Assembla che ti Passa #212 18

Annunci hardware di lusso dall'IFA di Berlino: vediamo cos'è successo

RUBRICA di Mattia Armani —   07/09/2019

Indice

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Con l'inizio dell'IFA di Berlino, la fiera dedicata all'hardware più importante d'Europa, sono prevedibilmente arrivate conferme e annunci dedicati al PC, già protagonista dell'estate grazie in buona parte agli sforzi di AMD. Questa volta, però, ad aprire le danze è Intel con l'ufficializzazione del lancio dell'Intel Core i9-9900KS, in arrivo a ottobre, che da una parte rappresenta l'orgoglio di una compagnia che ha spremuto il processo produttivo a 14 nanometri fino all'osso, ma dall'altra è la testimonianza fisica della mancanza di una nuova lineup per desktop consumer con cui arginare il successo dei processori Ryzen. Questi infatti, pur non avendo colmato completamente il gap con la concorrenza, hanno compiuto un recupero netto con una serie 3000 che come le precedenti mette in fascia potenza bruta anche nella fascia media, aggiungendoci un aumento netto nelle istruzioni per clock e l'interfaccia PCIe 4.0. Abbastanza per convincere molti a cambiare bandiera, costringendo Intel a tirare fuori un piccolo prodigio, un Core i9-9900K speciale, capace di raggiungere i 5.0GHz con tutti gli 8 core. Certo, dovrà vedersela con i 16 core del Ryzen 9 3950X, ma avrà senza dubbio un vantaggio dove a contare sono le frequenze. Ci aspettiamo, però, prezzi elevati, vista la necessità di avere chip perfetti per raggiungere clock del genere, cosa che ci rimanda alla lunga attesa delle controparti desktop dei processori a 10 nanometri Ice Lake, per ora disponibili solo in forma mobile, che potrebbero farci aspettare ancora parecchio. Forse abbastanza da portarci a uno scontro diretto tra le microarchitetture Intel Sunny Lake e AMD Zen 3, con quest'ultima che promette un'ottimizzazione notevole sia dei 7 nanometri, sia dell'architettura. Potrebbe aspettarci, dunque, uno scontro diretto memorabile, di quelli che non si vedevano da diverso tempo. Nel mentre la battaglia infuria sul fronte delle CPU per sistemi desktop di fascia estrema, un settore che presto accoglierà i nuovi AMD Threadripper e le CPU Intel Cascade Lake-X. Queste ultime, secondo i primi benchmark, promettono di tenere testa ai nuovi processori AMD, almeno a parità di core, ma dovranno vedersela con un processore da 64 core e 128 thread, dotato di una potenza da server. Anche in questo caso, comunque, si prospetta uno scontro interessante, benché alieno alle necessità della stragrande maggioranza dei giocatori. Fantasticare, però, è gratis e con l'IFA di quest'anno gli oggetti da desiderare sono parecchi.

Acer Predator Thronos Air

C'è la sedia da gioco di lusso ACER, un aggeggio che avvolge interamente il giocatore in una struttura futuristica piena di luci. Un vero sogno che è destinato a diventare tale a meno di non avere la possibilità di spendere 13,999 dollari per la Predator Thronos Air. E dire che si tratta della versione economica che rispetto al primo modello, dotato di braccio motorizzato e di PC già incluso, permette di risparmiare ben 6000 dollari, sufficienti per avere il top anche guardando al settore mobile. Sempre ACER ha infatti aggiornato la serie di portatili ConceptD, dedicata ai content creator, a partire dal 9 Pro che, dotato di schermo IPS 4K touch da 17,3 pollici e penna Wacom da 4.096 livelli di pressione, monterà una GeForce Quadro RTX 5000 da 16GB di memoria al posto della RTX 2080 della versione precedente. Il nuovo modello godrà inoltre di 32GB di memoria e di una scocca speciale, con schermo orientabile lungo l'asse verticale grazie a un meccanismo basculante, che costerà parecchio, visto il prezzo che sarà, quando il portatile sarà disponibile nel mese di dicembre, di ben 5999 euro. Parecchi, soprattutto se confrontati con i 2499 euro di partenza del ConceptD Pro 7 che rinuncerà, però, alla scocca di lusso preferendone una standard, seppur elegante e robusta, combinata con uno schermo sempre 4K e con copertura sRGB elevata ma da 15,6 pollici. Nonostante le rinunce, comunque, sarà possibile dotare anche questo modello di Quadro RTX 5000, ovviamente alzandone il prezzo, mentre il ConceptD 5 Pro, non potrà andare al di sopra della GeForce Quadro RTX 3000, pur partendo sempre da 2499 euro di prezzo. Parliamo, però, del modello da 17,3 pollici, mentre quello da 15,6 pollici partirà da 1799 euro, risultando più digeribile per i content creator relativamente esigenti. Per quelli alle prime armi, invece, ci sarà il ConceptD 3 Pro che avrà un prezzo di partenza di 1299 dollari, accontentandosi di un Core i7 della serie H, seppur di fascia alta visto che parliamo del 9750H, affiancato a una Quadro T1000, sempre Turing ma priva di tecnologie RTX e decisamente più limitata delle altre guardando al gaming. Guarda invece proprio ai giocatori il nuovo portatile ROG Zephyrus S GX701, un laptop di fascia estrema da 17 pollici che, disponibile a ottobre, farà la voce grossa con una GeForce RTX 2080, limitata 1230Mhz per questioni di consumi, e un pannello G-Sync da ben 300Hz. Lo stesso che troveremo anche sul modello inferiore, in arrivo sia in versione da 17 pollici che da 15 pollici, limitato nelle opzioni alla GeForce RTX 2070. In questo caso, però, la GPU, pur frenata nel clock, potrà vantare frequenze più alte, toccando i 1540MHz in modalità turbo.

