Xbox Scarlett, il presunto hardware del kit di sviluppo sembra fin troppo potente 146

Una nuova voce di corridoio elenca le caratteristiche hardware del devkit di Xbox Scarlett in versione Anaconda e sembra un mostro di potenza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   08/04/2019

Prendete tutto con le pinze, visto che si tratta di un altro presunto leak senza alcuna verifica possibile della fonte, ma in base a quanto emerso attraverso Reddit sembrano spuntate le caratteristiche hardware del kit di sviluppo di Xbox Scarlett, che sono alquanto impressionanti.

Le specifiche si riferirebbero al devkit che ha come piattaforma target la nuova Xbox con nome in codice Anaconda, ovvero il modello che dovrebbe essere il più potente tra quelli previsti per la nuova generazione di Xbox, dunque bisogna considerare gli obiettivi più alti dal punto di vista tecnologico e inoltre il fatto che i kit di sviluppo abbondano su alcune caratteristiche che invece solitamente sono più limitate nelle console ufficiali effettivamente vendute al pubblico, questo ovviamente per consentire agli sviluppatori più spazio di manovra nel corso dello sviluppo, per poi ottimizzare sulla macchina target.

Anche considerando tutto questo, tuttavia, le specifiche emerse sono alquanto impressionanti. Il kit di sviluppo di Anaconda avrebbe il nome in codice "Dante" e avrebbe queste caratteristiche:

  • CPU: Custom AMD Zen 2 8C/16T @ 3.2GHz
  • GPU: Custom AMD Navi @ 1475MHz
  • MEMORY: 48GB GDDR6 @ 672GB/s
  • STORAGE: SSD 4TB NVMe @ 3GB/s

Alcuni elementi sembrano davvero troppo spinti per essere veri, come la RAM decisamente esagerata, anche considerando lo spazio aggiuntivo solitamente concesso nel caso dei kit di sviluppo, così come l'hard disk sovradimensionato in termini di capienza e performance. CPU e GPU rientrano nelle caratteristiche ideali per la nuova generazione ma mettendo tutto insieme e considerando alcune riduzioni inevitabili per quanto riguarda le macchine consumer, ci si troverebbe di fronte a una Xbox Scarlett dal prezzo non proprio contenuto, anche uscendo nel 2020. In ogni caso, ricordiamo che si tratta solo di voci di corridoio della tipologia più selvaggia.