Gli sviluppatori di Remember Me parlano della separazione da Sony e dell'accordo con Capcom  27

Il team ha superato brillantemente il proprio periodo buio

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   27/11/2012

Inizialmente conosciuto con il titolo di "Adrift", Remember Me figurava fra le IP in lavorazione presso Sony, almeno finché il publisher non è stato costretto a tagliare una serie di progetti, fra cui quello di DONTNOD Entertainment. Nel corso di un'intervista rilasciata a CVG, Jean-Maxime Moris, co-fondatore del team, ha ripercorso queste difficili fasi.

"Abbiamo cominciato a comunicare con Sony dal 2008, su base regolare", ha detto Moris. "Poi, per ragioni interne, hanno dovuto tagliare una serie di progetti e fra quelli c'era anche il nostro. Onestamente non c'è stata rabbia nei confronti di Sony, semplicemente abbiamo intrapreso strade differenti."

"E' stato demoralizzante, certo, ma in fondo penso che sarebbe successo comunque. Col senno di poi, è stata probabilmente una buona cosa. Il concept alla base di Remmeber Me era cambiato per via degli input fornitici da Sony, e la cosa mi stava anche bene. Ma quando le nostre strade si sono separate, siamo tornati all'idea originale."

"A quel punto abbiamo smesso di proporre il gioco agli studios", ha continuato Moris. "Avevamo l'immensa fortuna di avere un investitore che credeva nel progetto dal day one e continuava a supportarci finanziariamente. Ciò significa che avevamo a disposizione mezzi che non credo altri team possano vantare. Quindi abbiamo pensato: 'sapete cosa? Smettiamo di cercare un publisher che cambi il gioco ancora una volta. Realizziamo il gioco che vogliamo e solo dopo cerchiamo un publisher'."

"L'accordo con Sony è terminato all'inizio del 2011, dunque quell'anno mi sono recato alla Gamescom con un teaser, della concept art e un bel discorso. L'idea era quella di creare entusiasmo da parte dei giornalisti, il che avrebbe a sua volta generato un loop e attirato l'attenzione dei publisher. Il che è successo. Il nostro obiettivo era chiudere un accordo di produzione entro la fine dell'anno, e quando abbiamo firmato con Capcom le proposte pervenuteci erano quattro."

DONTNOD Entertainmet ha scelto la casa di Osaka per via del grande entusiasmo dimostrato nei confronti del progetto, nonché del rispetto verso la loro idea di gioco.

Fonte: VG247