Sfide e melanzane 31

Per placare la rabbia dei possessori di Wii U, Ubisoft ha lanciato una versione estesa della demo di Rayman Legends. Basterà?

PROVATO di Andrea Palmisano   —   29/04/2013

La faccenda Rayman Legends non è stata gestita esattamente nel migliore dei modi da parte di Ubisoft; dapprima annunciato come esclusiva per Wii U e previsto in uscita al lancio della console, è stato poi posticipato a fine febbraio, salvo infine essere ulteriormente rimandato a settembre per diventare multipiattaforma.

Una scelta che, oltre a mettere in discussione quel patto tra Nintendo e la casa francese che sembrava essere ben più solido, ha a dir poco indispettito i fan e addirittura il team stesso responsabile del progetto capeggiato da Michel Ancel, ritrovatosi a dover sottostare a scelte dirigenziali con in mano un gioco praticamente finito. Tale sentimento di rabbia, canalizzato attraverso forum e petizioni online, ha suggerito quindi a Ubisoft di dar vita ad una seconda demo gratuita, esclusiva per la console Nintendo, irrobustita da qualche elemento multiplayer online. Ora che questa Rayman Legends Challenges App è disponibile su eShop, diamo un'occhiata quindi a quali sono i contenuti offerti.

La lunga strada per il successo

I contenuti della demo, raggiungibili tramite dei quadri esposti all'interno di un compatto hub principale, sono fondamentalmente divisi tra le sfide online e i livelli single player. Questi ultimi di fatto comprendono interamente l'offerta della demo uscita alcuni mesi fa con gli stessi tre stage, ovvero nel dettaglio "Teens nei guai", "Storia Gracidante" e "Castello roccheggiante", con l'unica reale differenza da ricercarsi nell'eliminazione della ridicola limitazione nel numero di utilizzi possibili. Oltre che per godere della meravigliosa componente grafica che caratterizza il prodotto e per apprezzare nel dettaglio la qualità e la varietà del level design, si può scegliere di ripetere i livelli per raccogliere tutti i teens e i lum e ottenere così tutte le medaglie a disposizione. I lum nella Rayman Legends Challenges App svolgono infatti un ruolo un po' più importante, perchè grazie ad essi è possibile sbloccare i 12 personaggi e costumi che compongono la irrobustita e ampliata "Galleria degli eroi". Tra quelli disponibili inizialmente si trovano Rayman, Sir Globrax, Globox, Grande Minimo e Barbara; ovviamente le differenze tra di essi sono puramente estetiche e legate alle animazioni, ma forniscono comunque un minimo di personalizzazione e di varietà al tutto. Ma per trovare quindi le reali novità contenute in questa Rayman Legends Challenges App bisogna passare alle Sfide, che costituiscono il vero cuore pulsante del prodotto e permettono soprattutto di dare uno sguardo a ciò che offrirà il gioco completo sotto questo punto di vista.

Si tratta di livelli divisi tra sfide giornaliere e settimanali, a loro volta offerte in due ulteriori livelli di difficoltà; ognuna di esse può essere ripetuta tutte le volte che lo si vuole prima del termine previsto, così da migliorare il proprio tempo e posizionarsi più in alto possibile nelle classifiche online. Fino ad oggi, il gameplay delle sfide è ruotato principalmente attorno alla raccolta di un certo quantitativo di lum nel più breve tempo possibile o alla percorrenza della maggiore distanza evitando trappole con l'aiuto di Murphy. In quest'ultimo caso la facoltà di farsi accompagnare da un amico umano, grazie al multiplayer locale comunque presente in tutta la demo, può garantire risultati migliori rispetto a quelli in singolo con la CPU, con un utente impegnato alle piattaforme via Wiimote e l'altro con lo schermo touch del GamePad a fare da supporto appunto grazie al piccolo aiutante verde. Per sostenere maggiormente l'elemento competitivo, i game designer francesi hanno scelto di inserire durante le prove anche i ghost delle prestazioni di altri utenti, così da poter avere un confronto immediato e costante del proprio operato; peccato però che, specialmente nel caso in cui i fantasmi siano dello stesso personaggio controllato dal giocatore, questo possa causare un po' di confusione e portare a qualche errore di troppo, aumentando la frustrazione di prove che già di per sé richiedono notevole concentrazione e abilità per riuscire a ottenere risultati decenti.

Per fortuna i fantasmi si possono disattivare semplicemente tramite una opzione del menu, risolvendo rapidamnente problema. Detto questo, è invece molto positiva la maniera con cui il team ha deciso di stimolare i partecipanti alle sfide con tutta una serie di statistiche e grafici che, uniti alla rapidità dei caricamenti e alla conseguente possibilità di ripetere facilmente i propri tentativi, di fatto spingono a rimanere col GamePad incollato in mano per lungo tempo. Gli sforzi possono poi essere premiati con medaglie di bronzo, argento e oro, le quali permettono di aumentar il proprio livello di "miticaggine". Nel complesso quindi, questa Rayman Legends Challenges App può essere considerato come un gradevole contentino per gli utenti Wii U; senza dubbio l'amarezza per le scelte del publisher francese rimarrà in bocca, ma perlomeno l'attesa dell'uscita del gioco completo sarà meno snervante.

CERTEZZE

  • Graficamente straordinario
  • L'utilizzo del Gamepad sembra ottimale
  • Sfide online divertenti e ben organizzate

DUBBI

  • Varietà delle sfide da valutare
  • In singolo sarà valido come in multiplayer?