Nintendo Switch, azioni di Nintendo schizzate del 14% dopo l'accordo con Tencent per lo sbarco in Cina 6

Dopo l'accordo raggiunto con Tencent per la vendita di Nintendo Switch in Cina, le azioni di Nintendo sono vertiginosamente cresciute del 14%.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   19/04/2019

Le azioni di Nintendo sono cresciute del 14% nella borsa di Tokyo dopo l'annuncio dell'avvenuto accordo con Tencent per la vendita di Nintendo Switch in Cina. In realtà le azioni hanno avuto un picco di crescita del 16%, poi leggermente rientrato.

Le autorità della provincia cinese di Guangdong hanno approvato la messa in vendita di Nintendo Switch e del gioco New Super Mario Bros. U Deluxe. La borsa ha reagito facendo raggiungere alle azioni di Nintendo il loro massimo dal 18 ottobre 2018.

Stando a Daniel Ahmad, analista di Niko Partners, gli investitori chiedevano da tempo a Nintendo quando sarebbe sbarcata nel prolifico mercato cinese e quindi l'accordo raggiunto con Tencent è stato accolto positivamente dai mercati. Ahmad ha però avvertito di non cantare vittoria troppo presto, perché per arrivare effettivamente sul mercato cinese, Nintendo Switch ha bisogno di altre approvazioni. Inoltre la legislazione cinese prevede che ogni gioco vada approvato prima della messa in vendita. Si tratta di un processo molto lento e macchinoso che frenerà un po' l'ampliarsi della libreria della console.

#Periferiche Switch

Periferiche Switch