Aguzzate la vista!  6

L'applicazione più scontata per Nintendo DS arriva sul mercato solo 5 anni dopo.

RECENSIONE di Alessandro Pomili —   05/04/2009

Ci sono alcune cose che hanno bisogno di poco parole per essere spiegate, ed è il caso di "Trova le Differenze" per Nintendo DS. Si tratta della trasposizione su portatile, di uno degli ultimi giochi capaci di lasciare un briciolo di fascino alle sale giochi. Non tanto perché permeati di quella scintilla che fece la gloria dei cabinati, ma quanto perché per lo meno sono delle alternative accessibili e fugaci ai videogiochi più complessi che abbiamo imparato a conoscere in tutti questi anni. Tra un giro di Slot Machine, una partita a Virtua Striker o un aperitivo, qualche partita a "Find It", sul suo tipico schermo Touch Screen, ce l'abbiamo fatta tutti. Bene, al costo di 25/30€ è come se vi portaste a casa quella colonnina nera e discreta appoggiata di solito al muro o a qualche colonna. Non si tratta del "Find It" ufficiale, se poi abbia veramente un senso esprimersi in questa maniera. Quando la meccanica di un gioco si limita a mostrare due foto e lasciare al giocatore il compito di scovare le 5 differenze in un limitato lasso di tempo, è ovvio che il potere di un Brand ha ben poca forza. Il DS è praticamente nato per ospitare una applicazione del genere. Nello schermo superiore viene mostrata una foto, nello schermo inferiore la stessa foto con qualche piccolo ritocco grafico, e a noi viene data la possibilità di indicare con la pressione del pennino le cinque differenze proposte. Il resto dell'interfaccia si limita a scandire il tempo, e a contare il numero degli errori trovati, e degli aiuti rimasti. That's all folks.

Tali e Quali

"Trova le Differenze" si basa su un meccanismo di progressione. Dopo aver creato il proprio profilo tra i tre slot disponibili, le prove si susseguiranno in blocchi da sei immagini, alla fine dei quali bisognerà ricomporre una foto con la tecnica delle tessere a scorrimento, o trovare in sequenza una differenza in ognuna delle foto già viste. Ogni blocco di immagini è classificato con un livello di difficoltà via via maggiore, dove il più basso è quello di "Pivello".

Il giocatore che andrà aventi nel gioco troverà sfide sempre più difficili da superare. Nella cartuccia in totale ci sono 240 foto divise in 6 categoria di appartenenza quali animali, paesaggi, etc. Per ognuna di queste foto però ci sono 4 serie di errori diverse, una per ogni livello di difficoltà. Ai primi quiz in effetti non è raro trovare dei ritocchi veramente appariscenti, addirittura realizzati con lo scopo di essere scovati, ma ovviamente non mancano neanche quelli impossibili da notare, al limite del pixel. Sarà possibile rigiocare le foto sbloccate in una modalità apposita dove potranno essere scelte per categoria o casualmente. Oltre a questo sarà possibile cimentarsi nella Extreme Frantic dove bisognerà trovare più differenze possibili, una per foto, nell'arco di un tempo prestabilito. Nella modalità puzzle, sarà possibile giocare a ricomporre le tessere delle foto sbloccate. Gli sviluppatori hanno cercato con poco sforzo di rendere un po' più vario un gioco che altrimenti si sarebbe sviluppato in sequenza. La trovate più adatta a questo proposito comunque, è data dalla possibilità di giocare in multiplayer fino a quattro con una singola cartuccia. I designer hanno preparato tre modalità di gioco, una cooperativa e le restanti due competitive. Nella prima i giocatori si aiuteranno a trovare le differenze, un po' come quando, attendendo una partita a bowling ci si mette tutti intorno alla postazione di "Find It". Le altre invece prevedono l'antagonismo nella partita. Nella prima modalità chi se la passa peggio potrà lanciare un incantesimo agli altri sperando di riceverne qualche beneficio. Nell'altra invece ogni giocatore avrà il compito di trovare una differenza tra quelle proposte, chi rimane a bocca asciutta viene eliminato dalla partita.

Multiplayer.it

6.8

Lettori (2)

7.0

Il tuo voto

Ci sono alcune cose che non si possono sbagliare, ed infatti "Trova le Differenze" non ha nulla di cui essere rimproverato se non il fatto di essere una trasposizione di un gioco estremamente semplice. Ma è anche ovvio che se ordino un'aranciata non mi aspetto il sapore delle coca-cola. Il gioco quindi è adatto e consigliato a tutta quella fascia di pubblico che va matta per l'originale da bar, e che si diverte a giocarlo in compagnia, in famiglia magari, coi piccoli o con gli amici. La spesa non è poca se si considera che si possono trovare su internet alternative gratuite, ma per lo meno c'è la sicurezza di avere un prodotto realizzato con una certa competenza. In ultima analisi, come saprete, il gioco è una vera calamita per le ragazze, cosa che ovviamente non guasta mai!

PRO

  • 240 foto con diversi tipi di errori a difficoltà graduale
  • Multiplayer con la singola cartuccia

CONTRO

  • Nient'altro che "Trova le Differenze"
  • E 30€ sono comunque un bell'impegno