo schermo dei nostri terminali...

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   08/07/2007

Probabilmente, tutto è nato da una serie di spot pubblicitari in cui le grandi stelle del calcio si davano battaglia in "partitelle" del tutto simili a quelle giocate dai classici ragazzini di quartiere, magari con porte immaginarie delimitate da due zaini e un terreno di gioco che a tutto si presta tranne che ai contrasti fisici. Certo, la forza di questo "spin-off" del calcio vero non sta nell'ambientazione, quanto nella maggiore attenzione rivolta all'aspetto tecnico e acrobatico degli scontri, in cui i singoli giocatori ricoprono ruoli molto più importanti che in un undici regolare. Ma come può funzionare tutto ciò su un cellulare?

Semplicemente, non funziona. O meglio, le caratteristiche di FIFA Street 2 in questa versione pocket sono state ampiamente ridimensionate (gioco di parole?), trasformando il tutto in un calcio piuttosto semplice e convenzionale, solo con la metà dei giocatori in campo e un terreno di gioco di dimensioni molto ridotte. Su console era possibile prodursi in manovre acrobatiche ai limiti del realismo, sbarazzarsi degli avversari con tunnel e finte, tutte cose impossibili da riprodurre su cellulare allo stesso modo e dunque sì presenti, ma in una veste molto meno entusiasmante. Gli sviluppatori di Electronic Arts hanno fatto il possibile per rendere l'esperienza più immediata e divertente possibile, creando un sistema di controllo che funziona premendo il solo pulsante FIRE e utilizzando il joystick per muovere i calciatori, con l'aggiunta dei tasti per le acrobazie, ma il risultato è comunque troppo macchinoso per risultare coinvolgente e non bastano le modalità di gioco, la crescita dei giocatori e quant'altro sia stato implementato per risollevare la situazione.

L'aspetto tecnico di FIFA Street 2 rappresenta sicuramente il punto di forza del gioco, con delle ambientazioni piuttosto diversificate e dettagliate, giocatori che si muovono con animazioni convincenti e una colonna sonora orecchiabile. Come accennato, il sistema di controllo consta del solo joystick e del pulsante FIRE, con quest'ultimo deputato ai passaggi nonché ai tiri, modificandone la pressione (rapida per i passaggi, lenta e caricata per i tiri). Ad essi si affiancano tre pulsanti extra per l'esecuzione delle acrobazie.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori (1)

1.0

Il tuo voto

Per tutta una serie di ragioni tecniche, i cellulari non sono ancora pronti per i giochi di calcio. Serve un sistema di controllo analogico, certamente più comodo e sensibile, per poter realizzare qualcosa di coinvolgente e divertente, che non risulti macchinoso. Oltretutto, nel caso di FIFA Street 2 si deve anche scendere a compromessi: il gioco non è e non può essere quello visto su console, dunque quel poco che ne rimane andava pensato meglio per adattarsi a una fruizione particolare come quella offerta dei cellulari. L'impressione è che si dovrà aspettare una nuova generazione di dispositivi, molto più orientati al gaming, per avere sul telefono dei giochi di calcio che siano davvero validi.

PRO

CONTRO

PRO

  • Ottima grafica
  • Sonoro valido
  • Modalità campionato convincente

CONTRO

  • Estremamente macchinoso
  • Caotico e frustrante
  • Mancano i punti di forza della serie