I cinque migliori giochi per PC

La nostra selezione di titoli per PC usciti negli ultimi dodici mesi

SPECIALE di Simone Tagliaferri   —   02/12/2016
117

Il 2016 è stato un ottimo anno per il PC, con uscite copiose sia sul fronte dei multipiattaforma, sia su quello delle esclusive. Di fatto l'offerta di videogiochi sui personal computer si è allargata enormemente, prendendosi ad esempio la maggior parte delle esclusive Xbox (praticamente solo Halo resiste ancora... chissà per quanto) e arricchendosi di proposte prima rintracciabili solo su console, grazie alla sempre maggiore diffusione di Steam (pensate a tutti i titoli provenienti dal Giappone e convertiti da console quali Nintendo 3DS o PlayStation Vita). Come sempre, mancando un produttore di riferimento, è difficile quantificare l'ampiezza di questo mercato, ormai completamente frammentato e disperso in mille rivoli. Comunque, nonostante le pressioni, anche il mercato tradizionale ha dimostrato di tenere e le novità non sono mancate. Pertanto, dovendo selezionare soltanto cinque videogiochi ci siamo trovati di fronte a una scelta dura. Abbiamo quindi deciso di puntare su quei titoli che più di tutti ci sono sembrati in grado di rappresentare l'essenza di questa piattaforma. Gli esclusi non sono necessariamente peggiori. Anzi, ce ne sono di eccellenti, come Forza Horizon 3 o Dark Souls III. Alcuni potrebbero essere addirittura migliori dei prescelti, perché no. Il nostro criterio ha tenuto però conto del principio secondo cui il PC è prima di tutto un certo approccio al videogioco; ossia che la piattaforma, pur nella sua eterogeneità, ha una storia precisa che continua a indirizzare le scelte del pubblico, premiando certi titoli ed escludendone altri. Abbiamo anche cercato di rappresentare le varie tendenze assunte dal mercato, nonostante per motivi qualitativi non sia stato possibile includere produzioni free-to-play o altre più esotiche. Fortunatamente però, un mercato come quello degli eSport è ben rappresentato da Overwatch, che di aggiornamento in aggiornamento svela sempre più la sua natura competitiva. Ma ora bando alle ciance e scopriamo quali sono i cinque titoli per PC del 2016 che non bisogna assolutamente lasciarsi sfuggire.

Il 2016 è stato un grande anno per il PC, sia per le esclusive che per i titoli multipiattaforma

Sid Meier’s Civilization VI

Sid Meier's Civilization VI è indubbiamente uno dei giochi migliori dell'anno. Per gli amanti degli strategici 4X lo è sicuramente. Firaxis Games è riuscita a rinnovare efficacemente una serie il cui successo prosegue imperturbabile dall'inizio degli anni novanta, senza però snaturarne la formula. Non era facile riuscirci, dato che il predecessore, Civilization V, è uno dei capitoli più amati in assoluto, ma l'obiettivo è stato raggiunto. Lo scopo del gioco è sempre lo stesso: assumere il comando di una civiltà dai suoi albori e condurla fino alla conquista dello spazio o del mondo. Le novità maggiori introdotte in questa edizione riguardano la gestione delle città, ora più particolareggiata, e la revisione dell'unità dei costruttori, completamente differente rispetto ai capitoli precedenti. In realtà sono moltissimi gli aspetti rivisti e migliorati, a partire dall'interfaccia utente, mai così comoda. Insomma, se possedete un PC adatto per giocare, Civilization VI è un acquisto imprescindibile.