Acer Conceptd 9 Pro

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Il prezzo del Ryzen 5 2600 continua a scendere rendendo uno dei processori di punta della famiglia precedente una scelta eccellente per una configurazione economica che punta al miglior rapporto tra prezzo e prestazioni.

Guardando alla convenienza, con la GPU ci troviamo ancora una volta davanti a una scelta obbligata per la fascia budget, anche se questa settimana possiamo guardare a una Radeon RX 570 da 8GB, grazie a uno sconto sul modello MSI ARMOR.

BUDGET Componente Prezzo
PROCESSORE AMD Ryzen 5 2600 3.4-3.9GHz 135,00 euro
SCHEDA MADRE Gigabyte B450M DS3H 70,00 euro
SCHEDA VIDEO MSI Radeon RX 570 ARMOR 8GB 155,00 euro
RAM Crucial Ballistix Sport LT 2x8 DDR4 3000MHz CL15 80,00 euro
ALIMENTATORE EVGA BT 450W 80+ Bronze 50,00 euro
HARD DISK Seagate Barracuda 1TB 40,00 euro
CASE Aerocool Cylon Mini - Mini Tower 40,00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 euro
TOTALE: € 570.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

La normalizzazione del prezzo del Core i5-9600KF ci permette di dare spazio alla versione senza GPU integrata della CPU Intel, più debole in quanto a potenza bruta e più costosa, ma con il clock base leggermente più veloce in alcuni giochi.

Anche se stiamo aspettando le RX 5700 custom, la versione di SAPPHIRE basata sul design reference, calda ma comunque potente e adatta a determinate configurazioni grazie al design blower, cattura la nostra attenzione con un prezzo di 350 euro.

GAMING Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i-5 9600KF 3.7-4.6GHz 215,00 euro
SCHEDA MADRE MSI Z390-A PRO 120,00 euro
SCHEDA VIDEO SAPPHIRE Radeon RX 5700 8GB 350,00 euro
RAM Corsair Vengeance LPX 2x8GB 3200MHz CL16 90,00 euro
ALIMENTATORE Corsair CX550 80+ Bronze 70,00 euro
HARD DISK Samsung 860 Evo 500GB SATA III 75,00 euro
CASE Corsair Carbide 275R Mid Tower 75.00 euro
OPTICAL DISK DRIVE - 00.00 euro
TOTALE: € 995.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Ancora sovraprezzato e difficile da trovare, il Ryzen 9 3900X lascia il posto anche questa settimana al meno dotato di core ma più scattante Core i9-9900K, un processore che si incastra perfettamente con la Noctua NH-D15 in una configurazione silenziosa e longeva.

L'abbinamento con la GPU, visto il tenore del processore, ci porta ancora una volta verso la GeForce RTX 2080 Ti. Ma questa settimana, viste le differenze esigue tra i modelli in termini di prestazioni effettive, ci accontentiamo della comunque elegante ZOTAC Gaming da due ventole, caratterizzata da un prezzo eccellente.

EXTRA Componente Prezzo
PROCESSORE Intel Core i9-9900K 3.6-5.0GHz / Noctua NH-D15 600,00 euro
SCHEDA MADRE MSI MEG Z390 ACE WIFI 285,00 euro
SCHEDA VIDEO ZOTAC GAMING GeForce RTX 2080 Ti Twin Fan 11GB 1090,00 euro
RAM G.Skill Trident Z 2x8GB DDR4 3200MHz CL14 210,00 euro
ALIMENTATORE EVGA SuperNOVA 850 G3 80+ Gold 140,00 euro
HARD DISK ADATA XPG SX8200 Pro 960GB M.2 170,00 euro
CASE NZXT H700i Mid Tower 185,00 euro
DISK DRIVE - -
TOTALE: € 2680.00

#Assembla che ti Passa

Assembla che ti Passa