Homeworld: Cataclysm  0

RECENSIONE di La Redazione  —   26/04/2001

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

E ora che siamo a casa che facciamo?

Uno degli aspetti migliori di HW è la trama. L'idea di un esodo verso casa a bordo di un'enorme nave-madre è molto intrigante ed appassionante. E questo seguito?
La nostra mothership è un vascello minerario del clan dei Kiith Somtaaw dall'esotico nome di Kuun-Lan. Contenti? Bene, allora vi dico che dovremmo affrontare una minaccia che viene dallo spazio siderale e che risponde al nome di The Beast. Vedo delle facce strane! Beh in effetti non è il massimo della vita e tutta la trama sa di dejà-vu, comunque bisogna anche dire che è ben strutturata e le missioni risultano interessanti ed impegnative.
E i vecchi nemici imperiali Taiidan? Niente paura troveremo anche loro insieme agli amici Bentusi.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tante piccole grandi novità

Iniziamo con il dire che l'interfaccia di gioco è stata migliorata.
Sono stati introdotti i Waypoint che ci consentono di impostare con facilità dei percorsi di navigazione e di pattugliamento, inoltre il sistema dei sensori ora fornisce più informazioni, ma soprattutto è stata introdotta la Fog of War.
Quando una nostra unità si sposta nello spazio, un cubo la circonderà. Questo rappresenterà lo spazio esplorato, se poi ci spostiamo l'area rimarrà ancora visibile, ma non le unità che vi transiteranno. 
Un'altra succosissima novità è rappresentata dall'accelerazione temporale che è utilissima sia per effettuare velocemente la raccolta di risorse al termine delle missioni, sia durante i momenti concitati (in questo tempo rallenteremmo il tempo) per prendere con calma le decisioni più corrette. Mi sembra quasi inutile specificare che questa opportunità ci sarà data solo durante le missioni in Single Player. Ad ogni modo tutta l'interfaccia di gioco ha subito un make-up rivitalizzante.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Ho una fregata tutta nuova nel garage

Le unità della flotta del Clan Somtaaw sono tutte nuove ed hanno funzionalità decisamente inusuali rispetto alle unità che conoscevamo. Le nuove caratteristiche riguardano la mimetizzazione, il collegamento di più unità ed i campi di forza, ma le novità maggiori le troviamo sulle unità che compongono la flotta di The Beast.
Dovete sapere che The Beast non produce solo astronavi proprie, ma ha la capacità di infettare quelle degli avversari e di riutilizzarle, inoltre durante questo processo le astronavi catturate cambiano le proprie caratteristiche.
Sicuramente sarete felici nel sapere che è possibile utilizzare The Beast nelle partite in Multiplayer (adoro le voci di conferma che sanno tanto di Overmind di Starcraft-iana memoria). A proposito di navi madri, dovete sapere che è anche cambiata radicalmente tutta la gestione delle ricerche ed è stato introdotto un nuovo parametro che riguarda il numero di unità controllate, ma andiamo per gradi.
Se vi ricordate in HW bisognava costruire un vascello di ricerca che si componeva di 6 moduli e ad ogni modulo si poteva far compiere una determinata ricerca. Questo in HWC non c'è più. Per svolgere delle ricerche bisogna costruire dei particolari moduli che sono specifici per ogni settore di sviluppo. Inoltre questi moduli si agganceranno alla struttura centrale e potranno essere distrutti dal fuoco nemico. Quindi, nel sistema di riparazione della nostra nave troveremo anche una lista delle priorità in base alla quale saranno eseguiti gli interventi. L'altra novità riguarda i moduli di controllo, che come dice il loro stesso nome, servono a gestire le unità. Più ne costruiamo più unità potremmo gestire. Per The Beast, invece, il sistema è leggermente diverso. Non dovremo costruire dei moduli ma potremmo ottenere informazioni preziose quando catturiamo e smantelliamo le unità nemiche.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Ho una fregata tutta nuova nel garage

Nella schermata dei Somataaw vedremo le tecnologie raggruppate per modulo di ricerca, mentre per quelle della The Beast sotto le unità da costruire, in questo modo sappiamo immediatamente quali ci servono per la costruzione di una data unità.
Ha mi dimenticavo di dirvi che i moduli aggiuntivi delle mothership sono soggette al fuoco nemico e possono essere distrutte in maniera del tutto autonoma, a questo proposito ricordo la possibilità di variare la lista di priorità nelle riparazioni.
Un altro aspetto importante riguarda gli upgrade che si possono effettuare per rendere migliori le nostre unità. Ad esempio all'inizio i nostri Lavoratori non potranno far altro che raccogliere le risorse, solo in seguito potranno essere aggiornate per svolgere le mansioni di recupero e cattura.

Grafica e sonoro. Lo spettacolo continua.

Questo nuovo capitolo non delude ed anzi migliora quando di ottimo avevamo visto.
Mi piace la cura nei dettagli e l'aggiunta di piccole ma convincenti modifiche. Tra queste ricordo le esplosioni e i raggi ionici che sono molto convincenti.
Anche le prestazioni sono superlative, con un motore 3D che è stato oggetto di importante e riuscite modifiche. Nel mio Celly2 566@850 e Geforce2 MX il tutto viaggia ad una velocità ragguardevole anche a 32bit con la risoluzione di 1024x768.
L'impatto sonoro è anch'esso di prim'ordine, probabilmente non al livello del precedente capitolo a livello di musiche, ma in ogni caso ottimo.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Multiplayer & conclusioni

E' completissimo come al solito e ci garantirà ore e ore di sano divertimento, sia contro avversari umani che nella modalità Skirmish vs CPU. Anche qui troviamo piccole migliorie e aggiustamenti, di cui la più importante, come ho già detto prima, è la possibilità che ci è data di giocare usando The Beast.

Che dire se non che HWC è un altro hit della Sierra, che evidentemente ha preso la buona abitudine a sfornare titoli di ottima qualità. Le novità ci sono e pur non stravolgendo il gioco originale lo migliorano in maniera significativa, inoltre le missioni del Single Player sono appassionanti e invitano a completare il gioco e la loro longevità e assicurata da ben 5 livelli di difficoltà.

Un nuovo episodio a sé stante nella saga Homeworld

Questa è la frase che troviamo sotto il titolo nella confezione di Homeworld Cataclysm (HWC) e riassume perfettamente il seguito di uno dei pochi giochi realmente innovativi degli ultimi anni.
Quindi, non è la solita espansione, ma un vero e proprio prodotto a se stante con tutti i vantaggi che ne derivano, in più se consideriamo che le novità rispetto al titolo originale sono molte e tutte molte ben indovinate, non c'è che da esserne felici.
Ma prima di approfondire gli aspetti tecnici diamo prima uno sguardo al popolo Kushan dopo la riconquista del pianeta natale Hiigara.