Acquista Sid Meier's Civilization VI su Multiplayer.com

Battlefield 1

DICE ha fatto una scelta coraggiosa con Battlefield 1 ambientandolo durante la Prima Guerra Mondiale. Nessuno avrebbe mai creduto che uno scenario simile potesse convincere i videogiocatori, e invece si è dimostrato una scelta vincente. Insomma, stanchi delle guerre futuristiche e fantapolitiche, molti hanno gradito di poter tornare a giocare in uno scenario storico. Ovviamente non è solo l'ambientazione a rendere Battlefield 1 uno degli sparatutto migliori dell'anno, soprattutto online, ma anche la cura posta dal team di sviluppo nella realizzazione. Dopo i problemi di Battlefield 4, questa volta il lancio è stato impeccabile (qualche micro problema c'è stato, ma niente di tragico o di compromissorio). Insomma, è difficile non consigliare un titolo che offre moltissimi contenuti, che è giocatissimo e che ha dalla sua anche una realizzazione tecnica sopraffina, che metterà a dura prova le vostre schede grafiche.

Acquista Battlefield 1 su Multiplayer.com

XCOM 2

Eravamo indecisi se includere o meno un altro titolo di Firaxis in questa top cinque (l'altro è Sid Meier's Civilization VI), ma alla fine abbiamo deciso che è giusto premiare l'impegno di questa software house, che quest'anno su PC non ha sbagliato un colpo. XCOM 2 è il seguito perfetto: le meccaniche di gioco sono stata ampliate dove possibile e riviste dove necessario; i contenuti sono stati moltiplicati; la grafica è stata migliorata e l'interfaccia è diventata ancora più comoda. Insomma, la guerra contro gli alieni che vogliono prendere il controllo del pianeta Terra è quantomai appassionante, grazie a un titolo che innova senza dimenticare da dove viene. Alcune novità poi sono particolarmente appaganti, come il combattimento corpo a corpo avanzato o l'introduzione di avversari molto grossi e duri da abbattere. Ce ne sono comunque in ogni aspetto del gioco, sia nella parte tattica, sia in quella gestionale. Non fatevi scappare XCOM 2, perché merita davvero di essere giocato.

Acquista XCOM 2 su Multiplayer.com

Overwatch

Potevamo non consigliare quello che secondo la giuria dei Game Awards 2016 è il gioco dell'anno? Overwatch è uno sparatutto online a squadre ispirato nemmeno troppo velatamente a Team Fortress 2, da cui si stacca in corsa grazie a un cast di personaggi giocabili molto più ricco e variegato. Gli sviluppatori di Blizzard sono riusciti lì dove molti altri hanno fallito, ossia nel creare un gruppo eterogeneo di eroi che consente a chiunque di trovare la sua anima gemella in termini di stile di gioco, sia esso il corpulento Roadhog o la dolce Mercy. La casa di Diablo ha dimostrato anche di avere una marcia in più quando si parla di supporto: dal giorno del lancio, Overwatch è stato aggiornato innumerevoli volte e ha visto l'aggiunta costante di nuovi contenuti, senza chiedere altri soldi agli acquirenti, siano essi nuove mappe, nuove modalità o nuovi personaggi. Non sono mancati eventi dedicati e stagioni competitive. Insomma, non solo Overwatch è uno dei titoli 2016, ma siamo certi che farà parlare di sé per molti anni ancora.

Acquista Overwatch su Multiplayer.com

DOOM

Dai, ora possiamo confessarlo: credevamo pochissimo nel successo del nuovo DOOM, vuoi per i problemi avuti durante lo sviluppo, con cambi di rotta che lo hanno completamente stravolto, vuoi per la dipartita da id Software di John Carmack, figura storica del team di sviluppo nonché padre del titolo originale, e vuoi anche per una beta multiplayer rilasciata prima del lancio del gioco che non ci aveva esaltati, per dirla in maniera gentile. Siamo felici di esserci dovuti ricredere e di aver potuto provare uno sparatutto in prima persona così valido, capace di riprendere il gameplay classico del genere in una campagna single player lunga e appassionante. Id Software ha supportato DOOM in modo costante, aggiungendo modalità, tipo quella Arcade, e sistemando i problemi segnalati con grande professionalità. Dopo mesi possiamo dire che anche il lato multiplayer è stato enormemente migliorato e che il gioco di adesso è molto più valido di quello provato qualche mese fa. Insomma, non ci sono più scuse per non giocarci.