Nintendo è destinata a diventare completamente irrilevante, secondo Michael Pachter  183

L'analista è anche convinto che Wii U non verrà supportato

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   06/12/2012

Nel corso di un'intervento al Digital Game Monetization Summit di San Francisco, Michael Pachter, il celebre analista di Wedbush Securities, ha espresso il proprio parere sull'attuale situazione dell'industria videoludica e su ciò che accadrà in futuro, senza avere parole di elogio per Nintendo, anzi.

"Nonostante il buon supporto ricevuto al lancio, credo che Wii U non godrà della medesima partecipazione nel prossimo futuro", ha detto Pachter. "Dubito che l'anno prossimo vedremo tutti i giochi uscire su Wii U. Quando verranno lanciate, le console di nuova generazione saranno migliori della piattaforma Nintendo. Facciamo l'esempio di Call of Duty: la versione Wii U è strepitosa, ma il punto è che manca la community. Se si va online e ci sono solo quattro persone che giocano, be', non è divertente. E a nessuno verrebbe in mente di comprare un Wii U per giocare a Call of Duty. Sarebbe come dire 'mollo Facebook e passo a Google+'."

Pachter ha inoltre pochi dubbi sul futuro della casa di Kyoto nei prossimi anni. "Penso che Nintendo diventerà completamente irrilevante", ha detto. "Hanno la loro nicchia, i loro titoli first party sono eccellenti e gli hardcore gamer continueranno a comprare le loro console, ma di certo non giocheranno solo con quelle."

Fonte: GamesIndustry