Un Natale sulla Virtual Console - 2016 8

Torna la nostra rubrica e protagoniste sono le corse a 64-bit

RUBRICA di Alessandro Bacchetta   —   22/12/2016

Alcuni rumor attendibili ci suggeriscono che, finalmente, anche il GameCube arriverà su Virtual Console: del resto Reggie lo aveva suggerito ormai qualche anno fa. Il problema è che, probabilmente lo saprete già, la Virtual Console di cui parliamo sarà quella, ancora ignota e nebulosa, auspichiamo chiarificata a gennaio, dell'incombente Nintendo Switch. Al contrario la Virtual Console per Wii U sta agonizzando e, detto francamente, non ci sorprenderemmo se non venissero caricati altri giochi; così fosse, questa introduzione sarebbe l'ultima per questa fase della nostra rubrica, che tornerebbe solo tra qualche mese assieme a Nintendo Switch. Inutile negare, lo abbiamo scritto più volte, che la vita della Virtual Console su Wii U sia stata difficoltosa e incostante: dopo il successo su Wii era un servizio che non si poteva eliminare, ma è stato gestito fin dall'inizio in modo incomprensibile. Nonostante i giochi siano stati caricati in modo squilibrato e dissennato, alla fine i titoli disponibili sono tanti e variegati, e una persona che acquistasse Wii U a natale 2016 avrebbe l'imbarazzo della scelta. Tra novembre e dicembre sono stati inseriti solamente due giochi, entrambi racing game, entrambi per Nintendo 64: uno è Excitebike 64, l'altro il celebre F-Zero X. Buona lettura.

Mentre la Virtual Console su Wii U giunge al termine, si continua a correre a 64-bit

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 9,99 Euro
Uscito nel 1998
Sviluppato da EAD pubblicato da Nintendo

F-Zero X (N64)

Non sappiamo se e quando F-Zero tornerà a ruggire su console Nintendo con un nuovo episodio; di certo gli indizi non sono buoni. La modalità 200cc di Mario Kart 8, sommata alle piste dedicate e ispirate ai circuiti solcati da Captain Falcon, non rappresenta l'unico presagio nefasto: nonostante l'affetto dei fan, che online appaiono più numerosi di quanto effettivamente non siano, F-Zero non ha mai venduto molto. Escluso il primo capitolo su SNES, unico vero successo, le altre iterazioni della saga hanno sempre faticato a raggiungere il milione; una delle poche a riuscirci è stata proprio quella di cui ci apprestiamo a parlare, uscita nel 1998 su Nintendo64.

Un Natale sulla Virtual Console - 2016

Partiamo dalle considerazioni positive: la versione caricata su Virtual Console è quella americana, e viaggia a 60hz, una differenza non da poco in un racing game di questo tipo, dove la velocità è tutto. L'altra buona notizia è che, al momento in cui scriviamo, Nintendo con un aggiornamento ha sistemato alcuni problemi ai controlli che erano insorti col pad Wii U; alcune "deadzone" che, fortunatamente, sono state rimosse. Ora il tutto funziona bene, non ai livelli dell'originale ma comunque in modo dignitoso. Nel complesso le corse si palesano ancora divertenti, rapide e adrenaliniche: i circuiti, attraversati da decine di piloti, sono ventiquattro, a loro volta suddivisi in quattro coppe, tutte affrontabili a quattro diversi livelli di difficoltà. Come da tradizione ottenere il massimo risultato è molto impegnativo, e bisogna padroneggiare anche alcune tecniche più delicate come la "spallata". Questa mossa inoltre è protagonista di una modalità a parte, in cui l'obbiettivo non è arrivare primi, bensì buttare fuori tutti gli altri concorrenti (lanciandoli fuori dalla pista, o semplicemente colpendoli talmente tanto da esaurirne l'energia). Purtroppo bisogna dire che, tra palette cromatica e fogging, il gioco oggi si presenta in modo alquanto orrido. Se pensate di poterlo comunque digerire, le meccaniche scorrono ancora limpide sotto i vestiti consunti.
Voto: 7/10

Un Natale sulla Virtual Console - 2016

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 9,99 Euro
Uscito nel 2000/2001
Sviluppato da Left Field Productions pubblicato da Nintendo

Excitebike 64 (N64)

Excitebike 64, probabilmente anche a causa dell'uscita prossima alla "morte" della console, non è ricordato quanto altri grandi giochi per Nintendo 64; ed è un errore, perché si tratta davvero di un ottimo racing game. Nel nome e nel brand erede e prosecutore del classico per NES, è stato sviluppato da Left Field Productions, una società americana che, per un breve periodo di tempo, è stata parzialmente posseduta da Nintendo. Oltre ad Excitebike 64 ha prodotto in esclusiva Backyard Football e NBA Courtside 2002 per GameCube, ma questa è un'altra storia. A differenza del celebre nonno per NES, nascosto tra l'altro all'interno di questo capitolo, Excitebike 64 è molto meno arcade: non si tratta di una vera e propria simulazione, ma di sicuro non segue il tipico criterio Nintendo "easy to play, hard to master".

Un Natale sulla Virtual Console - 2016

Il tutorial iniziale è piuttosto lungo ma utile, se non proprio necessario: guidare tenendo sempre premuto l'acceleratore non solo non è funzionale, ma rende difficile arrivare al traguardo e, cosa ancor peggiore, non è minimamente divertente. Superato questo scoglio iniziale, ideologicamente arduo per molti fan Nintendo, il gioco regala un sistema di controllo preciso, e un'interazione profonda e gratificante: le curve vanno lette e anticipate, e saper derapare a differenti intensità è fondamentale per ottenere dei buoni risultati. Il gioco oltre a delle buone meccaniche offre varie piste e tante modalità, tra le quali la principale è la "stagione", che vanta una ventina di gare da affrontare in serie e varie ricompense. Tra le meritorie sezioni secondarie c'è sicuramente l'editor, piuttosto avanzato per essere su Nintendo 64, nonché una pista desertica generata casualmente, in cui bisogna attivare i vari checkpoint in tempo per non essere squalificati. A livello grafico, pur essendo datato, è invecchiato abbastanza bene.
Voto: 6,5/10

Un Natale sulla Virtual Console - 2016