Il party game secondo Sony: SingStar Celebration 1

Non poteva mancare, fra i titoli della linea PlayLink, una nuova versione del karaoke targato Sony

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   22/04/2018

Dopo la novità dei minigame di Frantics, un nuovo giro nel gioco di società Dimmi chi sei!, i bivi narrativi e l'atmosfera di Hidden Agenda e il quiz game tradizionale proposto da Sapere è Potere, continuiamo il nostro tour nel catalogo PlayLink dando un'occhiata a SingStar Celebration, l'ultima edizione del karaoke secondo Sony. Pubblicato lo scorso ottobre, il titolo sviluppato da London Studio si pone fin dalle prime battute come una versione aggiornata (ma non troppo) dell'episodio uscito alcuni anni fa su PlayStation 3 e PlayStation 4, forte della possibilità di utilizzare il proprio smartphone come microfono e di pilotare tramite il touch screen le varie funzionalità dell'applicazione, in primo luogo la playlist. Un altro party game da prendere al volo? Scopriamolo insieme.

Passa che ti canta

Il "gancio" di SingStar Celebration è chiaramente rappresentato dal prezzo, davvero accessibile grazie proprio alla mancanza dei controller-microfono, e da una tracklist di discreta fattura, composta da oltre trenta brani che spaziano principalmente nel genere pop internazionale, come da prassi per questo tipo di applicazioni. Non sono presenti artisti italiani nella selezione iniziale, purtroppo, ma volendo è possibile acquistare quelli e molti altri brani a parte, tramite uno store dedicato e decisamente ben fornito. La cifra richiesta per i singoli pezzi, tuttavia, non è propriamente esigua: parliamo di 1,39 euro a traccia. Il setup è anche in questo caso estremamente semplice: basta scaricare l'applicazione gratuita SingStar Mic da App Store o Google Play, quindi sincronizzarla con la console e via, si può cominciare.

Il sistema di calibrazione tonale del titolo Sony, chiamiamolo così, funziona molto bene anche in assenza di un microfono, ma del resto quella dello smartphone è una soluzione oramai ampiamente collaudata, anche dalla concorrenza. La voce viene rilevata correttamente, con una bassa latenza e senza ritardi, così come vengono recepite in modo distinto le note, che sullo schermo vanno a occupare i relativi "spot" per determinare le nostre performance alla fine di ogni canzone, rigorosamente accompagnata dal videoclip ufficiale dell'artista di turno. Se tuttavia avete il telefono scarico o vi risulta difficile rinunciare all'idea di stringere fra le mani un vero microfono durante l'esibizione, SingStar Celebration risulta compatibile con i controller USB degli episodi precedenti. A proposito di compatibilità, il gioco consente anche di utilizzare una PlayStation Camera per registrare video da condividere coraggiosamente con la community.

L'intonazione è nulla senza controllo

Rispetto ai precedenti episodi, SingStar Celebration offre grossomodo le stesse modalità ma anchce qualcosa in più in termini di multiplayer, con la possibilità di organizzare sessioni aperte a un massimo di otto partecipanti, sebbene solo due persone possano cantare contemporaneamente. L'interfaccia risulta chiara e leggibile, e come detto tante funzionalità possono essere controllate direttamente tramite il touch screen del proprio terminale, ma in alcuni frangenti le soluzioni adottate appaiono un po' legnose e datate, a dimostrazione del fatto che i ragazzi di London Studio non hanno fatto altro che riutilizzare l'infrastruttura preesistente, senza apportare particolari modifiche. Un aspetto che può infastidire chi ha già avuto modo di provare il gioco, ma che difficilmente impensierirà chi bada unicamente al sodo e vuole semplicemente divertirsi con un karaoke.

Nella "prova su strada" le canzoni svolgono in modo inappuntabile il proprio compito, lasciandoci sfogare sulle note dei Queen ("Bohemian Rapsody") o dei Kings of Leon ("Use Somebody"), degli Oasis ("Wonderwall") o degli U2 ("Still Haven't Found What I'm Looking For"); ma soprattutto, come detto, spaziando nel genere pop di voga in questo momento fra One Direction, Sia, Jason Derulo e Iggy Azalea. Il risultato finale è insomma un buon compromesso fra prezzo, funzionalità e tracklist, capace di soddisfare le esigenze più comuni e di consentire, in ogni caso, l'arricchimento del repertorio attraverso l'acquisto di nuovi brani (con anche la possibilità di provarli scaricando delle demo). Il resto, naturalmente, sta a voi: se avete già una lunga tradizione serale con il karaoke, da soli o in compagnia di amici, SingStar Celebration si pone come il titolo più pratico e immediato per dar sfogo alla vostra voglia di cantare, grazie a una razionalizzazione delle funzioni che magari, in futuro, potrà contare anche su di un rinnovamento della componente social.

#PlayLink - PlayStation

La selezione di titoli per PlayStation 4 da giocare in compagnia degli amici usando lo smartphone.