[GC 2005] Project Gotham Racing 3 : Prima volta dal vivo  0

Alla Game Conference di Lipsia, Microsoft ha mostrato per la prima volta Project Gotham Racing 3 in real time...

ANTEPRIMA di Antonio Jodice   —   18/08/2005

Real Sport a 170 Mph!

Realismo estremo, ecco a cosa puntano i Bizarre ed ecco quello che gli permetterà di realizzare Xbox 360. La serie di PGR, nata su Dreamcast col nome di Metropolis Street Racing, ha da sempre fatto della ricostruzione fedele delle città in cui sono ambientati i circuiti il suo cavallo di battaglia più importante, solo che con il terzo capitolo il lavoro del team ha davvero dell’incredibile. Una delle critiche maggiori mosse a PGR 2 era che le città, per quanto spettacolari, sembrassero inanimate e prive di vita. Partendo da queste osservazioni, i percorsi di PGR3 sono costellati di spettatori poligonali che non si limitano a salutare il passaggio delle auto, ma hanno più di 400 diverse animazioni e che reagiscono alle manovre e allo stile di guida del giocatore. Inoltre, il pubblico accorrerà sempre più numeroso con l’aumentare della popolarità del pilota e con il progredire attraverso le diverse fasi di gioco. Mentre Nick Davies, Design Manager di Bizarre, ci parlava di questi aspetti, passavano in sequenza delle immagini inedite su uno schermo in alta risoluzione ed alcune lasciavano semplicemente basiti: 20.000 immagini prese da decine di angoli di strada diversi, 40 giga di materiale che i grafici hanno ripulito, riadattato e modellato per ricostruire le città, realizzate con una mole di poligoni senza precedenti. Nella mappa di Manhattan il solo ponte di Brooklyn è realizzato con gli stessi elementi che costituivano un’intera città di PGR 2 e, se da un lato questi dati erano già noti, vedere le immagini degli scheletri in wire frame dei palazzi ad un palmo di naso faceva tutto un altro effetto. La stessa cura è andata nella costruzione dei modelli delle auto e dei loro interni, dato che per la prima volta sarà possibile vedere plance, sedili e arti del pilota che si muovono negli abitacoli, senza contare i dettagli delle carrozzerie che mettono in mostra particolari senza precedenti fino alle decalcomanie in rilievo e ad ogni tipo di accessorio. Questo nuovo capitolo, tra l’altro, porta anche una svolta nella saga, dato che mette a disposizione soltanto le vetture più performanti e veloci per un totale di circa 80 macchine, prese tra le Lamborghini, Ferrari e le Dodge, laddove per ogni modello sono state necessarie sei settimane di lavoro di modellazione e texturizzazione.

I nuovi Kudos e la Gotham TV

La struttura di gioco è stata modificata in modo netto, laddove prima si procedeva per categorie di auto attraverso prove sempre più difficili e veloci, ora è possibile, avendo i kudos sufficienti, comprare la propria auto preferita ed usarla per qualsiasi prova e tracciato del gioco dall’inizio alla fine. Oggi c’è stata anche confermata la presenza di un editor di tracciati che funziona in modo assolutamente intuitivo e rapido. In pratica ciascun giocatore può creare decine di piste alternative scegliendo l’ordine dei check point di ogni mappa e decidendo il senso di marcia, il punto d’arrivo e di partenza del tracciato per poi andare anche a condividere i propri percorsi in rete contro avversari umani. Anche la gestione dei Kudos, i punti guadagnati a seconda delle evoluzioni e del proprio stile di guida, è stata rivista e resa più articolata, con la distinzione tra le diverse tipologie di manovre e prodezze sempre più netta e gratificante. Questa parte del gioco, inoltre acquista ancora più importanza nella prospettiva della Gotham Tv, ovvero della parte più innovativa di PGR 3 legata ad Xbox Live. Una vera e propria tv interattiva, su cui verranno trasmesse 24 ore al giorno le gare e le evoluzioni dei giocatori più forti e di quelli con più kudos, segnalati da delle vere e proprie news che passeranno in sovrimpressione mentre si assisterà in diretta alle diverse gare che si terranno online. Il progetto è quello di creare dei veri e propri miti online, dei giocatori fortissimi che gli altri utenti vorranno seguire e alle cui gesta si appassioneranno, con classifiche online e tornei costantemente aggiornati e pubblicizzati da news in tempo reale. I Bizarre puntano a portare decine di migliaia di giocatori contemporaneamente come spettatori, fino a consentire un numero massimo contemporaneo che pensano che difficilmente verrà mai raggiunto nella realtà. La possibilità di assistere alle gare come spettatori sarà comunque offerta ai soli abbonati Xbox Live a pagamento o gold, almeno per il momento, anche se la scelta potrebbe essere rivista, dato che sarebbe una bella spinta per invogliare i non paganti a passare all’abbonamento completo.

Finalmente in tempo reale

Alla fine, è arrivato il momento di vedere una bella Ferrari che scorrazzava nel centro di Tokyo in tempo reale, animata da un codice vecchio di un paio di mesi su uno degli alpha kit. Il coding è ancora tutto da limare, le strutture imponenti della città si muovevano ad un frame rate che non superava i 10 fps, ma l’obiettivo dichiarato senza esitazioni è quello dei 60 fotogrammi al secondo. La cosa che veramente colpisce è la qualità delle luci, soprattutto sugli elementi che compongono grattacieli e sottopassaggi, linee ferroviarie ed alberi che accompagnano la corsa dei mezzi, ricreando scorci di un realismo finora mai visto. Certo viene da domandarsi quanto lavoro di rifinitura e pulizia debbano ancora svolgere i programmatori, dato che la data di lancio si avvicina, ma ci è stato assicurato a più riprese che il codice che attualmente gira negli uffici Bizarre è in stato oramai avanzato e pronto agli ultimi ritocchi. Le prospettive sono davvero notevoli, quando Davies si è messo a giocare con l’inquadratura all’interno dell’abitacolo ci sono stati mostrati i sedili dell’auto, le braccia e le gambe del pilota, la plancia dei comandi, i sedili e il cruscotto tutti coperti d’effetti, fino alle visuali laterali che mostravano spettatori in tripudio e tutti i dettagli della pista che sfrecciavano ai lati dell’auto. Già erano presenti i danni, le diverse inquadrature e gran parte delle texture dei fondali, ma quello che abbiamo avuto non è altro che un assaggio che può al più far immaginare le potenzialità del prodotto finale. Sicuramente una piacevole sorpresa quella della premiere di PGR3 qui a Lipsia ed un ottimo motivo per attendere la release di Xbox 360 a fine anno.

La Game Conference di Lipsia è, almeno per quest’anno, l’evento più importante d’Europa nel mondo dei videogiochi e del mondo, se si considerano alcuni degli annunci di Microsoft relativi al lancio di Xbox 360. A rafforzare questa sensazione e a lasciare un segno del rilievo che questa manifestazione riveste nell’ambito delle strategie del colosso americano nel lancio della nuova console, Bizarre Creations ha portato a Lipsia un’anticipazione di quello che sarà uno dei giochi più ambiti della line up di lancio, ovvero Project Gotham Racing 3. Abbiamo assistito ad una delle dimostrazioni del gioco, rigorosamente a porte chiuse, ed ecco le impressioni a caldo, tra le prime che potrete trovare sulla rete dato che prima d’ora PGR3 non aveva mai lasciato gli uffici dei Microsoft Game Studios.