XRelease: Novembre  0

Novembre 2004, un mese indimenticabile per la console Microsoft. Un pugno di giochi che lasceranno il segno...

RUBRICA di La Redazione  —   03/11/2004

Il Signore degli Anelli: La Terza Era

Il mese inizia proponendo l’ennesima incarnazione dell’immensa, e quanto mai abusata, opera di Tolkien, stavolta finalmente sotto le spoglie che più si addicono: quelle di un RPG. L’ambientazione, così come il team di sviluppo EA, richiamerebbe alla mente lo stile del più classico degli RPG occidentali, invece ci troveremo fra le mani un gioco a turni, con combattimenti casuali e quanto di più caratteristico si possa reperire nei blasonati giochi di ruolo nipponici.

Gli stessi coder hanno più volte asserito d’aver preso spunti dalle opere Squaresoft per questo loro importante progetto. La storia raccontata dal team statunitense s’incanalerà lungo i tre libri, o film, proponendosi però di offrire sfumature differenti, con personaggi che non avranno la fama dei leggendari Aragorn e Legolas, ma che seguiranno sostanzialmente gli stessi stereotipi. Segnatevi dunque sul calendario il quinto giorno del mese, data ufficiale d’uscita di questo Il Signore degli Anelli: La Terza Era.

...ci troveremo fra le mani un gioco a turni, con combattimenti casuali e quanto di più caratteristico si possa reperire nei blasonati giochi di ruolo nipponici.

Halo 2

11 Novembre 2004. Scritto così sembra l’inizio di un diario personale, invece questa estensione è dovuta ad un evento molto particolare, anzi: l’Evento. Microsoft si gioca il pezzo più prestigioso della sua collezione autunno-inverno, conscia che questo titolo, così come il suo predecessore, echeggerà per gli anni a venire nella memoria di una folta schiera di videogiocatori. Halo 2 signori è pronto, finito, completato, ed ha tutta l’aria di voler sgretolare ogni cosa abbia la benchè minima intenzione d’intromettersi sul suo cammino.

I ragazzi di Bungie sembrano aver svolto un lavoro a dir poco mastodontico, curando nei dettagli sia il single player che la modalità multi, stavolta felicemente aiutata da quel Live tanto acclamato. Le novità saranno tantissime: nuove armi, la possibilità di usarne due per volta, mappe più varie e meno legate al backtracking, multiplayer fino a 16 giocatori sia via Live che in Lan. Queste sono solo alcune delle peculiarità più appetibili, alle quali, notizia proprio degli ultimi giorni, non s’aggregherà la modalità cooperativa online. Nel caso non l’aveste già fatto, segnatevi dunque la data per questa killer application annunciata: 11 Novembre 2004.

The Urbz: Sims in the city

A circa un mese dalla tanto attesa uscita Pc di The Sims 2, ecco arrivare su Xbox uno spin-off della serie ‘consolara’. Ad opera di Maxis, la stessa softco che ha partorito quello che può essere tranquillamente definito il gestionale più famoso di sempre, The Urbz: Sims in the city sembra essere quanto di più fashion e kitsch si possa portare su console. A confronto del fratello maggiore, in cui occorreva adoperarsi per gestire totalmente la vita del Sim, in questo derivato dovremo curare maggiormente l’aspetto dell’ascendente che riusciremo ad avere sulle masse. Ambientato in Urbia, una città dagli stereotipi alquanto statunitensi, il nostro Urb dovrà badare al look, fare tendenza con movenze cool e cercare, molto più genericamente, di influenzare i NPC con cui avrà a che fare. Novità per la serie saranno alcuni minigiochi in cui prendere attivamente possesso del proprio alter ego. Soundtrack composta appositamente da uno dei gruppi di maggior richiamo ultimamente, quei Black Eyed Peas che col loro stile e la loro musica stanno letteralmente spopolando in buona parte dell’Europa. Data fissata per il 12 del mese.

Need for Speed Underground 2

Gli amanti delle corse dall’impronta arcade e del tuning più spassionato saranno più che felici di sapere che quest’anno, proprio come quello scorso, EA ha pronto ai box un nuovo Need for Speed Underground da lanciare in pista per la corsa più importante dell’intero anno ludico: il Natale. Guai a definirlo upgrade in presenza di un qualsivoglia membro del colosso americano, ed in effetti quel numero a chiudere il titolo del gioco sta a rimarcare che è un seguito a tutti gli effetti. D'altronde i numeri parlano chiaro, e se nel primo episodio avevamo a disposizione circa 40 km di strada in cui dare battaglia a suon di derapate, ora sono diventati 5 volte tanto. Stesso dicasi per il numero di vetture disponibili, circa 150. Agenti atmosferici presenti e mutabili anche all’interno della stessa corsa, oltre alla possibilità di vedere le prime luci dell’alba (ricordiamo l’essenza prettamente notturna del prequel), farciscono ulteriormente questo titolo di belle speranze. Metà mese dunque, più precisamente il 19, per questo racing di casa EA.

Pro Evolution Soccer 4

Fate un grosso respiro, pensate alla simulazione calcistica migliore di sempre ed espirando, con la dovuta sacralità, provate a dire online. Bell’effetto, eh? Ebbene signori, l’abbiamo sognato per anni e finalmente è qui, a portata di pad. Pro Evolution Soccer, arrivato per l’occasione al numero quattro, si ricopre di storico proprio per il suo debutto sulla console Microsoft e per il suo ingresso nell’online gaming. Sarà difficile scordarsi di questo capitolo della saga calcistica più bella di sempre.

Uscito a metà ottobre su Ps2 ma orfano della modalità in rete, PES4 si fa forte di un database di giocatori sempre più consistente e delle licenze del caso. Basti pensare alla possibilità di giocare l’intero campionato di serie A, cosa impossibile nei precedenti episodi, per apprezzare lo sforzo operato da Konami. La stessa Master League, vero tocco di classe di ogni PES, quest’anno offrirà maggiori varianti, come la possibilità di essere affrontata con i giocatori reali sin dalla partenza. 26 del mese per quest’evento storico.

PES4 si fa forte di un database di giocatori sempre più consistente e delle licenze del caso.

Prince of Persia: Spirito Guerriero

Si arriva quindi a questo seguito illustre ed atteso. Il principino di Persia che dopo aver affrontato le sabbie del tempo si ritrova in un mondo meno fiabesco e molto più tendente al dark. Da quanto abbiamo potuto provare, Ubisoft sembra aver voluto segnare una sorta di maturità con questo suo franchise. Ambienti molto più cupi e nemici sempre più terrificanti faranno da sfondo per un gioco collaudato, chiamato al banco di prova per riconfermare quanto di ottimo mostrato nel precedente capitolo. Il nostro eroe avrà, oltre alle skill già viste nel prequel, numerose abilità in più. Potrà raccogliere le armi lasciate dai nemici sconfitti ed adoperarle sia per avvalersi di un tagliente in più, sia per colpire a distanza scagliandole contro l’avversario. L’ingresso della possibilità di aggrapparsi ad una colonna per roteare sarà un’enorme manna soprattutto nelle situazioni più concitate, poiché di nemici PoP2 non sarà certamente avaro. Tutto farcito con i soliti, immancabili enigmi e passaggi di pura abilità. Promette realmente scintille questo Prince of Persia: Spirito Guerriero, che arriverà in tutti gli store il 26 del mese.

Grandi cannonate, o meglio, botti di fine anno anticipati. Ci troviamo dinanzi ad un autentica release guerrafondaia, che oltre ai soliti giochi multipiattaforma presenta un paio di colpi realmente efficaci. Novembre all’insegna dunque delle scelte, dei salvadanai rotti e dei conti che non tornano. Lasciandovi alla solita mega lista, non resta che augurarvi buona scorpacciata.

V’è mai capitato di seguire un film, venirne rapiti, sviscerarne i contenuti lungo tutta la visione ed accorgersi, proprio mentre scorrono i titoli di coda, di non averci capito un benemerito nulla? È frustrante porca miseria, soprattutto se il film t’è piaciuto. Allora ti chiedi, inevitabilmente, se il tuo gradimento sia derivato dal fatto di non averlo capito, oppure se, più semplicemente, sei un fesso patentato. La stessa equazione si potrebbe fare col mese di uscite novembrino, che come consuetudine straborda di uscite appetibili. Certo, di giochi a solleticare l’interesse ve ne sono a bizzeffe, salvo però il dover fare i conti con il proprio portafogli e quindi operare scelte più che mai accurate. Chiudiamo nel cassetto ogni disquisizione sull’andazzo non proprio congeniale del mercato, e buttiamoci in questo imponente mese di uscite. Microsoft, dunque, spara le cartucce più pesanti con la consapevolezza di avere fra le mani un arsenale pressoché perfetto per fronteggiare gli avversari, anch’essi armati fino alle gengive. Quel 2 dopo Halo fa tanto effetto quanto la parola online associata a Pro Evolution Soccer. Ecco, quindi, i giochi ritenuti più interessanti da XRelease per il mese che ci attende.